Rimuovere il silicone dai tessuti: come fare?

Le macchie sui vestiti sono spesso un grattacapo, soprattutto quelle più tenaci. Se dovete fare i conti con le macchie di silicone, in questo articolo vi sveliamo alcuni trucchi per rimuoverle senza troppa fatica.
Rimuovere il silicone dai tessuti: come fare?

Ultimo aggiornamento: 14 luglio, 2021

Quando ci dedichiamo a piccoli lavori manuali o a semplici riparazioni domestiche, il rischio di macchiare i vestiti con oli, vernici o altre sostanze è dietro l’angolo. Quando, poi, si prova a smacchiarli, la paura più grande è quella di danneggiare i tessuti in modo permanente. Oggi, nello specifico, vi sveliamo alcuni semplici trucchi per rimuovere il silicone dai tessuti.

Nella maggior parte dei casi queste macchie scompaiono senza lasciare traccia, ma tutto dipende dalla velocità con cui si interviene. Non conoscete ancora i trucchi per rimuovere il silicone dai tessuti? Allora questo articolo fa per voi!

Trucchi per rimuovere il silicone dai tessuti

Per la sua praticità e per le sue caratteristiche, il silicone è uno dei prodotti più utilizzati in ambito domestico per le operazioni di incollaggio. Ma lo è altrettanto in ambito professionale, come afferma una pubblicazione sul Chemical Safety Facts, mettendo in evidenza il suo ruolo chiave in molti settori dell’economia.

Il silicone è incolore, impermeabile e biocompatibile. È disponibile a bastoncini, liquido, freddo o caldo da usare con la pistola termica per i piccoli lavori artigianali o le riparazioni domestiche.

Ed è proprio in queste situazioni che le gocce di questo materiale possono inavvertitamente entrare in contatto con i tessuti. Con i seguenti consigli, risparmierete il tempo della smacchiatura e preserverete l’integrità dei vostri capi.

1. Rimuovere il silicone con ferro da stiro e carta

Questo trucco è perfetto per rimuovere il silicone quando è ancora liquido. L’importante è che la macchia sia fresca.

Per prima cosa, stendete il capo su una superficie piana. Coprite la macchia con un foglio di carta da cucina o carta igienica sufficientemente assorbente e che sia resistente al calore del ferro da stiro.

Bisogna poi premere il ferro – a temperatura media – sulla carta per un minuto. Quindi, verificate se il silicone è rimasto attaccato al foglio e, in caso contrario, ripetete la procedura.

Ferro da stiro.
Il ferro da stiro è un valido aiuto per rimuovere il silicone quando è ancora liquido.

2. La magia del ghiaccio

Quando il ghiaccio entra in contatto con il silicone, lo indurisce, consentendo una più facile rimozione. Posizionate il cubetto di ghiaccio sulla macchia e lasciate in posa per qualche minuto, in modo tale che la colla si raffreddi.

Quindi, rimuovete il silicone con le unghie, una spatola, un coltello o altro utensile, facendo sempre attenzione a non rovinare il tessuto. Funziona su cotone, il lino e persino sui tessuti sintetici.

Per sfruttare l’effetto del freddo sulla colla, potete mettere il capo direttamente nel congelatore e aspettare qualche minuto prima di rimuoverla.

3. Solvente specifico per rimuovere il silicone dai tessuti

In commercio esiste un solvente specifico per rimuovere il silicone freddo o fresco dai tessuti e da altre superfici. Basta seguire i passaggi riportati sulla confezione.

In genere, bisogna stendere il prodotto sulla macchia e lasciarlo agire per 5 minuti circa. In seguito, si rimuove il silicone con una spazzola morbida, un coltello o qualsiasi altro utensile.

4. Acetone e alcol: una miscela molto efficace

Questo trucco è perfetto per le macchie vecchie e per i capi scuri. Versate la miscela composta da parti uguali di alcol a 70 – 96 gradi e acetone (o solvente per unghie) sul silicone.

Quindi, imbevete un panno e strofinate sulla parte interessata, verificando che il silicone venga via. Allo stesso tempo, controllate l’integrità del tessuto.

Una volta ammorbidito il silicone, rimuovete i residui con l’aiuto di un coltello a punta arrotondata, delle unghie o di una spatola.

5. Rimuovere il silicone con un cucchiaino

Questa tecnica richiede un po’ di destrezza, in quanto bisogna agire subito, quando il silicone cade sul tessuto. Approfittate del fatto che è ancora fresco per rimuoverlo il più possibile con l’aiuto di un  cucchiaino.

Potete usare anche un coltello da tavola. Se il silicone si è in parte asciutto, dovrete abbinare questo metodo con uno qualsiasi tra quelli appena illustrati.

6. Petrolio bianco o acquaragia

È alquanto improbabile che i consigli precedenti non producano risultati; in caso contrario potete sempre provare con il petrolio bianco o l’acquaragia.

Di fatto, una volta versati sulla macchia agiscono come solventi. Potete applicare i composti direttamente con una spazzola a setole morbide oppure, se preferite non correre rischi, con un panno. Strofinate per 5 minuti o fino a quando la macchia non scompare.

Rimuovere il silicone dai tessuti: cosa evitare?

Oltre a eliminare la macchia, l’obiettivo è anche quello di non rovinare il tessuto con le sostanze chimiche o gli utensili utilizzati. Il successo di questi accorgimenti risiede nel non commettere errori, come ad esempio, sfregare troppo. Di solito è la prima cosa che viene naturale fare, ma in realtà rischia solo di far espandere il silicone.

Inoltre, è bene non inumidire subito l’indumento, in quanto la sostanza si solidificherebbe, rendendone più difficile la rimozione.

È sempre meglio aspettare che si asciughi da sé e poi mettere in atto i consigli proposti, come l’uso dell’acetone, del ferro da stiro o del ghiaccio.

Smalto per unghie.
L’acetone è una sostanza chimica che agisce come solvente, motivo per cui è utilizzata per la rimozione dello smalto da unghie.

Precauzioni da adottare prima di rimuovere il silicone dai tessuti

Il silicone è una sostanza delicata, così come lo sono i prodotti utilizzati per rimuoverlo dai tessuti. Per tale ragione, è bene tenere conto di alcune precauzione da adottare in tal senso:

  • Per assicurarvi di non sbiadire o danneggiare i tessuti delicati, testate la miscela di acetone e alcool o il solvente, in una zona poco visibile dell’indumento.
  • Lavate il capo con un normale detersivo e fate asciugare all’aria aperta. Ricordatevi di non strofinare eccessivamente.
  • Se la macchia è ostinata, imbevete una spugna con del sapone e cercate di rimuovere i residui senza sfregare troppo il tessuto.
  • Tenete in considerazione l’uso di guanti e mascherina quando maneggiate il petrolio bianco, l’acquaragia o un solvente qualsiasi, giacché esiste il rischio di intossicazione o di danni alla pelle.

Infine, il miglior consiglio per evitare di rovinare gli indumenti quando utilizzate il silicone è indossare capi che non usate più. Così eviterete problemi.

Potrebbe interessarti ...
Sgrassatore per eliminare le macchie: come usarlo?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Sgrassatore per eliminare le macchie: come usarlo?

Sapevate che è possibile applicare lo sgrassatore per eliminare le macchie su qualunque tipo di superficie, come pareti o mobili?