Ruota delle scelte: uno strumento della disciplina positiva

La ruota delle scelte è un ottimo strumento che non solo può aiutare i bambini, ma è utile anche per genitori e insegnanti. L'obiettivo è insegnare a gestire le emozioni in modo più intelligente.
Ruota delle scelte: uno strumento della disciplina positiva
Elena Sanz

Revisionato e approvato da la psicologa Elena Sanz.

Scritto da Edith Sánchez

Ultimo aggiornamento: 11 gennaio, 2023

La ruota delle scelte è uno strumento che supporta i bambini nella gestione delle emozioni intense, come stress e rabbia. Si basa sulle tecniche della disciplina positiva, un approccio volto a educare in modo rispettoso.

Molti genitori ricorrono a ricompense o punizioni per instillare comportamenti nei bambini. Tuttavia, queste tattiche non sono sempre efficaci o hanno solo un impatto superficiale. Al contrario, questa risorsa è un modo per i bambini di diventare più consapevoli di ciò che stanno facendo e di veicolare i loro disaccordi in modo più appropriato.

Infatti, uno studio condiviso attraverso Nature Human Behaviour spiega in dettaglio che la genitorialità positiva, di cui questo strumento fa parte, contribuisce a un maggiore benessere emotivo e fisico dei bambini. Ma in cosa consiste esattamente la ruota delle scelte? Quali sono i suoi vantaggi? Ne parliamo in questo articolo.

La disciplina positiva

La ruota delle opzioni fa parte delle tecniche della disciplina positiva, una corrente promossa dalla psicologa Jane Nelsen. Si basa sull’idea che l’educazione non dovrebbe basarsi sulla punizione e sulla ricompensa, ma sul rispetto tra le persone.

Nello specifico, sottolinea che lo scopo dell’educazione non è quello di correggere i comportamenti, ma di mettere in contatto i bambini con le proprie emozioni e con gli ambienti in cui vivono. In questo modo i piccoli imparano a risolvere i loro problemi in modo intelligente.

Questo approccio si basa sull’idea che ricompense e punizioni hanno due possibili esiti; ribellione o ricerca continua di approvazione. I bambini finiscono per rinunciare a essere ciò che sono, sulla base di questi stimoli esterni.

La disciplina positiva fa in modo che i bambini siano se stessi e la ruota delle scelte è uno strumento per raggiungere questo obiettivo.

L'importanza della responsabilità attraverso la comunicazione
La disciplina positiva parte dall’idea che i bambini riconoscano le loro emozioni per migliorare i loro comportamenti.

Leggi anche: La tecnica del semaforo per controllare le emozioni

Cos’è la ruota delle scelte?

La ruota delle scelte è uno strumento della disciplina positiva per incanalare le emozioni come la rabbia e la frustrazione. Fa parte del concetto di «time out positivo». Cioè, fermarsi in momenti specifici per pensare a come agire.

Il suo obiettivo è quello di allenare la capacità del bambino di riflettere prima di dare libero sfogo alla sua rabbia. Inoltre, così sai come puoi calmarti una volta che sei arrabbiato e imparare i modi per sentirti di nuovo calmo.

La cosa più interessante è che i bambini sono quelli che devono identificare e indicare quali sono queste opzioni per calmarsi e tornare al loro punto di equilibrio. Ciò consente loro di interiorizzare tali soluzioni. E sebbene questo strumento venga solitamente applicato ai bambini di età superiore ai 5 anni, funziona davvero per qualsiasi adulto.

Come metterla in pratica?

La prima cosa da fare è “mettersi nella situazione”. Trova un momento in cui il bambino è calmo e chiedigli di pensare a quelle situazioni che lo fanno sentire molto arrabbiato o ansioso. È una buona idea impostare l’esercizio con la lettura di un racconto sulla rabbia.

Dopo aver identificato la situazione specifica, ti viene chiesto di pensare a tutte le opzioni possibili per uscire dalla rabbia o dall’ansia. È molto importante lasciarlo parlare liberamente e prendere nota di tutto ciò che gli viene in mente, anche se sembra fantasioso o poco pratico.

