Riprendersi da un periodo difficile: 3 consigli

17 Maggio 2020
Anche se la voglia di uscire da casa è poca, la fase di recupero passa attraverso la socializzazione e l'esercizio all'aria aperta. Ecco come mantenere un atteggiamento positivo e superare un momento critico.

Stress, rapporti difficili e delusioni sono alcuni dei motivi per cui si può cadere in depressione. Tuttavia, riprendersi da un periodo difficile e recuperare le forze per superare gli ostacoli è possibile e necessario.

La vita è un susseguirsi di momenti felici e complicati. In alcuni casi, però, le difficoltà ci possono spingere a uno stato di depressione fino a travolgere ogni aspetto della vita quotidiana e le relazioni con gli altri. In questo articolo troverete 3 modi per venirne a capo.

Come riprendersi da un periodo difficile?

Ecco 3 punti di forza che possono aiutarvi a superare un momento critico. Fateli vostri e riuscirete a superare qualunque ostacolo!

1. Atteggiamento positivo

Ragazza con approccio positivo per riprendersi da un periodo difficile
Considerate i periodi “no” come un’occasione per imparare e migliorare

Il primo modo per riprendersi da un periodo difficile è assumere un atteggiamento positivo. A volte la depressione agisce da filtro per i pensieri, la percezione di sé e le aspettative per il futuro. Quando vi sentite avvolti da una nuvola di pensieri neri, ricordate: la distorsione della realtà è uno dei sintomi della depressione.

Al tempo stesso, non dimenticate che non si  può uscire da questo circolo vizioso senza prima cambiare mentalità. Quindi, cominciate a eliminare i pensieri negativi che alimentano la depressione, sforzandovi di assumere un atteggiamento positivo. Provate a pensare in modo più equilibrato: forse le cose non vanno così male come pensate.

Per dare forza ai pensieri positivi, dovete convincervi che si tratta di una fase transitoria che potete superare e che potrebbe anticipare un’epoca migliore. Così facendo, non solo aggirerete il brutto momento, ma riuscirete a cambiare schema di pensiero uscendone addirittura rafforzati.

Leggete anche: Migliorare la salute emotiva: come riuscirci?

2. Socializzare

Riprendersi da un periodo difficile grazie agli amici
Socializzare significa trovare sostegno e approcci diversi al problema.

Socializzare è uno dei modi migliori per riprendersi da un periodo difficile. Anche se potrebbe richiedere sforzo, cercate di mantenere i vostri contatti sociali.

È normale, in momenti come questi, avere voglia di restare chiusi nel proprio guscio: ci allontaniamo istintivamente dalle persone che possono farci sentire meglio. Che siano faccia a faccia, chiamate video o vocali, coltivate relazioni personali di qualità.

Parlate con un amico, spiegategli come vi sentite, ascoltate i suoi consigli. Ricordate, in questo momento avete bisogno di ricevere sostegno. Quindi, fatevi forza e accettate il parere delle persone che vi vogliono bene.

3. Muovere il corpo per riprendersi da un periodo difficile

Giovani che fanno jogging
L’esercizio fisico offre al nostro corpo sensazioni piacevoli e benessere.

Infine, ricordate: anche se vi sentite giù di morale dovete cercare di muovervi, di fare sport. Restare chiusi in casa non è una buona soluzione, vi farà sentire soltanto più tristi.

L’attività fisica è un potente alleato contro la depressione, una delle carte vincenti per recuperare le energie perdute. Cercate di dedicare almeno 30 minuti al giorno all’esercizio fisico. Vi sentirete rigenerati e pieni di vitalità.

Sono ideali gli esercizi continui e ritmici che coinvolgono braccia e gambe, come il ballo, il nuoto, la bicicletta o gli esercizi con i pesetti. Se le circostanze lo rendono possibile, allenatevi in compagnia, visto che aiuta a mantenere alta la motivazione.

Leggete anche: Esercizi per gli addominali senza uscire di casa

Quelli presentati in questo articolo sono solo tre modi per uscire da un periodo difficile , una piccola guida. Ricordate di essere positivi. Vi trovate in una fase calante, ma presto tornerete a sorridere.

  • Boyle, M. (2018). Art Therapy for Major Depression: Positive Psychology and the Therapeutic Alliance.
  • Shapira, L. B., & Mongrain, M. (2010). The benefits of self-compassion and optimism exercises for individuals vulnerable to depression. The Journal of Positive Psychology, 5(5), 377-389.