Sale dell’Himalaya per dire addio all’emicrania

A differenza di quelli del sale comune, i componenti del sale dell'Himalaya fanno molto bene alla salute e possono aiutarci ad alleviare l'emicrania, così come altri disturbi

L’emicrania è un mal di testa forte, fastidioso e pulsante che può essere accompagnato da capogiri, visione offuscata, cecità temporanea, dolore agli occhi, nausea e vomito.

Anche se per trattarla di solito si ricorre agli analgesici forti, vi è un’alternativa naturale che è risultata eccellente per trattare l’emicrania molto rapidamente: stiamo parlando del sale dell’Himalaya.

Perché il sale dell’Himalaya fa passare l’emicrania?


Il sale cristallino dell’Himalaya contiene 84 minerali, elettroliti ed elementi che aiutano a far sparire l’emicrania in questione di minuti.

Questo succede perché il sale aumenta i livelli di serotonina nel sangue ed inibisce i fastidiosi dolori tipici dell’emicrania.

Inoltre, rafforza anche il sistema immunitario, accresce i livelli di energia, ristabilisce quelli dell’alcalinità e degli elettroliti nell’organismo e molto altro ancora.

Leggete anche: Cosa debilita e distrugge il sistema immunitario?

Differenze tra il sale da tavola ed il sale dell’Himalaya

Il sale dell’Himalaya è uno dei sali energeticamente più ricchi al mondo. Presenta un elevato contenuto nutrizionale ed è una grande fonte di benessere e benefici per il nostro organismo.

Anche se un consumo elevato del sale da tavola è nocivo per la salute, quello dell’Himalaya è molto diverso dal primo.

Ciò si deve al fatto che il sale da tavola è costituito essenzialmente da cloruro di sodio, e può provenire da luoghi in cui l’acqua è inquinata.

Sebbene durante il suo passaggio dal mare alla tavola passi attraverso un processo di raffinazione, si stima che restino tracce del suddetto inquinamento e che possa essere nocivo per l’organismo.

Come usare il sale dell’Himalaya per dire addio all’emicrania?

Per dire addio all’emicrania grazie al sale dell’Himalaya, è sufficiente preparare una bevanda che, oltre ad alleviare il dolore, aiuterà anche a rafforzare il sistema immunitario ed aumenterà i livelli di energia.

Ingredienti

  • 2 cucchiaini di sale dell’Himalaya (9 g)
  • Il succo di due limoni
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Procedimento

Semplicemente unite tutti gli ingredienti e bevete. Potete assumere questo rimedio tutte le volte che avvertite dolore.

È importante sapere che le persone che soffrono di ipertensione non possono fare uso di questo rimedio naturale. 

Non bisogna berlo nemmeno se si ha molta nausea, poiché questa bevanda può indurre il vomito. Inoltre, presenta effetti lassativi.

Altre usi del sale dell’Himalaya

Oltre a curare, quasi per magia, i dolori dell’emicrania, questo sale presenta altre applicazioni per la salute. Vediamo quali sono:

1. Bagni di sale per trattare problemi cutanei, articolari e reumatici

I bagni di sale dell’Himalaya della durata dai 5  ai 20 minuti possono aiutare in caso di problemi alla pelle, dolori articoli e reumatici. 

  • Devono essere realizzati con acqua tiepida e in una vasca da bagno.
  • La quantità di sale dipende dalle dimensioni della vasca. L’ideale è avere una concentrazione dell’1% di sale. Per esempio, per una vasca da 120 litri, si può usare mezzo chilo di sale dell’Himalaya.

Dopo il bagno, dobbiamo rilassarci e riposare per un’ora. Oltre ai benefici per la salute, avrà un effetto rilassante e rinfrescante.

2. Usi cosmetici

Il sale dell’Himalaya è presente in diversi prodotti di bellezza ed igiene personale. Questo è un altro modo in cui apporta eccellenti benefici all’organismo tramite l’applicazione topica.

3. Inalazioni di sale per liberare le vie respiratorie

Possiamo usare questo sale anche per alleviare, in modo rapido ed efficace, la congestione nasale.

Cosa bisogna fare?

  • Aggiungete un cucchiaio di sale dell’Himalaya in un recipiente con acqua bollente.
  • Posizionatevi sul recipiente coprendo la testa con un asciugamano ed inalate i benefici vapori al sale.

4. Lavaggi di naso, gola ed occhi con sale dell’Himalaya

Per preparare l’acqua per questi lavaggi, dovete sciogliere un cucchiaio di sale dell’Himalaya (9 g) in un litro d’acqua tiepida.

In seguito, procedete a realizzare i rispettivi lavaggi.

  • Per gli occhi: mettete il sale con acqua in un piccolo contenitore e bagnate gli occhi con le mani. In seguito sciacquate con acqua tiepida. Niente paura, questa soluzione non brucia perché ha la stessa concentrazione di sale del liquido delle lacrime.
  • Fate lo stesso per i lavaggi nasali utilizzando gli appositi irroratori.
  • Con la stessa acqua è possibile realizzare dei gargarismi.

Per concludere, il sale dell’Himalaya rappresenta un rimedio efficace per molti disturbi, ma soprattutto facile ed economico che vi aiuterà ad alleviare i sintomi dell’emicrania.

Ricordate che questo ingrediente naturale non può mai essere sostitutivo al trattamento medico, bensì un complemento.

Anche se bisogna confidare nell’efficacia del trattamento, se i disturbi continuano, non dubitate a consultare lo specialista.