8 segnali della gelosia che dovete conoscere

12 Febbraio 2019
Molte volte la gelosia spinge le persone ad agire in modo ossessivo, con la costante necessità di sapere cosa fa il partner, dove si trova e chi frequenta. In questo articolo vi aiuteremo a conoscere e individuare alcuni tipici segnali della gelosia di coppia

All’interno di una sana relazione tra due persone che si vogliono bene, la gelosia non dovrebbe esistere. Purtroppo, però, in molti casi questo sentimento può diventare ossessivo, finendo per avere conseguenze molto serie per il futuro della coppia.

Per questo motivo è importante imparare a riconoscere i segnali della gelosia. Se vengono identificati in tempo, sarà possibile prendere delle contromisure per affrontarli e superarli, con la collaborazione del partner.

Altrimenti si finirà per vivere una quotidianità tossica, messa in crisi dal sospetto e della mancanza di fiducia ingiustificate. E, inevitabilmente, ciò porterà a una ineludibile rottura.

In questo articolo vi mostreremo quali sono i principali segnali della gelosia.

Analizzeremo cause e sintomi, con l’obiettivo di conoscere meglio questo sentimento, frutto dalla paura di perdere la persona amata e che provoca conflitti irreparabili nella relazione e a livello di convivenza, svuotando parole come rispetto e amore di ogni significato.

Segnali della gelosia che dovete conoscere

1. Violare l’intimità del partner

Fidanzata controlla telefono del ragazzo

Le persone gelose non accettano l’intimità del loro partner. Si sentono “in diritto” di conoscere tutti gli aspetti della vita privata dell’altro.

La paura che ci sia un’altra persona o che qualcuno cerchi di interporsi è molto grande.

Questo li spinge a controllare di nascosto il telefono del partner, entrare nella sua posta elettronica, monitorare i social network e spiare qualsiasi tipo di comunicazione.

E le conseguenze di questi atti sono disastrose.

Anche solo trovando un semplice “Ciao” di uno sconosciuto o una conversazione intima, queste persone entrano in uno stato emotivo negativo che può innescare comportamenti anche molto aggressivi.

Leggete anche: Infedeltà: uomini e donne la vivono in maniera diversa?

2. Gelosia verso amici e colleghi di lavoro

È vero che, in particolari situazioni, una certa gelosia “sana” può essere giustificata.

Tuttavia, quando qualcuno non riesce a controllare questo sentimento, inizia a vedere lo spettro del tradimento, praticamente ovunque.

Qualsiasi tipo di attenzione o gesto simpatico, soprattutto se arriva da una persona del sesso opposto, viene visto come un possibile flirt.

Chi è geloso entra in uno stato di rabbia, anche se il proprio partner ha risposto solo per educazione.

3. Limitare la vita sociale del partner

Ragazza triste e ragazzo che le parla

La gelosia porta a voler controllare la vita sociale dell’altro. Spesso nascono forti discussioni perché il partner, legittimamente, vuole condividere del tempo gli amici.

Anche una semplice telefonata può provocare una dura reazione.

Il copione è sempre lo stesso e si ripete in maniera estenuante con una specie di terzo grado e domande dai toni quasi assurdi.

Come, ad esempio: “Con chi parli?”, “Dove stai andando?”,  “Con chi vai?”, “Di cosa stavate parlando?”, “Perché ridevate?”.

Nei casi più gravi, si arriva persino a “proibire” di vedere o frequentare determinate persone o si costringe l’altro a rinunciare a un appuntamento, un viaggio o un’altra attività, anche se già programmati.

4. Telefonate continue

Chiamare un paio di volte al giorno il partner, per sapere come sta, è assolutamente giusto oltre che raccomandabile.

Ma bombardare con telefonate continue l’altra persona, specialmente se è uscita da sola con qualche amico, è un chiaro segnale di gelosia.

Questo costante assillo è frutto della necessità di controllare ogni movimento, spaziale e temporale, del proprio fidanzato o fidanzata.

Le “vittime” di tali comportamenti spesso sperimentano stati di angoscia e stress.

5. Inventare episodi di infedeltà

Ragazza disperata

La gelosia inizia ad assumere livelli gravi quando uno dei due si auto-convince dell’infedeltà del proprio partner. In questa fase, la stabilità della relazione è già praticamente compromessa.

Per il semplice fatto di non trascorrere tutto il giorno assieme, nella mente del geloso si susseguono trame immaginarie, fantasie e costruzioni psicologiche che non hanno nulla a che vedere con la realtà.

Anche senza giustificazioni né prove reali, il partner viene condannato, senza appello.

6. Modificare lo stile di vita

Molte persone pensano che se trascorrendo più tempo con il loro partner possano evitare l’infedeltà.

Come conseguenza, decidono di mettere da parte il loro stile di vita per vivere più tempo possibile con l’altra persona e in più situazioni.

Il geloso cerca di controllare gran parte del tempo del suo partner. Per questo, organizza la sua agenda meticolosamente in modo da far coincidere ogni momento libero con quelli dell’altro.

7. Imporre il modo di vestirsi

Discussione di coppia per abbigliamento

La gelosia può essere innescata anche dal semplice fatto di indossare un particolare tipo di abito. Chi è geloso non accetta che il partner si vesta bene per uscire con altre persone.

Ancora una volta, la comunicazione aiuta a riconoscere i segnali della gelosia.

Sono emblematiche frasi come: “Perché sei andata dal parrucchiere?”, “Stai meglio senza trucco” o “Perché ti sei vestito così elegante, se devi andare in ufficio?”.

Scoprite: I 7 segnali che possono rivelare l’infedeltà del partner

8. Scambiare la gelosia con amore

Questa è forse una delle caratteristiche principali della persona gelosa.

Ovvero giustificare comportamenti e imposizioni come espressione dell’amore verso il proprio partner.

Si tenta di nascondere critiche, rimproveri e continue richieste come forma di “attenzione” nei confronti dell’altro. Ma attenzione: fa tutto parte della strategia di manipolazione della persona che avete a fianco.

Se il vostro partner mostra uno o più sintomi, tra quelli fin qui descritti, è arrivato il momento di riconsiderare quella che è ormai diventata una relazione tossica.

Se attraverso il dialogo e il supporto di uno psicologo, riuscirete a recuperare la situazione, potrete andare avanti assieme.

Altrimenti, seppur a malincuore, sarà meglio chiudere per sempre questa pagina della vostra vita. Soprattutto perché, come ci dimostrano i casi di abusi e violenza domestica, la gelosia può assumere dei connotati ancora peggiori.

  • Harris, C. R. (2003). A review of sex differences in sexual jealousy, including self-report data, psychophysiological responses, interpersonal violence, and morbid jealousy. Personality and Social Psychology Review. https://doi.org/10.1207/S15327957PSPR0702_102-128
  • Muise, A., Christofides, E., & Desmarais, S. (2009). More Information than You Ever Wanted: Does Facebook Bring Out the Green-Eyed Monster of Jealousy? CyberPsychology & Behavior. https://doi.org/10.1089/cpb.2008.0263
  • Perles, F., San Martín, J., Canto, J., & Moreno, P. (2011). Inteligencia emocional, celos, tendencia al abuso y estrategias de resolución de conflicto en la pareja. Escritos de Psicología / Psychological Writings. https://doi.org/10.5231/psy.writ.2011.0605
  • Canto Ortiz, J. M., Leiva, P. G., & Jacinto, L. G. (2009). Celos y emociones: Factores de la relación de pareja en la reacción ante la infidelidad. Athenea Digital. https://doi.org/10.5565/rev/athenead/v0n15.528