Rimedio naturale contro le zanzare: il basilico

Oltre a dare sapore e ad aromatizzare i piatti, il basilico è anche un ottimo rimedio naturale contro le zanzare. Stiamo per spiegarvi come trasformarlo in un repellente ecologico.
Rimedio naturale contro le zanzare: il basilico

Ultimo aggiornamento: 07 giugno, 2021

Di certo molti di noi usano il basilico in cucina come pianta aromatica. Per via del suo inconfondibile e delizioso aroma, il basilico vien aggiunto a sughi, pizza e oli aromatici. Ma sapevate che può essere utilizzato anche come rimedio naturale contro le zanzare?

Quello di repellente naturale è uno dei tanti usi di questa pianta aromatica e in questo articolo scopriremo come sfruttarlo a questo scopo.

Caratteristiche del basilico

Il basilico ha origini asiatiche e nel tempo la sua coltivazione si è diffusa ovunque nel mondo. Al giorno d’oggi sono note oltre 40 specie diverse, tra le quali l’Ocimum basilicum, o basilico dolce, è la più nota.

Si tratta di una pianta aromatica perenne le cui foglie sono larghe e di un verde intenso. Superano di poco il mezzo metro di altezza e il loro fogliame rilascia tutto l’aroma. Solitamente fiorisce in estate e si riempie di piccoli boccioli bianchi o lilla.

È rinomato per il suo elevato contenuto di oli essenziali grazie ai quali gli si attribuiscono diverse proprietà medicinali. Tra queste possiamo menzionare il suo impiego in caso di disturbi gastrici, respiratori e urinari.

Secondo uno studio pubblicato sulla Revista cubana de farmacia, il basilico può essere impiegato come pianta medicinale nei seguenti casi:

  • Disturbi gastrointestinali, come diarrea e parassitismo.
  • Patologie respiratorie come la bronchite.
  • Problemi dermatologici generici.
  • Mal d’aria: il suo contenuto di eugenolo, infatti, contiene proprietà anticoagulanti che migliorano la circolazione del sangue.
  • L’olio essenziale di basilico presenta caratteristiche antimicotiche e agisce contro funghi e batteri.
Basilico come rimedio naturale contro le zanzare.
Il basilico possiede proprietà medicinali e gastronomiche, ma è anche un efficace repellente.

Perché il basilico è un rimedio naturale contro le zanzare?

Per capire perché questa pianta allontana le zanzare, bisogna sapere in che modo questi insetti individuano la loro preda. Oltre al fatto che le punture sono spesso fastidiose e dolorose, possono anche trasmettere gravi malattie. Tra queste, la febbre dengue o febbre gialla, trasmessa dall’Aedes aegypti.

Questi insetti sono dotati di sensori termici e chimici che permettono essi di individuare la fonte di cibo. Il loro piccolo corpo lavora in ogni sua parte per individuare la vittima:

  • Le zampe rilevano lo sbalzo di temperatura tra la preda e l’ambiente.
  • Le antenne captano il vapore acqueo e il diossido di carbone presente quando espiriamo. Inoltre, la nostra pelle emette sostanze che contribuiscono ad attrarre le zanzare, come l’acido lattico del sudore.

Quando facciamo uso di un repellente che contiene sostanze chimiche, attacchiamo i sensori naturali della zanzara. In questo modo, l’insetto perderà la sua capacità di individuare la preda, per cui si allontanerà per cercare di recuperarla.

Il basilico emana quattro sostanze che lo rendono un repellente naturale: estragolo, citronella, limonene e trans-nerolidolo.

Zanzara sta per pungere.
Le zanzare possono trasmettere malattie gravi, come il dengue. Per questo motivo è bene tenerle sotto controllo.

Come usare il basilico come rimedio naturale contro le zanzare?

Il basilico è una pianta che ci offre un rimedio a impatto zero, semplice ed economico per sfuggire alle zanzare. Sebbene semplicemente mettendo una piantina sul davanzale, in balcone e in giardino si riduce già la presenza di questi insetti, è utile conoscere alcuni usi alternativi.

