Stanchezza in gravidanza: come affrontarla?

Le donne incinte in genere accusano parecchia stanchezza a causa dei cambiamenti dell'organismo mentre il bambino cresce dentro di loro. Per questo è importante capire come far fronte alla stanchezza in gravidanza
Stanchezza in gravidanza: come affrontarla?

Ultimo aggiornamento: 22 marzo, 2021

La stanchezza fisica in gravidanza è un sintomo piuttosto comune. L’organismo, infatti, si ritrova ad affrontare molti cambiamenti contemporaneamente e, per quanto possa sembrare strano, anche le attività più semplici possono richiedere uno sforzo enorme.

Grazie a uno studio condotto in Iran e pubblicato nel 2003, è stato possibile osservare che le donne che si trovano nel primo trimestre di gravidanza si sentono più stanche al mattino di quelle che non sono in gestazione. Per questo è necessario imparare a rallentare, a non pretendere troppo da se stesse e a riposare quando possibile.

Alcune donne propendono per un riposino a metà mattinata, altre a metà pomeriggio: a seconda delle attività che svolgono, ovviamente.

D’altra parte, c’è anche chi non è d’accordo con i riposini pomeridiani e preferisce riposare un po’ la sera. A questo proposito, però, l’ultima parola spetta alla donna in gravidanza. 

Consigli per affrontare la stanchezza in gravidanza

La sensazione di affaticamento in gravidanza è un problema che può avere risolto mettendo in pratica alcuni accorgimenti.

Per quanto banali possano sembrare, sono di recente scoperta e contribuiscono a uno stile di vita sano, di cui possono beneficiare sia la madre che il figlio. A seguire, ne parliamo in dettaglio.

Fare attività fisica

Praticare attività fisica leggera, di basso impatto, o fare delle passeggiate mattutine aiuterà a tenere attivo tutto il corpo. L’esercizio fisico favorisce la flessibilità, il controllo del peso e diminuisce la sensazione di stanchezza in gravidanza.

Donna incinta che cammina.

Alcuni consigli per iniziare:

  • Cominciate con un po’ di stretching e riscaldamento, per poi svolgere gli esercizi consigliati per le donne incinte.
  • Esistono molti esercizi, alcuni possono essere svolti da sole e altri con l’aiuto di un istruttore: attività cardiovascolare, come camminare, ballare, nuotare o fare attività aerobica a bassa intensità.
  • Per favorire la flessibilità, gli esperti consigliano lo yoga e il tai chi.

Vi consigliamo di leggere anche: I 9 benefici dell’attività fisica sul cervello

Dieta equilibrata per combattere la stanchezza in gravidanza

L’alimentazione durante la gravidanza è fondamentale per l’ottimale sviluppo del bambino. La madre deve fare attenzione alla dieta, soprattutto in caso di stanchezza. In molti casi, infatti, questa sensazione di affaticamento è legata all’anemia sideropenica.

Si consiglia di consumare alimenti ricchi di ferro come carne, cereali e legumi, così come prodotti ricchi di vitamina C per un migliore assorbimento dei nutrienti.

Potete anche consultare uno specialista prima di cominciare la dieta. Attraverso le analisi di laboratorio, riceverete una diagnosi più precisa e il medico saprà dare indicazioni adeguate circa l’alimentazione da seguire.

Ricordate inoltre che l’idratazione fa parte di una dieta equilibrata, per cui dovete bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno. D’altra parte, uno studio pubblicato nel 2001 invita a evitare il consumo di bevande a base di caffeina, perché potrebbero nuocere al neonato.

Fare un bagno

Un modo semplice per rilassarsi e alleviare la stanchezza è fare un bagno caldo, magari con qualche essenza o fiori aromatici. Vi consigliamo di fare un bagno preferibilmente la mattina appena sveglie oppure la sera prima di andare a dormire.

