6 rimedi naturali per dire addio alle secrezioni vaginali eccessive

· 5 luglio 2017
Le secrezioni vaginali ci aiutano a combattere infezioni e a lubrificare la nostra zona intima. Se si presentano cambiamenti per quanto riguarda la consistenza o l'odore, ciò può essere sintomo di qualche problema.

Le secrezioni vaginali svolgono un ruolo molto importante nella cura della zona intima delle donne, dato che contengono batteri sani che aiutano a prevenire le infezioni causate dai batteri nocivi o dai lieviti.

Le normali perdite sono di colore trasparente o biancastro che, anche se per alcune risultano fastidiose, indicano che il pH si trova a livelli stabili.

Il problema è che molte volte presentano alterazioni nella consistenza, nel colore o nell’odore, sintomi che indicano la presenza e la crescita di germi dannosi.

Questa situazione dà luogo a scomode infezioni che, oltre al dolore, possono interferire nella vita sessuale e nell’autostima.

La buona notizia è che ci sono varie soluzioni di origine naturale le cui proprietà regolano la flora vaginale per mantenere sotto controllo la produzione eccessiva dei fluidi.

Di seguito vogliamo condividere con voi 6 buone opzioni affinché non abbiate dubbi a provarle quando notate qualche cambiamento nelle vostre secrezioni.

1. Yogurt naturale

Lo yogurt naturale contiene colture vive simili a quelle della flora vaginale e, per questo motivo, si tratta di una soluzione efficace contro le alterazioni che aumentano la produzione di fluidi.

I suoi probiotici agiscono direttamente sugli agenti che causano infezione. In tal modo, ne inibiscono la crescita e ristabiliscono l’ambiente naturale della zona intima.

Come utilizzarlo?

  • Prendete un paio di cucchiai di yogurt naturale e strofinatelo sulle aree esterne della vagina.
  • Fate asciugare senza risciacquare e ripetetene l’applicazione 2 o 3 volte al giorno.
  • Per integrare il trattamento, assumete un bicchiere di yogurt al giorno.

Volete saperne di più? Leggete: 7 abitudini da evitare nel prendersi cura della zona vaginale

2. Infuso di calendula

Le proprietà antinfiammatorie e antibiotiche dei fiori di calendula vengono utilizzate come rimedio alternativo contro le infezioni intime che producono il cattivo odore, l’irritazione e i flussi abbondanti.

I suoi composti non generano irritazioni nella delicata pelle della vagina e, di fatto, riducono arrossamento e prurito.

Come utilizzarla?

Preparate un infuso con fiori di calendula, lasciatelo riposare e usate il liquido per realizzare un semicupio almeno 2 volte al giorno.

3. Infuso di salvia

La salvia presenta proprietà che aiutano a riequilibrare la flora vaginale per diminuire l’eccesso del flusso e i cattivi odori.

L’infuso preparato con le sue foglie rinfresca la pelle irritata e riduce l’infezione causata da funghi e batteri.

Come utilizzarlo?

  • Preparate un litro di infuso di salvia e usate il liquido per sciacquare la zona intima.
  • Ripetete il trattamento 2 volte al giorno per alleviare il problema.

4. Infuso all’aglio

L’aglio è un potente antibiotico che può essere impiegato come trattamento alternativo contro le infezioni che danneggiano la zona intima.

I suoi composti attivi eliminano i lieviti e i batteri e, al contempo, frenano la produzione eccessiva di secrezioni.

Come utilizzarlo?

  • Triturate 2 o 3 spicchi d’aglio in un mortaio e lasciateli riposare per 15 minuti in un litro d’acqua bollente.
  • Trascorso questo tempo, filtrate e usate il liquido per pulire la zona danneggiata.
  • Ripetete il procedimento tutte le sere per circa una settimana.

5. Aceto di mele

Gli acidi naturali contenuti nell’aceto di mele possono essere usati come rimedio contro gli squilibri del pH vaginale.

Queste sostanze alimentano i batteri sani della flora vaginale e, pertanto, aiutano a combattere i microorganismi dannosi.

D’altra parte, le sue proprietà antimicotiche ed antimicrobiche facilitano il controllo dei cattivi odori e le secrezioni.

Consultate questo articolo: Lavande vaginali sotto accusa

Come utilizzarlo?

  • Diluite mezza tazza di aceto di mele nell’acqua di una vasca e lavate in particolare la zona intima.
  • Realizzate il trattamento 2 volte al giorno per almeno una settimana.

6. Bicarbonato di sodio

Il composti organici presenti nel bicarbonato di sodio sono il motivo per cui può essere impiegato come soluzione contro le secrezioni eccessive e maleodoranti.

Aiutano a ristabilire il pH della zona vaginale e favoriscono la produzione di batteri sani per creare una barriera protettiva contro funghi e germi dannosi.

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di bicarbonato (5 g)
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Come utilizzarlo?

  • Aggiungete un cucchiaino di bicarbonato di sodio in un bicchiere d’acqua e assumetelo una volta al giorno.
  • Per avere migliori risultati, aggiungete mezza tazza del prodotto in acqua tiepida e realizzate un semicupio che duri tra i 5 e i 10 minuti.
  • Ripetete il trattamento per circa una settimana o fino a regolare le perdite.

Come avete notato, sono diverse le opzioni naturali per mantenere sotto controllo la produzione eccessiva di secrezioni vaginali ed altri sintomi tipici delle infezioni intime.

Scegliete il rimedio che più vi piace e provatelo seguendo i consigli dati.

Guarda anche