5 rimedi naturali per regolare gli ormoni

Regolando gli ormoni con ingredienti naturali, ci risparmieremo molti effetti secondari e possibili problemi che potrebbero verificarsi con gli integratori chimici assunti con la medesima finalità

Sappiamo che dovremmo fare qualcosa per regolare gli ormoni quando abbiamo problemi mestruali, acne, problemi di fertilità o di libido, sintomi della menopausa, etc.

A tale proposito, in questo articolo vi offriamo cinque rimedi naturali per regolare gli ormoni senza effetti secondari. Grazie ad essi, potrete verificare fino a che punto gli ormoni condizionano la vostra qualità della vita.

Regolare gli ormoni è possibile


Le condizioni ormonali dipendono dalla genetica. Tuttavia, questo non significa che non possiamo equilibrarle con l’aiuto dell’alimentazione e di adeguati integratori. Allo stesso modo, dobbiamo sapere che le cattive abitudini possono alterarle.

Como punto di partenza, ci sono fattori che dovremmo evitare per non peggiorare la situazione:

  • Il consumo di carne e latte vaccino non biologici, poiché contengono ormoni che possono alterare ancora di più i nostri.
  • La soia non fermentata e gli alimenti che la contengono, come il latte e la farina di soia.
  • Lo stress, che danneggia tutte le funzioni dell’organismo.
  • Un’alimentazione ricca di zuccheri e prodotti raffinati.
  • Uno stile di vita sedentario.
  • Il consumo abituale di farmaci, soprattutto di contraccettivi.
  • Le bevande alcoliche.

A seguire citiamo i 5 rimedi che possono aiutarci a regolare gli ormoni. Per questo motivo, non bisogna assumerli durante la gravidanza e, in presenza di qualsiasi dubbio, dovremo consultare il nostro medico di famiglia.  

1. Olio di lino

Questo olio vegetale viene estratto dalla pressione a freddo dei semi di lino, un alimento che deve essere protetto dal calore e dalla luce, in modo che non si ossidi.

Quest’olio viene venduto come alimento e non come integratore e risalta per il suo elevato apporto di acidi grassi essenziali omega 3.

L’olio di lino è consigliato per trattare problemi di salute relazionati con le infiammazioni, così come per regolare gli ormoni e migliorare la fertilità, grazie al suo contenuto di lignani (fitoestrogeni).

Affinché sia efficace, bisogna prenderlo sempre a crudo.

2. Maca

maca per libido

Questo tubero andino, molto popolare in Perù, al giorno d’oggi è considerato un superalimento. Oltre ad essere molto energetica e stimolante, la maca ci aiuta a ringiovanire tutto il sistema endocrino sia negli uomini sia nelle donne, qualsiasi sia il disturbo.

La maca attiva il funzionamento equilibrato di tutti gli ormoni grazie alla stimolazione che esercita sull’ipotalamo e sulla pituitaria.

In questo modo, migliora i disturbi mestruali, la libido e la fertilità, oltre ad essere un ottimo rimedio per la bellezza di pelle e capelli.

Dovranno fare attenzione le persone che soffrono di ipertensione, nervosismo o problemi immunitari.

3. Olio di enotera

Negli ultimi tempi, l’olio di enotera è divenuto un rimedio abituale per le donne che soffrono di problemi mestruali, di sintomi del climaterio e della menopausa.

Contiene acidi grassi essenziali omega 6, fondamentali per una buona salute ormonale.

Per questo motivo, molti ginecologi lo consigliano per ridurre gli effetti della sindrome premestruale, combattere l’infertilità, prevenire le cisti ovariche o trattare l’endometriosi.

Al momento di scegliere un integratore a base di olio di enotera, vi consigliamo di optare per uno che includa anche vitamina E, la quale ne migliora la conservazione e l’assorbimento.

4. Lievito di birra

Il lievito di birra è un complemento indispensabile se vogliamo apportare una buona quantità di vitamine e minerali al nostro organismo, sia per godere di buona salute sia per avere un bell’aspetto.

Il lievito di birra risalta per il suo contenuto di zinco, un minerale molto benefico per sviluppare una buona produzione e secrezione ormonale 

Il resto dei nutrienti che ci apporta, inoltre, contribuisce a sopperire a possibili carenze che, in un modo o nell’altro, possono influire sul sistema endocrino.

5. Finocchio

I semi del finocchio sono spesso presenti in molti supplementi per regolare gli ormoni femminili, poiché possono aiutare ad aumentare i livelli di estrogeni naturalmente e senza pericoli per la salute.

Si tratta, inoltre, di un rimedio ideale durante la menopausa.

È bene ricordare che il finocchio è consigliato in gravidanza e durante l’allattamento, poiché favorisce la produzione di latte. Tuttavia, è bene consultare un medico per essere sicuri delle modalità di assunzione e delle dosi necessarie.

Possiamo assumerlo sotto forma di infuso, integratori oppure tramite il suo olio essenziale, ma solo se adatto al consumo.