Chiedete al partner di farvi un massaggio mentre siete nella vasca, per trovare sollievo dalla stanchezza dovuta alla gravidanza. Inoltre, questo gesto aiuta a rafforzare il legame tra i futuri genitori e il nascituro.

Dormire a sufficienza

In genere, ledonne incinte fanno fatica a dormire, secondo quanto osservato in uno studio condotto dall’Università della Turchia nel 2012. Tuttavia, è importante cercare di riposare adeguatamente durante tutta la gestazione.

Volete saperne di più? Leggete anche: I neonati dormono meglio accanto alla mamma

Donna incinta non riesce a dormire.

Vi consigliamo di dormire almeno otto ore per notte e un’ora durante il giorno. Se durante il giorno non riuscite a dormire, basterà stendervi e riposare.

  • La sera, prima di coricarvi, scegliete la posizione più adatta, soprattutto a partire dall’ultimo trimestre, quando la pancia sarà ormai cresciuta molto.
  • Aiutatevi con dei cuscini: metteteli tra le ginocchia, sotto la schiena e i fianchi per trovare la comodità necessaria e riposare bene.

Tuttavia, nel caso in cui la stanchezza sia dovuta all’insonnia, gli specialisti consigliano di assumere alimenti che contengono triptofano, per favorire il sonno.

Combattere la stanchezza in gravidanza in modo naturale

Vi suggeriamo di tenere conto di tutte le nostre indicazioni per un risultato ottimale. Assicuratevi di consultare prima uno specialista che vi autorizzi a seguire una determinata dieta e a svolgere attività fisica.

Nel caso in cui questi accorgimenti non siano sufficienti a contrastare la stanchezza in gravidanza, allora sarà necessario rivolgervi al medico per una valutazione clinica. Non ignorate la stanchezza e ricordate di evitare di automedicarvi per risolverlo.

Potrebbe interessarti ...
Piangere durante la gravidanza: influisce sul feto?
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
Piangere durante la gravidanza: influisce sul feto?

Per quanto incredibile, piangere durante la gravidanza può essere positivo per la salute del feto poiché genera benessere ed elimina tossine e stress.



  • Ayyar, L., Shaib, F., & Guntupalli, K. (2018). Sleep-Disordered Breathing in Pregnancy. Sleep Medicine Clinics. https://doi.org/10.1016/j.jsmc.2018.04.005
  • Chien, L. Y., & Ko, Y. L. (2004). Fatigue during pregnancy predicts caesarean deliveries. Journal of Advanced Nursing. https://doi.org/10.1046/j.1365-2648.2003.02931.x
  • Muthiah, Kannan & Rajeswaran, Sathiya & Shanmugasundaram, Natarajan & Vasudevan, R & S D, Muralidass & Devi, Shree. (2018). Yoga in Pregnancy. 104-109.
  • Behrenz, K. M., & Monga, M. (1999). Fatigue in pregnancy: A comparative study. American Journal of Perinatology. https://doi.org/10.1055/s-2007-993855.
  • Duro Mota, E., Causín Serrano, S., Campillos Páez, Mª T., & Vallés Ugarte, Mª L.. (2001). Consumo de cafeína y riesgo de aborto espontáneo en el primer trimestre. Medifam11(8), 105-108. Recuperado en 21 de junio de 2020, de http://scielo.isciii.es/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S1131-57682001000800014&lng=es&tlng=pt.
  • Kızılırmak, A., Timur, S. y Kartal, B. (2012). Insomnio en el embarazo y factores relacionados con el insomnio. The Scientific World Journal, 2012, 1–8. https://doi.org/10.1100/2012/197093.
  • Cubero, J., Rodríguez, A.B., Narciso, D., Valero, V., Sánchez, J. y Barriga, C. 1. ANOTACIONES BÁSICAS SOBRE EL AMINOÁCIDO TRIPTÓFANO. Enfermería Global. 5, 1 (1). DOI:https://doi.org/10.6018/eglobal.5.1.457.