Rimedi naturali per le palpebre cadenti

· 5 Gennaio 2019
Solitamente non si tratta di un problema serio, ma è conveniente che il medico vi controlli ed esamini gli occhi e le palpebre, per scartare qualsiasi complicazione o problema più grave.

Le palpebre cadenti invecchiano l’aspetto di chi ne soffre, oltre a poter addirittura ostacolare la capacità visiva. Alcuni dati statistici rivelano che ogni anno più di centomila persone, tra uomini e donne, cercano la soluzione a questo problema dentro una sala operatoria.

Tuttavia, vi sono diversi consigli molto utili che possono evitare di ricorrere alla chirurgia, soprattutto nel caso di persone che non rispondono bene all’anestesia e che potrebbero essere soggetti a effetti collaterali. Per questa stessa ragione, oggi vogliamo dirvi come curare o trattare le palpebre cadenti.

Una palpebra cadente può rimanere costante oppure peggiorare con il passare del tempo, può apparire e scomparire e infine può interessante entrambi gli occhi o solo uno.

Quando la caduta interessa solo un lato, è molto facile individuarla facendo un confronto tra le due palpebre. Se la caduta colpisce entrambi i lati, invece, è molto più difficile individuare il problema.

Quando qualcuno corruga la fronte oppure inclina la testa all’indietro, vuol dire che sta cercando di vedere sotto le palpebre; questo, inoltre, può provocare sonnolenza o stanchezza nelle persone interessate. Allo stesso modo, le palpebre cadenti possono essere congenite oppure possono svilupparsi con il tempo.

Anche se in generale non è un problema serio, è meglio che il medico controlli o esamini gli occhi e le palpebre, al fine di scartare qualsiasi problema a essi relazionato.

Quali sono le cause?

Le palpebre cadenti possono dipendere da una grande varietà di fattori, tra i quali è possibile incontrare: l’invecchiamento delle cellule, il diabete, accidenti cerebrovascolari, la sindrome di Horner (un disturbo che colpisce i nervi degli occhi e del viso), un tumore cerebrale o qualsiasi altro problema che interessi le reazioni nervose oppure muscolari.

In entrambe le palpebre

  • Complicazioni mediche. Ad esempio la miastenia gravis,un disturbo neuromuscolare che compromette i muscoli e i nervi che li controllano.
  • Naturale processo di invecchiamento.
  • Normale variazione delle palpebre.

In una sola palpebra

  • Neoplasma nella palpebra. Assomiglia molto a un orzaiolo.
  • Problemi di salute.
  • Lesione nervosa.
  • Naturale processo di invecchiamento.
  • Normale variazione delle palpebre.

Rimedi fatti in casa per le palpebre cadenti

i cetrioli sono un ottimo rimedio per le palpebre cadenti

  • Rimedio #1 — Usare bustine di camomilla, poiché questa contiene antinfiammatori ideali per il trattamento di questo problema. Prima di porle sugli occhi, dovrete conservare le bustine di camomilla in frigorifero. Sdraiatevi e mettete una bustina su ogni occhio e lasciate agire per 20 minuti. Se lo farete in moto costante, inizierete a vedere i risultati in poco tempo.

Leggete anche: Rimedi naturali a base di camomilla

  • Rimedio #2 — Usate una crema fatta in casa a base di ingredienti naturali per trattare le palpebre. Prepararla è davvero semplice. Unite due cucchiai di avena, 4 cucchiai di yogurt naturale, 4 cucchiai di gel d’aloe vera e 5 rondelle di cetriolo senza buccia. Mescolate tutti questi ingredienti fino a ottenere una pasta cremosa, che applicherete sulle palpebre. Lasciate agire per 20 minuti e sciacquate con abbondante acqua fredda.
  • Rimedio #3 — I cetrioli sono un ottimo rimedio per le palpebre cadenti, basta applicare delle fettine di cetriolo fresco sugli occhi e lasciare agire tra i 15 e i 20 minuti.

Potrebbe interessarvi leggere anche: I benefici del cetriolo: perché fa bene alla salute?

  • Rimedio #4 — L’acqua fredda è molto efficace in questo caso, poiché lavare il viso con essa permette di tonificare la pelle. Non esitate ad utilizzare un po’ di acqua fredda per trattare il problema delle palpebre cadenti.
  • Rimedio #5 — Il consumo di uva è un’altra valida opzione, poiché evita o ritarda il processo di invecchiamento delle cellule, grazie al suo elevato contenuto di resveratrolo. Potete includerla nella vostra dieta giornaliera: in questo modo otterrete tutti i suoi benefici.