Salsa chimichurri: una ricetta argentina

· 23 ottobre 2018
Originaria dell'Argentina e diffusasi poi in altri paesi del mondo, la salsa chimichurri dona un sapore piacevolmente speziato alla carne.

La salsa chimichurri è una tipica ricetta argentina che si è poi diffusa in tutto il mondo. In Argentina e in Uruguay è usata principalmente per accompagnare la carne alla brace o stufata o insaccati come il chorizo.

La salsa chimichurri ha una consistenza liquida e un sapore molto speziato.

Si prepara principalmente con prezzemolo, aglio, origano e olio. Esistono numerose varianti della ricetta base, ma questi ingredienti sono fondamentali.

Qualunque sia la versione scelta, si tratta di una salsa piccante, aromatica e salutare, molto semplice e veloce da preparare. Potete usarla per condire o accompagnare qualsiasi pietanza vogliate.

Gli ingredienti richiesti sono facilmente reperibili, anzi, di sicuro li avete già a casa. L’utilizzo di olio e aceto ne garantiscono una lunga conservazione in frigorifero, senza rischio di alterazioni nel sapore o nella consistenza.

Salsa chimichurri: accostamenti

Salsa chimichurri

La salsa chimichurri è ideale per accompagnare le carni cotte alla griglia, alla piastra, ecc. È ottima anche con le verdure stufate o cotte al vapore, per marinare il pesce e condire le insalate.

Nella cucina di tutti i giorni, la salsa chimichurri torna sempre utile. Essendo versatile, si abbina a diversi piatti, donando un tocco piccante e dal sapore inconfondibile. Come abbiamo già anticipato, esistono moltissime varianti della ricetta originale in tutto il mondo.

Vi consigliamo di leggere anche: Pote gallego: una gustosa ricetta galiziana

A seconda del paese e della regione, vengono aggiunti ingredienti diversi, come l’alloro o il basilico. Oggi vi proponiamo la ricetta classica.

Ricetta della salsa chimichurri

Ingredienti

  • 2-4 spicchi d’aglio tritati
  • 50 g di prezzemolo fresco tritato finemente
  • 30 g di origano
  • 1 peperoncino piccante tritato finemente
  • 75 g di cipollotto tritato
  • 1 cucchiaino di timo (5 g)
  • 1 cucchiaino di comino (5 g)
  • 100 ml di olio
  • 50 ml di aceto
  • 1 cucchiaio di paprika dolce (15 g)
  • Sale e pepe a piacere
  • 15 ml di succo di limone fresco

Volete saperne di più? Leggete anche: Aglio: proprietà anticoagulanti

Preparazione

  1. Riscaldate un po’ di olio in una padella.
  2. Aggiungete il peperoncino, l’origano, il timo e il cumino.
  3. Fate saltare gli ingredienti senza friggerli.
  4. Lavate le foglie di prezzemolo e sbucciate l’aglio. Tritateli insieme finemente.
  5. Tritate il cipollotto. Aggiungetelo alla padella con l’aglio e il prezzemolo.
  6. Aggiungete la paprika dolce e l’aceto.
  7. Mescolate bene il tutto e poi trasferite gli ingredienti in un recipiente.
  8. Incorporate l’olio e il succo di limone.
  9. Condite con sale e pepe a piacere e mescolate.
  10. Trasferite la salsa in un recipiente di vetro.
  11. Conservate la vostra salsa chimichurri in frigorifero. Vi consigliamo di consumarla dopo 24-48 ore, così da gustarne il sapore intenso e sfruttare al meglio le proprietà dei suoi ingredienti.

Consigli per preparare la salsa chimichurri

Carne con salsa chimichurri

Sebbene non sia una ricetta difficile da preparare, ecco alcuni consigli per un risultato strepitoso:

  • Preferibilmente, usate ingredienti freschi di stagione per conferire alla salsa chimichurri un sapore ancora migliore. Usate la versione essiccata degli ingredienti se non riuscite a procurarli freschi o se sono fuori stagione.
  • La quantità di aceto da aggiungere può variare in base ai gusti. Lo stesso vale per il sale e il pepe.
  • È possibile consumare la salsa il giorno stesso, ma si consiglia di lasciarla riposare almeno qualche ora in modo che acquisti sapore e consistenza.
  • La salsa chimichurri si può conservare in frigorifero. Più giorni passano dalla preparazione, più sapore acquista. Ad ogni modo, non superate i tre mesi di conservazione, poiché rischiate che gli ingredienti vadano a male.
Guarda anche