Maggiore è l’autonomia del bambino nel trovare le proprie soluzioni, più efficace sarà la ruota delle opzioni. Una volta che hai l’elenco, quello che segue è valutare ciascuno di essi e scegliere i migliori.

Successivamente, la ruota viene disegnata su cartone e divisa in parti o domande. In ogni sezione è scritta una delle soluzioni proposte dal bambino. Successivamente, viene chiesto loro di dipingerli, disegnarli e decorarli. Quando sono finiti, viene laminata e lasciata in un luogo dove possono vederla spesso.

Alcuni consigli per i genitori

Maggiore è il coinvolgimento dei bambini nel fare la Ruota delle Scelte, più è probabile che siano motivati a prenderla in considerazione. Il ruolo dei genitori è quello di aiutare a portare a termine il processo e non di dirigerlo.

Attraverso questo metodo, è possibile affrontare qualsiasi tipo di situazione che causa rabbia, stress o frustrazione nei bambini. Dai conflitti con un compagno di classe, alla riluttanza a tenere in ordine la tua stanza, a mettere alla prova l’ansia.

È molto importante non perdere di vista il fatto che l’obiettivo è far riflettere il bambino su se stesso e sul suo comportamento e trovare sfoghi per quelle emozioni che gli causano disagio. Lo scopo non è identificare i momenti in cui si “comporta male” e i mezzi per smettere di farlo.

Alcuni consigli per i genitori
I genitori dovrebbero essere coinvolti nell’attività con la ruota delle scelte in modo che i bambini si sentano motivati a usarla.

Leggi anche: Stile genitoriale autoritario, caratteristiche e possibili effetti sui bambini

Considerazioni finali

La ruota delle scelte è uno strumento che può essere utilizzato anche con gli adolescenti. In effetti, è altamente raccomandato che genitori e insegnanti lo applichino su se stessi prima di chiedere ai bambini di farlo. L’esempio dell’autocontrollo è essenziale.

Naturalmente, la ruota delle scelte non produrrà dei cambiamenti automatici nel bambino. È normale che dopo averlo fatto si incorre di nuovo in rabbia o frustrazioni mal elaborate. In quei casi basta ricordargli – in modo gentile – di guardare i disegni e di tenere a mente che la soluzione è già nelle sue mani.

Potrebbe interessarti ...
Importanza e benefici dell’orientamento educativo per i giovani
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Importanza e benefici dell’orientamento educativo per i giovani

L'orientamento educativo può aiutare i giovani a sviluppare al meglio le abilità relative all'apprendimento nei processi di studio.



  • Chen Y, Haines J, Charlton BM, VanderWeele TJ. Positive parenting improves multiple aspects of health and well-being in young adulthood. Nat Hum Behav. 2019 Jul;3(7):684-691. doi: 10.1038/s41562-019-0602-x. Epub 2019 May 6. PMID: 31061491; PMCID: PMC6625866.
  • Sege RD, Siegel BS; COUNCIL ON CHILD ABUSE AND NEGLECT; COMMITTEE ON PSYCHOSOCIAL ASPECTS OF CHILD AND FAMILY HEALTH. Effective Discipline to Raise Healthy Children. Pediatrics. 2018 Dec;142(6):e20183112. doi: 10.1542/peds.2018-3112. Epub 2018 Nov 5. Erratum in: Pediatrics. 2019 Feb;143(2): PMID: 30397164.
  • Santa Cruz, F. F., & D’Angelo, G. (2020). Disciplina positiva para el desarrollo de las habilidades emocionales. Revista de Investigación Psicológica, (24), 53-74.
  • Baranauskiene, I., & Saveikiene, D. (2016). Estrategias de disciplina positiva. Construir puentes: promover el bienestar familiar, 1-253.
  • Carroll P. Effectiveness of Positive Discipline Parenting Program on Parenting Style, and Child Adaptive Behavior. Child Psychiatry Hum Dev. 2022 Dec;53(6):1349-1358. doi: 10.1007/s10578-021-01201-x. Epub 2021 Jul 3. PMID: 34216333; PMCID: PMC9560916.

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.