Rimedi naturali per la cefalea di tipo tensivo

· 31 maggio 2014
La cefalea tensiva colpisce quasi il 78% della popolazione adulta. L'attività sociale e lavorativa si riduce fino al 60% nelle persone che soffrono di questo problema.

Vi sarà sicuramente capitato di soffrire di cefalea di tipo tensivo, un dolore che interessa entrambi i lati della testa e non solamente uno come nel caso dell’emicrania. Il dolore solitamente è intenso e costante, accompagnato da rigidità del collo e del cuoio capelluto, un fastidio che compare soprattutto durante il giorno e si intensifica verso sera.

Si tratta di un tipo di mal di testa molto comune; ne soffre, infatti, la maggior parte delle persone, ma se si protrae per diversi giorni alla settimana e per più di tre mesi consecutivi, si tratta di un disturbo cronico che necessita di un trattamento specifico. In caso di cefalea di tipo tensivo solitamente si cerca di alleviare il dolore ricorrendo ad analgesici, ma a volte il dolore non diminuisce. Per questo motivo, in questo articolo vi presentiamo alcuni rimedi naturali in grado di darvi un po’ di sollievo. Le cause della cefalea sono legate a situazioni di ansia e stress che potete tenere sotto controllo facendo attenzione a quali sono i fattori scatenanti.

Cause della cefalea di tipo tensivo

Le cause di questo fastidioso mal di testa sono legate a diversi fattori. Ad ogni modo, gli esperti hanno individuato alcune cause principali:

    • Situazioni di stress e ansia.
    • Passare molto tempo in una posizione scomoda e scorretta per l’asse del corpo e della testa e sottoporre, quindi, i muscoli ed i nervi ad uno sforzo eccessivo.
    • Mantenere lo sguardo fisso per molto tempo, avere problemi alla vista o utilizzare occhiali o lenti a contatto con una gradazione sbagliata.
    • Seguire una cattiva alimentazione, carente di vitamine e minerali (magnesio, vitamina B…).

Quali sono i tipi di cefalea tensiva?

  • Tipo I: è la cefalea che si protrae per diversi mesi, caratterizzata da un dolore intenso alla mattina che poi scompare e ritorna verso sera. Il dolore colpisce entrambi i lati della testa e la zona occipitale.
  • Tipo II: è la tipolgia più comune, si caratterizza per un dolore diffuso e una fastidiosa sensazione di compressione. Ha una durata che varia da uno a tre giorni. Solitamente i farmaci non danno sollievo.

Differenza tra l’emicrania e la cefalea di tipo tensivo

La cefalea di tipo tensivo si presenta soprattutto come un dolore generalizzato con un senso di pressione alle tempie e dietro la testa, compreso il collo. A volte questo dolore dura per delle ore, oppure poco più di mezz’ora, si protrae per due o tre giorni fino a scomparire. L’emicrania, invece, si caratterizza per un dolore localizzato, solitamente solo in un lato della testa, sensibilità alla luce, nausea, capogiri, sintomi che non si manifestano in caso di cefalea di tipo tensivo, la quale a volte scompare da sola con un semplice massaggio al collo.

Rimedi naturali per la cefalea di tipo tensivo

Lavanda

  • Vitamina B: la vitamina B aiuta a dare energia ai neuroni che, a causa dello stress e dello sforzo quotidiano, lavorano troppo. Un buon apporto di questa vitamina può prevenire questo tipo di mal di testa. Conviene anche incrementare l’apporto di vitamina B tramite integratori in forma di compresse, reperibili in qualsiasi erboristeria o negozio di prodotti naturali. Una compressa da 250 mg al giorno per due settimane è l’ideale per rimettere in sesto l’organismo. Potete trovare la vitamina B in alimenti quali fegato di bovino, pesce azzurro e uova.
  • Lavanda: la lavanda è perfetta per alleviare lo stress e il mal di testa. Potete preparare degli infusi mettendo due rami secchi di lavanda in acqua bollente. Bevete quest’infuso la mattina e a metà pomeriggio per avere un po’ di sollievo. Inoltre, se mettete dell’olio di lavanda in acqua bollente e inalate il vapore, noterete subito i benefici di questa pianta.
  • Artemisia: è ideale in caso di cefalea di tipo tensivo. Questa pianta contiene sostanze che aiutano a regolare i neurotrasmettitori del cervello e a normalizzare il flusso del sangue in questa zona del corpo. Inoltre, l’artemisia possiede proprietà antinfiammatorie, soprattutto se consumata attraverso infusi. Fate bollire due fiori di artemisia in acqua e bevete l’infuso a piccoli sorsi a metà pomeriggio, dopo aver lasciato in infusione per circa 15 minuti.
  • Magnesio: secondo molti studi, il magnesio è molto efficace per prevenire ed alleviare il mal di testa e l’emicrania. Si tratta di un minerale che rilassa i muscoli, alleviando lo stress, calmando i nervi e il mal di testa. Dove potete trovarlo? Nel riso integrale, nel cacao in polvere, nei semi di zucca, nel basilico essiccato, nei semi di lino, nel cumino, nelle noci del Brasile.
  • Menta: si tratta di un rimedio perfetto per curare la cefalea, in quanto rilassa e allevia il dolore. Se ne bevete due infusi al giorno, la mattina e a metà pomeriggio, noterete subito i benefici. Sono sufficienti due cucchiaini di menta essiccata per una tazza d’acqua bollente. Lasciate riposare qualche minuto e poi bevete l’infuso a poco a poco. Fate in modo di essere rilassati quando bevete questo infuso, senza avere fretta.

Altri consigli

Tenete sotto controllo lo stress, trovate del tempo libero e stabilite le vostre priorità
Tenete sotto controllo lo stress, trovate del tempo libero e stabilite le vostre priorità
  • Usate un buon cuscino per dormire, il modo in cui posizionate il collo e la testa è molto importante.
  • Fate attenzione alla posizione che assumete quando leggete, lavorate o svolgete altre attività.
  • Abituatevi a stirare il muscoli del collo, la schiena e le spalle quando state lavorando o siete davanti al computer, in questo modo eviterete di sforzare eccessivamente queste parti del corpo.
  • Fate un controllo della vista, molto spesso la cefalea di tipo tensivo è legata a questo problema.
  • Cercate di controllare le situazioni di stress, prendetevi un po’ di tempo libero, riposate e stabilite quali sono le vostre priorità.
Guarda anche