Gli straordinari benefici dell’olio essenziale di lavanda

15 dicembre 2017
L'olio essenziale di lavanda vanta meravigliose proprietà per la cura della pelle e per l'igiene della casa

L’olio essenziale di lavanda ha molte proprietà benefiche che vale la pena tenere in considerazione. È un ottimo prodotto per la salute della pelle e per l’igiene e la cura della casa. Conoscete tutti gli impieghi dell’olio di lavanda?

La lavanda

Se pensiamo alla lavanda, ci vengono in mente dei campi di colore viola. Questa pianta silvestre, caratterizzata da piccoli fiori lilla, è diffusa in tutta l’area mediterranea e in alcune zone dell’Africa, Asia e India, su campi e colline molto soleggiati.

La lavanda è ricca di oli essenziali, acidi, cumarina, tannini e saponine (nei fiori).

Vi consigliamo di leggere anche: 5 oli da mantenere a portata di “zampa”

Proprietà per la salute

Olio di lavanda

La lavanda ha le seguenti proprietà medicinali:

  • Ha un elevato potere calmante, caratteristica per cui è conosciuta fin dall’antichità. In epoca romana, veniva usata per fare dei bagni rilassanti. È utile in caso di nervosismo, ansia, insonnia e stress.
  • Ha proprietà antisettiche che aiutano a disinfettare, alleviare e cicatrizzare qualsiasi ferita, scottatura, puntura o ematoma.
  • La lavanda è antibatterica ed antivirale, due proprietà che la rendono un ottimo rimedio per prevenire e trattare malattie respiratorie come laringite, faringite e angina, ma anche infezioni genitali.
  • Migliora alcuni disturbi cutanei come psoriasi o eczema, in quanto riduce l’infiammazione e calma il bruciore.
  • Favorisce la digestione e calma la tensione alla stomaco.
  • Le sue proprietà antinfiammatorie e calmanti la rendono un ottimo rimedio contro il dolore.
  • Aiuta a combattere la nausea durante i viaggi.
  • Riduce leggermente l’ipertensione arteriosa.
  • Previene la caduta dei capelli.

Olio essenziale di lavanda e altri estratti

L’olio essenziale di lavanda concentra in poca quantità tutte le proprietà e l’aroma della pianta. Si ottiene attraverso un processo di distillazione che richiede l’impiego di un alambicco, quindi, a meno di non avere a disposizione questo strumento, non lo si può preparare a casa. È comunque possibile trovarlo in qualsiasi erboristeria e in vari negozi di prodotti naturali.

Quali alternative all’olio essenziale si possono preparare a casa?

  • Macerazione dei fiori di lavanda nell’olio di mandorle o di oliva: la proporzione è di 1 parte di pianta per 10 parti di olio. Bisogna lasciare macerare i fiori di lavanda in un contenitore di vetro e metterlo al sole all’esterno. Di tanto in tanto lo si deve mescolare.
  • Macerazione in alcool per una settimana: bisogna riempire il contenitore di vetro con fiori di lavanda essiccati e poi ricoprire con alcool etilico.
  • Infuso concentrato di fiori essiccati di lavanda: la preparazione più comune e semplice è l’infuso concentrato dei fiori. L’infuso è l’ideale da bere, per fare gargarismi, bagni caldi o pediluvi.

Vi consigliamo di leggere anche: I migliori infusi per regolare il nervosismo e l’ansia

Impieghi curativi

Limonata con lavanda

Gli impieghi più comuni per la salute sono:

  • Infusi per combattere l’insonnia e il nervosismo.
  • Gargarismi per ridurre l’infiammazione delle vie respiratorie.
  • Massaggi rilassanti con olio essenziale di lavanda per alleviare lo stress.
  • Frizioni con olio di lavanda per alleviare i dolori reumatici, lombari, ai piedi, emicrania e torcicollo.

Vi consigliamo di leggere anche: Limonata alla lavanda per calmare la mente e combattere il mal di testa

Pelle e capelli

Uno dei migliori usi dell’olio di lavanda per pelle e capelli consiste nell’aggiungere qualche goccia ai prodotti cosmetici abituali.

  • Crema per il viso e per il corpo: calma la tensione, combatte i disturbi della pelle e favorisce la rigenerazione cellulare.
  • Shampoo: previene la caduta dei capelli.

Quest’olio, inoltre, ha la proprietà di potenziare gli effetti degli altri ingredienti naturali.

Leggete anche: Sapone alla lavanda fatto in casa

Igiene della casa

Lavanda e bicarbonato

Per quanto riguarda l’igiene della casa, si può versare qualche goccia di olio essenziale di lavanda nei prodotti di pulizia (detergente per pavimenti, detersivi, ammorbidenti, deodoranti per ambiente, ecc.) per migliorarne l’aroma e ottenere anche altri risultati, quali:

  • Tenere lontani gli insetti
  • Favorire un’atmosfera di benessere in casa
  • Eliminare le pulci degli animali domestici

Inoltre si possono preparare dei graziosi sacchetti alla lavanda per profumare gli armadi. Usando dei sacchetti più grandi si possono realizzare dei cuscini cervicali da riscaldare al microonde e mettere sulla zona cervicale per favorire un buon riposo.

Immagine principale per gentile concessione di © wikiHow.com

Guarda anche