Rimedi naturali per ridurre la congestione nasale

· 3 settembre 2016

Può dipendere da un raffreddore, una sinusite o da un attacco di allergia: quel che è certo è che la congestione nasale è una vera e propria seccatura, soprattutto se non siamo abituati a respirare con la bocca (un’abitudine, questa, che peraltro non è affatto consigliata).

In questo articolo scopriremo insieme diversi rimedi naturali per decongestionare il naso chiuso.

Cause della congestione nasale

  • Una delle principali cause del cosiddetto naso chiuso sono gli attacchi di allergia: quando il nostro corpo entra in contatto con determinate sostanze (come ad esempio la polvere, il polline, alcuni spray, il fumo di sigarette, ecc…), il nostro sistema immunitario mette in atto una risposta allergica che infiamma le mucose del naso.
  • Anche gli sbalzi repentini di temperatura possono provocare una fastidiosa congestione nasale, in modo particolare quando passiamo da un ambiente molto caldo ad uno freddo (durante l’inverno, ad esempio, quando usciamo fuori al freddo dopo essere stati in un ambiente molto riscaldato).
  • Anche nel caso di infezioni batteriche ai seni paranasali è molto probabile che il nostro naso si congestioni: questo accade soprattutto la notte o dopo un brutto raffreddore.
  • La rinite non allergica è una delle altre cause della congestione nasale. Si tratta di un’infiammazione delle mucose dei dotti nasali, i cui sintomi sono: secrezioni, naso chiuso, prurito e starnuti. Se con il passare del tempo non migliora, può diventare cronica.
  • Se poi ci viene il raffreddore o prendiamo l’influenza, è quasi scontato che dovremo fare i conti con il naso chiuso. Ciò si deve al fatto che le infezioni virali si annidano nel tratto superiore del sistema respiratorio e la risposta provocata è la stessa di un attacco di allergia.
  • La congestione nasale, che può riguardare una delle due fosse nasali o entrambe, può essere causata inoltre da una deviazione del setto nasale.
  • Infine, anche l’assunzione di certi tipi di farmaci può provocare, tra gli effetti indesiderati, una congestione nasale. Si tratta, in modo particolare, di quei farmaci che agiscono sulla circolazione sanguigna, provocando un’infiammazione alla membrana mucosa del naso.
uomo con congestione nasale

Trucchi per decongestionare il naso chiuso

  • Non soffiarsi il naso. Anche se potrebbe sembrare la soluzione più ovvia, questo gesto non farà che peggiorare la situazione. Smettiamo dunque di usare un fazzolettino dopo l’altro e usiamoli solo quando notiamo le secrezioni all’interno delle narici. Se ci soffiamo il naso molto forte e in continuazione, infatti, le nostre membrane nasali si infiammeranno ancora di più, innescando così una specie di circolo vizioso.
  • Usare una soluzione salina sotto forma di aerosol. In qualsiasi farmacia potremo trovare facilmente delle perette nasali (quelle che di solito vengono usate per i bimbi piccoli) che riempiremo con una miscela fatta con mezza tazza di acqua tiepida in cui avremo sciolto la punta di un cucchiaio di sale grosso. Per applicarli, inclineremo la testa sul lavandino, introdurremo il beccuccio della peretta nelle narici e spruzzeremo la soluzione salina, lasciando che dreni bene; ripeteremo quest’operazione tre volte al giorno.
  • Utilizzare i vapori dell’acqua calda. L’umidità è la temperatura elevata dell’acqua ridurranno subito gli sgradevoli effetti della congestione nasale, permettendoci di respirare meglio. L’ideale è un bel bagno caldo, ma anche un suffumigio a base di acqua e sale può essere molto efficace: per farlo, basterà mettere in una bacinella acqua bollente e sale, chinarsi sopra, coprirsi la testa con un asciugamano e respirare il vapore. Anche l’acquisto di un umidificatore, per gli ambienti molto secchi o per migliorare la respirazione durante il sonno, può essere un buon investimento.
ragazzo che si soffia il naso congestione nasale

  • Mantenersi idratati. Questa è una condizione di vitale importanza, poiché i liquidi che ingeriamo aiuteranno a espellere più facilmente il muco. L’acqua che beviamo (anche sotto forma di tè, tisana o brodo) ci aiuterà ad evitare la congestione nasale e, di conseguenza, l’irritazione dei dotti nasali.
  • Applicare un panno caldo sul naso. Ci stenderemo supini e applicheremo sul viso (in modo da coprire il naso e la parte inferiore agli occhi) un panno che avremo bagnato in precedenza con acqua calda. Le narici devono rimanere scoperte. Quando il panno si sarà raffreddato, lo bagneremo di nuovo e ci rimetteremo nella stessa posizione supina, cercando di rilassarci (possiamo approfittarne per leggere, guardare la televisione o fare un pisolino). Quando andremo a dormire, sarà bene farlo nella stessa posizione, aiutandoci con un cuscino in più, in modo da mantenere la testa leggermente sollevata.
  • Usare dei cerotti adesivi nasali. Sono cerotti facilmente reperibili in qualsiasi farmacia e sono abbastanza economici. Possiamo usarli in ogni momento della giornata, anche se di solito vengono applicati di notte, per evitare di russare o di entrare in apnea.
  • Mangiare alimenti piccanti. Peperoncino o cumino, per condire, ad esempio, la nostra salsa di pomodoro, possono esserci d’aiuto per aprire le vie respiratorie. Ricordiamoci però di accompagnare il pasto con abbondante acqua.
fazzoletto congestione nasale

Rimedi naturali per ridurre la congestione nasale

  • Masticare tre o quattro foglie di basilico ogni mattina, prima di fare colazione, e ogni sera, prima di andare a dormire. Può andare bene, in alternativa, anche del tè al basilico.
  • Ingerire due cucchiai di miele regolarmente per trattare la congestione nasale, nel caso si tratti di un problema frequente. Sciogliere il miele in un bicchiere di acqua tiepida e berlo prima di andare a dormire per ottenere un miglior risultato.
  • Anche l’aceto di mele è utile per decongestionare il naso chiuso. Basterà mescolarne due cucchiai con un bicchiere di acqua tiepida e bere la miscela quattro volte al giorno. L’aceto può essere usato anche puro, per condire l’insalata.
aceto-di-mele congestione nasale

  • Mescolare un cucchiaino di zenzero fresco grattugiato in un bicchiere d’acqua tiepida, insieme a succo di limone e miele per migliorarne il sapore, e bere prima di andare a dormire.
  • L’olio di senape è un ottimo rimedio per decongestionare il naso chiuso: basterà metterne una goccia in ogni narice per trarne immediato giovamento. È ottimo anche per preparare determinati cibi.
  • L’olio essenziale di eucalipto è un altro ingrediente che non deve mai mancare nella casa di coloro che soffrono con frequenza di congestione nasale. Per preparare un efficace suffumigio, serviranno solo dieci gocce di questo olio essenziale disciolte in una bacinella di acqua bollente: respirando questi vapori il risultato sarà più che efficace.
  • Mescolare due cucchiai di succo di limone con una punta di pepe nero in polvere (all’incirca un quarto di cucchiaino) e un pizzico di sale. Applicare nelle narici per alleviare la congestione nasale.
  • Mettere sul comodino una cipolla tagliata a metà o in quattro: il suo aroma balsamico agirà direttamente nelle fosse nasali, svolgendo anche una funzione antibiotica, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie.
Guarda anche