Per preparare un repellente naturale per zanzare a base di basilico, avremo bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 120 millilitri di acqua.
  • Foglie di basilico.
  • 120 millilitri di vodka o alcol a 96°.

Con le foglie e l’acqua si prepara un tè, che va filtrato. Si mescola dunque il liquido ottenuto con della vodka o con dell’alcol che verseremo in una bottiglia dotata di nebulizzatore. Quindi, procederemo spruzzando sulle piante ogni volta che sarà necessario.

Un’alternativa potrebbe essere acquistare un olio essenziale per il corpo al basilico. Oltre a profumare e a idratare la pelle, ci aiuterà a tenere lontane le zanzare. Potrebbe essere utile anche per profumare con il suo aroma l’aria di casa.

Basilico, un rimedio naturale contro le zanzare in presenza di prodotti sintetici

I prodotti industriali che venduti come repellenti non sono sempre efficaci come pensiamo. Per esempio, è stato dimostrato che solo quelli che contengono DEET (N, N-dietil-3-m-toluammide) in percentuale non inferiore al 25% sono efficaci.

Per quanto riguarda gli oli essenziali naturali utilizzati come repellente, va considerato che evaporano più facilmente. Per questo motivo farmacista Dr.ssa Beatriz Badilla avverte che bisognerà spruzzarlo più spesso perché il tempo di durata è minore.

Infine, oltre ai rimedi naturali come il basilico, possiamo prendere alcuni accorgimenti aggiuntivi per tenere lontano le mosche:

  • Installate delle zanzariere da apporre su finestre e porte e tulle da posizionare sulla culla dei neonati.
  • Attenzionate le etichette dei prodotti che andremo a usare, che siano chimici o naturali. Proprio lì troverete informazioni sulla durata, sull’età di utilizzo e sul tipo di pelle per il quale sono adatti.
  • Scuotete gli indumenti prima di andare a dormire, per assicurarvi di non avere zanzare in camera da letto.

Ci auguriamo che questi rimedi naturali contro le zanzare a base di basilico vi saranno utili a tenere lontano questi insetti da casa e dalla famiglia.

Potrebbe interessarti ...
Punture di zanzara: come evitarle durante il sonno
Vivere più saniLeggilo in Vivere più sani
Punture di zanzara: come evitarle durante il sonno

In questo articolo vi presentiamo i metodi migliori a disposizione,per dire addio alle punture di zanzara durante il sonno.



  • Sánchez Govín, E., Leal López, I. M., Fuentes Hernández, L., & Rodríguez Ferrada, C. A. (2000). Estudio farmacognóstico de Ocimum basilicum L.(albahaca blanca). Revista Cubana de Farmacia34(3), 187-195.
  • Sam, O., de la Luz, M., & Barroso, L. (2002). Caracterización anatómica de las hojas de la albahaca blanca (Ocimum basilicum L.). Cultivos tropicales23(2), 39-42.
  • Py, N. F. M. M. S., & Corona-Cruz, A. Repelente Natural para el Mosquito Aedes Aegypti a base de Albahaca (Ocimun Basilicum) y Eucalipto (Eucalyptus globulus) para apoyar problemas de salud en comunidades del municipio de Yaxcaba Yucatán. COMPENDIO DE PONENCIAS, 114.
  • Grisales Galindo, M., Tellez Salamaca, D. M., & Gómez Vanegas, M. Evaluación De La Eficacia De Los Extractos Naturales De Citronella (Cymbopogoncitratus), Albahaca (Ocimumbasilicum) Y Lavanda (Lavandulaspp.) Como Repelente Natural Contra Mosquitos Adultos De La Especie Aedes Aegypti.
  • Querales, J. (2002). Dengue: causas, características clínicas y prevención. Gaceta Médica de Caracas110(3), 328-332.
  • Uc-Puc, V., Herrera-Bojórquez, J., Carmona-Carballo, C., Che-Mendoza, A., Medina-Barreiro, A., Chablé-Santos, J., … & Manrique-Saide, P. (2016). Efectividad de repelentes comerciales disponibles contra el mosquito Aedes aegypti (L.) en Yucatán, México. salud pública de méxico58, 472-475.
  • Badilla, B. (2016). Uso racional de repelentes contra mosquitos.