Stress e ansia: combatterli senza farmaci

28 marzo 2018
Per evitare che lo stress intacchi la nostra salute, dobbiamo fare attenzione alle persone di cui ci circondiamo. Questo perché alcune relazioni tossiche possono accrescere la sensazione di ansia e malessere.

Stress e ansia sono i nemici del nostro secolo. Lo stress è uno stato di iperstimolazione cerebrale che comporta un sovraccarico mentale. È la conseguenza di un eccessivo sforzo a cui ci sottoponiamo e che può essere associato a stati di ansia e a qualsiasi tipo di alterazione mentale e persino fisica.

Il frenetico ritmo di vita, le prestazioni ad alto livello richieste sul lavoro e un sovraccarico di stimoli e attività hanno fatto dello stress la malattia del XXI secolo.

In questo articolo, proponiamo 6 soluzioni per imparare a dare tregua a noi stessi e a ridurre i livelli di stress e ansia.

Strategie per ridurre stress e ansia

1.Vivere giorno per giorno

Assumere un atteggamento positivo verso la vita

La depressione è un passato invadente, lo stress un eccesso di presente e l’ansia un eccesso di futuro.

Per ridurre il nostro livello di stress e ansia, è fondamentale rivedere totalmente le nostre abitudini quotidiane.

Abbiamo bisogno di scoprire quali sono le situazioni che ci allontanano dalla serenità. Dobbiamo identificare con chiarezza i punti di caos in noi stessi e, a partire da questi, iniziare a stabilire un ordine di priorità.

Bisogna vivere giorno per giorno, senza pianificare troppo i nostri obiettivi futuri. Dobbiamo credere in noi stessi e affidare parte del nostro percorso all’improvvisazione. Come un musicista, viviamo e godiamo a pieno del bello della diretta, senza pianificare il prossimo passo.

È necessario avere un agenda e tenere sotto controllo molti obblighi e impegni, ma pianificare tutto e troppo ci fa sentire solo sovraccarichi di impegni e provoca un eccessivo senso del dovere.

2. Imparare a “staccare la spina”

Tra le principali cause di stress e ansia vi è la cattiva abitudine di portarci i problemi lavorativi a casa.

Dobbiamo imparare a “staccare la spina” e smettere di pensare al lavoro anche quando la giornata lavorativa è finita.

In questo modo potremo goderci a pieno il tempo con la famiglia e portare in casa un clima molto più piacevole.

La preoccupazione e l’angoscia evidenti generano malessere nelle persone con cui conviviamo. Inoltre, i bambini imitano il nostro comportamento e soffrono la nostra tensione.

Non dobbiamo dare importanza alle cose che ci causano ansia. Il mondo continuerà a girare, con o senza di noi.

3. Esercizio fisico contro stress e ansia

Esercizio fisico

Un rimedio eccellente contro lo stress è, ovviamente, l’esercizio fisico. Una buona sessione di attività fisica serve a:
  • Sgomberare la mente.
  • Regolarizzare la pressione arteriosa.
  • Generare calma e benessere.
  • Ripristinare i livelli di energia.
  • Aiutarci a staccare la spina per alcune ore.
  • Secernere endorfina che produce allegria.

La durata della sessione di attività fisica può variare da 10 a 30 minuti, con un’intensità tra il 30% e il 60% del rendimento di ogni persona.

Vi consigliamo di praticare uno sport che presuppone uno sforzo di media intensità, quali il nuoto, la corsa, la bici, l’atletica e così via.

4. Rivolgersi a un esperto

Lo stress, se ben gestito, è ritmo. Nella giusta misura serve a mantenerci sull’attenti, secondo il nostro istinto di cacciatori e per preservare la nostra sopravvivenza. Inoltre, apporta energia extra e accelera la respirazione apportando più ossigeno al cervello.

Detto ciò, se avvertiamo una vera e propria saturazione mentale, se siamo incapaci di controllare l’aggressività, la tristezza e percepiamo alti livelli di ansia, è consigliabile rivolgersi a uno psicologo.

Un esperto identificherà alcune linee guida personalizzate al fine di valutare e sviluppare un piano terapeutico adeguato rispetto a una situazione di stress e ansia.

Non abbiate timore di chiedere aiuto e di lasciarvi aiutare: non avete niente da perdere e anche la salute ne trarrà beneficio.

Date un occhiata a questo articolo: 5 posizioni per alleviare l’ansia e lo stress

5. Selezionare le proprie amicizie

Amicizia

Se già di per sé il treno della vita ci chiede alte prestazioni che provocano stress e ansia, vi suggeriamo di evitare le amicizie che possono incrementare i vostri livelli di stress.

Godere del tempo libero in buona compagnia, con una passeggiata all’aria aperta, in spiaggia o ovunque vogliate in mezzo alla natura, aiuterà a calmare la tensione e il senso di pesantezza.

Tutti noi conosciamo il termine “persona tossica”. Per questo motivo consigliamo vivamente di fare una selezione, scegliendo le persone che apportano positività e che non finiscono per affossarvi ulteriormente.

6. Riposare bene

Recuperare le energie con le quali affrontiamo la vita quotidiana è cruciale. Riposate, per quanto possibile, per tutte le ore di cui il tuo corpo ha bisogno. Il sonno è ristoratore e conferisce più lucidità e possibilità di successo.

È importante che il sonno sia di qualità. Pertanto, cercate di spegnere il telefono e di dormire in una stanza buia e non rumorosa. Un trucco semplice, molto diffuso ed efficace è usare i tappi per le orecchie.

Guarda anche