Sapone alla lavanda fatto comodamente in casa

25 Gennaio 2019
La lavanda è raccomandata per curare tagli, acne e bruciature. Create un buon sapone alla lavanda. State attenti quando utilizzate l'idrossido di sodio. Usate degli occhiali per proteggere gli occhi e cercate di non respirare il gas che genera.

La lavanda è una pianta medicinale dalle numerose proprietà e dalla fragranza e colore sorprendenti. Da essa si possono ottenere numerosi prodotti. Il sapone alla lavanda è uno di questi.

Vi spieghiamo passo dopo passo come preparare in casa un naturale sapone alla lavanda con due ricette, una più elaborata e l’altra più semplice. Questo sapone alla lavanda vi apporterà numerosi benefici, potrete usarlo in modi diversi ed è anche un regalo economico e molto originale.

Perché il sapone alla lavanda?

Vi illustriamo alcuni dei motivi per cui vi consigliamo di fare il vostro sapone:

  • Si tratta di una pianta dalle proprietà rilassanti
  • È antisettica, astringente, antivirale e antibatterica, e quindi molto indicata per migliorare la cura di ferite, dermatiti, eczemi, acne, foruncoli e bruciature
  • Viene usata in molti prodotti per la pulizia
  • Il suo colore violaceo dona un tocco di originalità
  • Possiede un aroma fantastico
  • Si tratta di una pianta molto delicata, indicata anche per bambini e neonati
  • Potete usare il sapone anche per profumare l’armadio, i vestiti, il letto ecc.
  • Si tratta di un regalo semplice e originale

Leggete anche questi benefici del sapone naturale sapone.

campo di lavanda

Elaborazione del sapone

Innanzitutto vi elenchiamo gli ingredienti di cui avete bisogno:

  • 210 ml di olio d’oliva o di girasole
  • 30 gr di soda caustica
  • 65 ml di acqua distillata
  • olio essenziale di lavanda
  • fiori di lavanda fresca o secca

Dovete inoltre preparare i seguenti strumenti:

  • Uno stampo con la forma che più vi piace. Una possibilità è tagliare la base di una bottiglia. Non utilizzate stampi di alluminio
  • Occhiali antinfortunistici per maneggiare la soda caustica
  • Frusta
  • Casseruola
  • Recipiente di vetro
  • Cucchiaio di legno per girare

Preparazione

  • Nello stampo mettete alcuni fiori di lavanda. Quando toglierete il sapone dallo stampo saranno visibili.
  • Con molta attenzione, utilizzando un paio di occhiali antinfortunistici, mettete il recipiente di vetro nel lavandino e versateci dentro la soda caustica.
  • Successivamente, aggiungete l’acqua distillata evitando schizzi. Si innescherà una reazione che sprigiona vapori.
  • Lasciatele riposare e raffreddare. L’ideale sarebbe farlo vicino ad una finestra aperta per ventilare bene il prima possibile.
  • Mettete l’olio in una casseruola scaldate a fuoco lento. Appena è caldo (40 gradi) toglietelo dal fuoco e mescolatelo con la soda caustica facendo molta attenzione; sbattete con una frusta evitando fuoriuscite, rendendolo denso, simile ad un gel.
  • A questo punto, senza farlo raffreddare, aggiungete 20 o 30 gocce di olio essenziale di lavanda, altri fiori, mescolando bene.
sapone alla lavanda

  • Riversate il composto nello stampo e aggiungete ancora fiori di lavanda in modo che siano visibili anche su questo lato.
  • Coprite con un panno così che si mantenga il calore e che la preparazione venga portata a termine. Lasciate riposare fino a che non si freddi, tra le dodici e le ventiquattro ore, facendo attenzione a non muoverlo né girarlo.
  • Una volta che si è freddato, potete rimuoverlo dallo stampo. Lasciatelo in un luogo fresco e asciutto per farlo indurire e “maturare” per circa un mese e mezzo o due mesi.

Per le prossime volte…

Se siete soddisfatti del risultato, la prossima volta potete prepararne una quantità maggiore, moltiplicando in modo proporzionale gli ingredienti e utilizzando diversi stampi.

Leggete anche come fare un sapone idratante.

Se decidete di utilizzare lo stampo da plum-cake, quando il sapone sarà ormai freddo, tagliatelo utilizzando un coltello e durante il processo di maturazione conservate i pezzi leggermente separati in modo che si secchino adeguatamente.

Ricordatevi di maneggiare la soda caustica con molta cautela, evitando sempre che entri in contatto con bambini o animali. Usate sempre degli occhiali antinfortunistici e anche mascherina e guanti, essendo una sostanza molto corrosiva. Se viene a contatto con la pelle, applicate subito un po’ di aceto.

Una ricetta alternativa molto semplice

Se preferite un procedimento meno complicato, un’alternativa semplice sempre fatta in casa è la seguente:

  • Comprate una pastiglia di sapone di glicerina di colore trasparente o chiaro.
  • Mettetela a bagnomaria finché non si scioglie.
  • Quindi aggiungete alcune gocce di olio essenziale di lavanda e qualche fiore di lavanda.
  • Ancora calda, mettetela in uno stampo dalla forma che preferite e lasciatelo freddare.

Immagini per gentile concessione di: LilyBaysoap, svendah e FelinusNoir