Insegnare l'autonomia e l'indipendenza ai bambini: 6 consigli

Insegnare l'autonomia ai bambini non è facile e in molte occasioni non è nemmeno la strada più comoda. Ecco come stimolarne il naturale istinto di indipendenza.
Insegnare l'autonomia e l'indipendenza ai bambini: 6 consigli

Ultimo aggiornamento: 06 novembre, 2021

Essere un genitore è un lavoro a tempo pieno. Durante i primi anni, i bambini sono dipendenti e richiedono la presenza costante degli adulti per sopravvivere e svilupparsi. Tuttavia, questo compito estenuante si alleggerisce man mano che i bambini maturano e cominciano ad assumersi maggiori responsabilità. Ecco perché è così importante insegnare l’autonomia ai bambini.

Promuovere l’indipendenza non è un atto di egoismo o pigrizia da parte dei genitori. Piuttosto, è un processo naturale.

Educare consiste nel guidare i bambini a diventare persone decise e capaci di muoversi nel mondo. Così, mentre i genitori delegano progressivamente alcuni compiti ai figli, ne rafforzano l’autostima e la fiducia, preparandoli alla vita.

Modi per insegnare l’autonomia e l’indipendenza ai vostri figli

Insegnare l’autonomia ai bambini non è facile e in molte occasioni non è nemmeno la strada più comoda. Tuttavia, con perseveranza e applicando questi consigli, contribuirete ogni giorno alla costruzione della loro indipendenza.

1. Approfittate della naturale tendenza dei bambini ad essere autonomi

I bambini vogliono essere indipendenti. Basta osservare un bambino che si ostina a prendere un giocattolo da solo o che pretende di mettersi le scarpe senza aiuto.

Molte volte, rendendo loro la vita più facile, per fretta o per semplice inerzia, i genitori limitano questa tendenza naturale dei bambini. Tuttavia, sarebbe meglio favorirla e sfruttare questo slancio.

Ad esempio, seguendo il metodo Montessori, potete fare in modo che vostro figlio abbia a portata di mano quegli elementi con cui interagisce di più. Invece di scaffali rialzati per conservare i suoi oggetti, optate per mobili bassi da abbinare. Mettete un piccolo sgabello in bagno in modo che possa raggiungere il lavandino. Questi piccoli adattamenti nell’ambiente favoriranno naturalmente il suo desiderio di indipendenza.

Insegnare l'autonomia e l'indipendenza ai bambini: cameretta in ordine.
Organizzare la stanzetta con oggetti alla portata di bambino è un modo per stimolarne l’autonomia.

2. Stabilite delle routine

Le routine sono molto utili per i bambini, poiché rendono la giornata più prevedibile. Questo non solo dà un piacevole senso di sicurezza, ma permette loro anche di essere più autonomi. Quando il bambino sa quali passi seguire, è meno probabile che abbia bisogno di aiuto, guida o supervisione.

Ad esempio, quando vostro figlio avrà imparato che deve lavarsi le mani, il viso e i denti e indossare il pigiama ogni sera prima di andare a letto, potrà completare questa sequenza da solo. Lo stesso vale quando si tratta di uscire: mettere le scarpe, mettere il cappotto e prendere lo zaino.

3. Lasciate che prendano decisioni

I genitori sono responsabili dei loro figli, questo è un dato di fatto. Tuttavia, sapendo di essere responsabili del loro benessere, spesso scelgono di prendere tutte le decisioni in modo unilaterale: cosa deve mangiare il bambino ogni giorno, che colore indossare e come pettinarsi.

Ovviamente tutti questi aspetti devono essere supervisionati dagli adulti, ma perché non permettere ai bambini di scegliere tra diverse opzioni? Questo li aiuterà a sentirsi più liberi e autonomi e insegnerà loro a prendersi le proprie responsabilità.

4. Evitate l’iperprotezione

Per insegnare l’autonomia ai bambini, non occorre fare nulla di straordinario. Non fate per i vostri figli quello che possono fare da soli. Se il bambino sa già come allacciare le scarpe, lasciate che lo faccia. Se sa come vestirsi, raccogliere i suoi giocattoli o preparare lo zaino per il giorno successivo, non fatelo per lui.

Vi sembrerà di fargli un favore, alleviare un fardello o rendergli la vita più facile. Ma in realtà, lo state privando di un prezioso apprendimento di cui in seguito avrà bisogno.

5. Siate pazienti e flessibili

Se permettete ai vostri figli di fare qualcosa da soli, forse ci impiegheranno il triplo del tempo, i risultati non saranno perfetti e probabilmente dovranno fare diversi tentativi. Tuttavia, lasciando loro il comando, ne rafforzate l’autostima e autonomia.

Se vostro figlio prova a preparare la colazione, probabilmente verserà il latte per diversi giorni. Se vi aiuta a pulire le finestre, sicuramente lascerà degli aloni.

Tuttavia, vale la pena armarsi di pazienza e flessibilità e incoraggiare la sua collaborazione. L’errore fa parte del processo di apprendimento e questo è qualcosa che gli adulti devono capire e trasmettere ai più piccoli.

Bambino che lava i piatti
Se il bambino sa come svolgere un lavoro domestico, è bene lasciarlo agire in autonomia.

6. Assegnate loro responsabilità e progetti

Per stimolare l’indipendenza nei bambini, la proattività è importante. Cioè, proporre, suggerire e incoraggiarli a impegnarsi in diversi compiti, oltre che in progetti personali.

Questi devono essere appropriati alla loro età e al livello di maturità. Ma se questo parametro viene soddisfatto, i vostri figli potranno affrontare sfide, mettere alla prova le proprie capacità, perseverare e fidarsi di se stessi, sviluppando nel contempo un senso di responsabilità.

Perché è importante insegnare l’autonomia ai bambini?

Come abbiamo detto, insegnare ai bambini l’autonomia è una parte fondamentale del loro sviluppo come esseri umani. Ovviamente, assegnare dei compiti e permettere loro di assumersi delle responsabilità allevia progressivamente il peso dei genitori, poiché non devono più occuparsi di tutto.

Ma, senza dubbio, i più beneficiati sono i bambini stessi:

  • Rafforzano l’autostima, la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.
  • Imparano a decidere e ad assumersi la responsabilità delle proprie azioni.
  • Sviluppano tolleranza per la frustrazione e imparano a perseverare.
  • Si sentono più utili, preziosi e integrati nella vita familiare. Sentono di essere presi in considerazione e che il loro contributo è importante.
  • È più probabile che, in futuro, sappiano agire nel mondo sociale, scolastico e lavorativo in modo deciso e di successo.

In definitiva, l’autonomia è uno dei pilastri di ogni genitorialità che si rispetti. Ed è la base per garantire che il bambino possa assumersi la responsabilità della propria vita senza difficoltà, paure o carenze.

Potrebbe interessarti ...
Insegnare ai bambini a chiedere scusa
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Insegnare ai bambini a chiedere scusa

In questo articolo vi daremo qualche consiglio su come insegnare ai bambini a chiedere scusa. Continuate a leggere per saperne di più!



  • Poussin, C. (2017). Montessori para bebés: El enfoque Montessori desde el nacimiento hasta los 3 años. Plataforma.
  • Ungar, M. (2009). Overprotective parenting: Helping parents provide children the right amount of risk and responsibility. The American Journal of Family Therapy37(3), 258-271.
  • Prado Borja, C. (2014). La importancia de las rutinas en niños de educación inicial de 3 a 5 años (Bachelor’s thesis, Quito, 2014).