5 rimedi naturali per prevenire l’occlusione delle arterie

· 16 Dicembre 2016
Mantenere le arterie pulite è fondamentale dal momento che le ostruzioni arteriose non si manifestano con nessun sintomo evidente e possono causare gravi problemi

L’occlusione delle arterie è un problema molto diffuso: è caratterizzato da un accumulo di placche di grasso all’interno dei vasi sanguigni che vanno al cuore o al cervello.

Si tratta di un problema serio, poiché ostacolo il flusso del sangue e impedisce all’ossigeno e ai nutrienti di circolare correttamente e di raggiungere gli organi e i tessuti del corpo.

Di conseguenza, l’occlusione della arterie può sfociare in una serie di problemi molto più gravi , come ad esempio, emorragie cerebrale, infarti o patologie legate alle arterie coronarie.

Ciò che più preoccupa i medici è il modo in cui questo problema si sviluppa all’interno del nostro organismo, che gli è valso il nome di “malattia silenziosa”.

La quasi totale assenza di sintomi evidenti , infatti, o la confusione di questi con altre malattie, rendono difficile il riconoscimento e la corretta diagnosi dell’occlusione delle arterie e, pertanto, la cura appropriata.

I fumatori, chi conduce una vita sedentaria e chi soffre di obesità sono più a rischio. Tuttavia, è un disturbo molto diffuso anche tra i pazienti affetti da diabete di tipo 1 e 2 o da artrite.

Esistono, però, determinati nutrienti essenziali  che favoriscono la pulizia delle arterie e che ci aiutano a mantenerle libere in modo naturale.

A seguire vi proponiamo alcuni rimedi, da preparare facilmente in casa, pensati apposta per sfruttare al massimo le proprietà benefiche di certi alimenti e che possiamo assumere in tutta tranquillità senza il rischio di incorrere in sgradevoli effetti secondari.

Rimedi naturali per prevenire l’occlusione delle arterie

1. Latte d’aglio

Il latte all'aglio aiuta a ridurre l'accumulo di lipidi nel sangue, prevenendo l'occlusione delle arterie

L’aglio contiene sostanze sulfuree ed antiossidanti che riducono l’eccesso di lipidi che tende ad accumularsi nelle arterie.

Questo alimento aiuta a dilatare i vasi sanguigni, favorendo un adeguato flusso del sangue e una corretta irrorazione sanguigna dei tessuti e delle cellule.

Ingredienti

  • Tre spicchi d’aglio
  • Una tazza di latte (250 ml circa)

Procedimento

  • Tagliare l’aglio a fette sottili e farle bollire con il latte.
  • Lasciar raffreddare e bere prima di andare a dormire.

Leggete anche: Miele all’aglio per combattere le malattie respiratorie

2. Latte dorato

La combinazione di curcuma, miele e latte ci offre un un vero e proprio elisir da bere, noto nella medicina alternativa come latte dorato, una bevanda dalle grandi proprietà benefiche grazie al potere antinfiammatorio ed antiossidante dei suoi ingredienti.

Il suo consumo costante e abituale previene la formazione di coaguli e attiva la circolazione, favorendo una corretta espulsione di lipidi e tossine.

I suoi estratti organici, inoltre, riducono i livelli di colesterolo cattivo e prevengono l’aterosclerosi o aterosi (conosciuta anche come indurimento delle arterie).

Ingredienti

  • Un cucchiaino di curcuma in polvere (5 g circa)
  • Un cucchiaio di miele (25 g circa )
  • Una tazza di latte caldo (200 ml circa)

Procedimento

  • Aggiungere la curcuma al latte caldo e dolcificare con il miele.
  • Bere una o due volte al giorno, almeno tre volte a settimana.

3. Peperoncino di Cayenna

La capsaicina contenuta nel peperoncino di Cayenna aiuta a prevenire l'occlusione delle arterie

Il peperoncino piccante di Cayenna contiene una sostanza attiva chiamata capsaicina capace di evitare l’ossidazione del colesterolo cattivo nei vasi sanguigni e la conseguente occlusione delle arterie.

Il suo alto contenuto di antiossidanti contrasta l’effetto negativo dei radicali liberi, migliorando la circolazione sanguigna e prevenendo il rischio di malattie cardiovascolari.

Ingredienti

  • Mezzo cucchiaino di peperoncino piccante di cayenna (2 g)
  • Una tazza di acqua calda (250 ml circa)

Procedimento

  • Portare l’acqua a bollore e aggiungere il peperoncino.
  • Lasciar riposare un paio di minuti
  • Bere due volte al giorno.
  • Seguire il trattamento depurativo per due settimane.

4. Zenzero

La radice di zenzero è un potente antinfiammatorio naturale che migliora la circolazione sanguigna e ci aiuta a mantenere i vasi sanguigni, evitando l’ossidazione del colesterolo.

Il suo costituente attivo, il gingerolo, riduce il rischio di occlusione delle arterie e frena il danno ossidativo che può causare problemi cardiovascolari.

Ingredienti

  • Un cucchiaino di zenzero fresco grattugiato (5 g circa)
  • Una tazza di acqua calda (250 ml circa)

Procedimento

  • Aggiungere lo zenzero all’acqua calda e lasciar riposare alcuni minuti.
  • Filtrare l’infusione e bere tre volte al giorno.
  • Ripetere quest’operazione ogni giorno per almeno tre settimane.

Vi consigliamo di leggere anche: Tre frullati a base di avocado per ridurre il colesterolo

5. Semi di lino

I semi di lino sono un ottimo rimedio contro l'occlusione delle arterie

I semi di lino rappresentano uno dei migliori rimedi naturali per i disturbi cardiovascolari e le infiammazioni grazie al loro alto contenuto di acido α-linoleico.

Questi acidi grassi essenziali puliscono le arterie ostruite dai grassi, evitandone l’indurimento causato dal danno ossidativo.

Ingredienti

  • Due cucchiaini di semi di lino (20 g)
  • Una tazza di acqua (250 ml circa)

Procedimento

  • Versare i semi di lino nell’acqua e lasciare in ammollo tutta la notte.
  • Il giorno seguente, filtrare il liquido, che nel frattempo si sarà addensato, e berlo a digiuno.
  • Seguire il trattamento ogni giorno per almeno un mese.

Se volete mantenere le vostre arterie pulite e in buona salute in modo naturale, provate uno di questi rimedi: saranno il complemento ideale per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

  • Qadir, M. I., Manzoor, A., & Akash, M. S. H. (2018). Potential role of medicinal plants for anti-atherosclerosis activity. Bangladesh Journal of Pharmacology. https://doi.org/10.3329/bjp.v13i1.33478
  • Sharma, S. K., Vij, A. S., & Sharma, M. (2013). Mechanisms and clinical uses of capsaicin. European Journal of Pharmacology. https://doi.org/10.1016/j.ejphar.2013.10.053
  • Goel, A., Kunnumakkara, A. B., & Aggarwal, B. B. (2008). Curcumin as “Curecumin”: From kitchen to clinic. Biochemical Pharmacology. https://doi.org/10.1016/j.bcp.2007.08.016
  • Ernst, E. (2007). Garlic. Molecular Nutrition & Food Research. https://doi.org/10.1002/mnfr.200790025
Guarda anche