Rimedio naturale contro la forfora: l’aceto

3 Ottobre 2020
Se soffrite di forfora, provate l'efficacia dell'aceto, un prodotto considerato sicuro. Ecco come sfruttarne i benefici.

I benefici dell’aceto per la salute dei capelli sono piuttosto noti, ma forse non tutti sanno che è anche un rimedio naturale contro la forfora.

A questo ingrediente, ottenuto della fermentazione acetica dell’alcol, si attribuiscono virtù curative ed è da sempre presente nella medicina naturale.

Aceto di mele, un rimedio naturale contro la forfora

La forfora, ben visibile sui nostri capi d’abbigliamento più scuri, viene anche chiamata pitiriasi. È un problema del cuoio capelluto che provoca desquamazione della cute, provocando imbarazzo e a volte prurito.

I sintomi possono peggiorare con lo stress e in genere nelle stagioni secche e fredde. Tra le diverse cause possono esservi:

  • Pelle irritata, grassa o secca.
  • Lavaggi insufficienti.
  • Presenza di un fungo chiamato malassezia. Si alimenta del sebo presente sul cuoio capelluto.
  • Dermatite da contatto, causata dall’uso di alcuni prodotti per la cura dei capelli.
  • Altre condizioni della pelle come psoriasi o eczema.

Tra i rimedi naturali contro la forfora possiamo annoverare l’aceto. Dati aneddotici indicano che riduce la tendenza della pelle a desquamarsi e calma i fastidi associati.

Sebbene non esistano studi scientifici definitivi che confermino la sua efficacia contro la forfora, un articolo pubblicato sulla rivista Natural Product Research conferma il suo potenziale antimicrobico, in grado quindi di limitare lo sviluppo di batteri e funghi.

Uomo con forfora sulla giacca.
La forfora è il risultato della desquamazione del cuoio capelluto, spesso causata da una micosi.

Leggete anche: Curare la sinusite con aceto di mele

Usare l’aceto come rimedio naturale contro la forfora

Se soffrite di forfora, potete provare voi stessi l’efficacia dell’aceto, un prodotto considerato sicuro. Ecco come sfruttarne i benefici:

  • Diluite mezza tazza di aceto di mele in una tazza e mezza di acqua tiepida.
  • Lavate i capelli con lo shampoo e sciacquate come di consueto.
  • Frizionate l’aceto su tutto il cuoio capelluto. Massaggiate con delicatezza per 3-5 minuti. 
  • Se necessario, potete applicare il balsamo.
  • Al termine lasciate asciugare i capelli senza usare il phon.
  • Potete ripetere il trattamento tutte le volte che volete, fino a miglioramento dei sintomi.

Potrebbe interessarvi anche: Trattamenti antiforfora: 5 ricette da preparare in casa

Altri rimedi contro la forfora

Nella maggior parte dei casi è possibile tenere sotto controllo il prurito e la desquamazione tipici della forfora. Sul mercato sono disponibili diverse alternative agli shampoo antiforfora in grado di ridurre la produzione di sebo e l’accumulo di cellule morte.

Probabilmente sarà necessario provare più di un’alternativa prima di trovare la soluzione più adatta. Per quanto riguarda gli approcci naturali, invece, per ridurre la produzione di forfora sarà utile:

  • Controllare lo stress. Per quanto possibile, è importante imparare a gestire le emozioni negative che hanno impatto sulla salute in generale. Sebbene possa sembrare insolito, lo stress peggiora anche i sintomi della forfora.
  • Seguire una dieta bilanciata. Includete quantità sufficienti di zinco, vitamine del complesso B e grassi sani nella dieta.
  • Lavare spesso i capelli con lo shampoo. Se il cuoio capelluto tende al grasso, lavarlo ogni giorno aiuta ad ammorbidire le squame. Per favorire questo processo, massaggiatelo con delicatezza e sciacquate con cura.
  • Limitare i prodotti per la cura dei capelli. Possono lasciare residui nei capelli e sul cuoio capelluto rendendolo più grasso.

Anche l’olio di melaleuca, meglio noto come tea tree oil, offre buoni risultati sulla forfora. Ha proprietà antisettiche, antibiotiche e antimicotiche. Può tuttavia causare irritazione sulle pelli sensibili.

Donna in cerca di un rimedio naturale contro la forfora.
Non esiste una formula magica contro la forfora, ma si possono combinare rimedi naturali a uno stile di vita sano.

Possibili effetti collaterali

Quando si segue un trattamento naturale, occorre monitorare i risultati e gli effetti. Alcuni prodotti possono peggiorare i sintomi su alcuni tipi di pelle. Questo vale anche per il rimedio naturale contro la forfora a base di aceto.

L’aceto, essendo molto acido, può bruciare la pelle se applicato direttamente. In questo caso, sarà bene interrompere il trattamento e rivolgersi al dermatologo per trovare un rimedio più adatto.

Infine, vale la pena di ricordare che spesso la forfora va combattuta su più fronti. Deve essere chiaro che l’aceto non è una soluzione magica al problema, ma un’opzione in più.

  • Clínica Mayo. Caspas. (2019). Recuperado el 12 de agosto de 2020. https://www.mayoclinic.org/es-es/diseases-conditions/dandruff/symptoms-causes/syc-20353850
  • Gopal J, Anthonydhason V, Muthu M, et al. Authenticating apple cider vinegar’s home remedy claims: antibacterial, antifungal, antiviral properties and cytotoxicity aspect. Nat Prod Res. 2019;33(6):906-910. doi:10.1080/14786419.2017.1413567
  • Bonifaz, Alexandro, et al. “Estudio comparativo de dos esquemas de tratamiento para dermatitis seborreica capitis con champú de ciclopiroxolamina/piritionato de zinc/keluamida (CPO/PZ/K).” Dermatología cosmética, médica y quirúrgica 13.3 (2015): 188-193.
  • Torres, E., R. Arenas, and C. Atoche-Diéguez. “Infecciones causadas por el género Malassezia.” Med Cutan Iber Lat Am 36.6 (2008): 265-284.
  • Laborda, P., P. Zaballos, and A. Garrido. “Semiologia de la dermatosis de cuero cabelludo.” Revista de Medicina integral (2011).
  • Chunata Sánchez, Lidia Mariela. Tratamiento de la Pityriasis Capitis del Cuero Cabelludo Producida por Malassezia globosa con Sampoo de Romero (Rosmarinus officinalis). BS thesis. 2012.