Rimedi naturali per combattere il batterio Helicobacter Pylori

8 maggio 2015

Il batterio Helicobacter pylori è noto per essere la causa della maggior parte delle ulcere gastrite, della gastrite e di altre affezioni dello stomaco. D’accordo con le ricerche, si stima che circa i due terzi della popolazione mondiale siano affetti da Helicobacter Pylori, poiché si tratta di un batterio molto facile da trasmettere. Tuttavia, a volte non genera nessun sintomo o disturbo. Per fortuna, vi sono diversi modi per combattere questo batterio e trovare sollievo dai problemi di salute che esso causa.

Se soffrite di qualche problema a causa del batterio Helicobacter pylori, come ulcera gastrica o gastrite, vi consigliamo i seguenti rimedi naturali per combatterlo, eliminarlo e migliorare la vostra condizione di salute.

Olio essenziale di verbena

La verbena è una pianta che appartiene alla famiglia delle Gramineae. Risaltano le sue proprietà carminative e digestive, oltre alla sua azione contro la formazione di gas. Secondo diversi studi, l’olio essenziale di verbena può aiutare ad eliminare il batterio Helicobacter Pylori, poiché quest’ultimo non resiste ai componenti della pianta.

Propoli

La propoli è nota per essere un antibiotico e battericida naturale in grado di rafforzare le nostre difese, combattere le infezioni e trattare problemi come la gastrite. Questo alimento, conosciuto anche come resina delle api, è una sostanza che tali insetti usano per proteggere le arnie da possibili infezioni. Grazie alle sue proprietà, la propoli è in grado di eliminare il batterio Helicobacter Pylori.

Zenzero

Zenzero-capelli

Questa radice è nota in tutto il mondo per le sue molteplici proprietà medicinali, le quali apportano benefici soprattutto all’apparato digerente. Si consiglia il consumo di zenzero per combattere l’acidità, la nausea, il mal di stomaco e le ulcere. Esso, inoltre, possiede un forte potere antibattericida che, secondo numerosi esperti, potrebbe essere fatale per il batterio Helicobacter Pylori.

Cavolo cappuccio

Anche questo alimento possiede proprietà che ci aiutano a combattere ed eliminare l’Helicobacter Pylori, sempre se assunto crudo. Così come i broccoli, esso può causare flatulenze, ma potete assumerlo in piccole quantità per verificare il grado di tolleranza che presentate. Potete preparare un’insalata con le foglie di cavolo tagliate finemente e condire con un po’ di aceto e limone. Un’altra opzione è preparare un succo fresco diluito in acqua.

Broccoli

broccoli

Questo alimento può aiutare a combattere il batterio Helicobacter Pylori grazie al suo alto contenuto di un fitonutriente chiamato sulforafano. Dopo numerosi studi, è stato dimostrato che è possibile eliminare il suddetto batterio con un consumo frequente di broccoli.

Questo stesso componente che elimina l’Helicobacter Pylori è collegato anche alla prevenzione del cancro allo stomaco. Il problema che riscontrano le persone nel consumo dei broccoli è che essi formano aria nello stomaco. Tuttavia, per ridurre questo fastidioso effetto, potete cuocerli oppure aggiungere cumino e zenzero.

Curcuma

Questa spezia di origine asiatica è ricca di proprietà medicinali e negli ultimi anni è oggetto di studio. Nel caso di problemi gastrici, si utilizza per trattare la dispepsia, malattia che include diversi disturbi del tratto digerente come distensione, mal di stomaco, nausea o gas. Allo stesso modo, le sue proprietà aiutano a stimolare i succhi gastrici e proteggere al tempo stesso la mucosa gastrica, inibendo l’azione dell’Helicobacter Pylori. Tuttavia, gli esperti consigliano di non eccedere con il suo consumo.

Altri alimenti che possono aiutare

  • Per combattere questo batterio, l’ideale è aumentare l’assunzione di alimenti dall’alto potere antibiotico come l’aglio, la cipolla, l’echinacea, lo zenzero, il timo, il rosmarino, la menta ed il miele.
  • Altri alimenti che possono aiutare sono quelli probiotici che presentano lattobacilli e bifidus. Anche se questi probiotici non distruggono il batterio, lo possono inibire e contrastare anche altri problemi quali mal di testa, nausea mattutina e dispepsia.
  • Le persone che presentano il batterio, ma non soffrono di gastrite né di ulcere gastriche, possono assumere succo di limone o di ananas e aceto di mele.
  • Una persona affetta dal batterio Helicobacter Pylori deve evitare nella propria dieta alcuni alimenti come gli zuccheri, le farine raffinate ed il riso. Deve, inoltre, incrementare l’assunzione di frutta, verdura e acqua.
  • Infine, si può preparare una bevanda alcalinizzante per combattere l’Helicobacter Pylori mescolando patata cruda, sedano e carota; da bere prima di ogni pasto.
Guarda anche