La sindrome dell’ovaio policistico potrebbe finalmente avere una cura

20 luglio 2018
Dopo le recenti indagini è stata vagliata una possibilità di curare la sindrome dell'ovaio policistico; la scienza avanza e questa potrebbe essere una grande notizia per molte donne che ne soffrono.

Molte donne soffrono di questa condizione che arriva ad essere presente in una donna su cinque. La sindrome dell’ovaio policistico si verifica quando le ovaie o le ghiandole surrenali femminili producono più ormoni maschili del normale.

Oggi daremo una buona notizia a chi soffre di sindrome dell’ovaio policistico. 

Ovaie policistiche

Le donne che soffrono di questa condizione possono anche sviluppare diabete, problemi metabolici, malattie cardiovascolari e ipertensione.

I disagi e i sintomi più comuni che appaiono quando si soffre di ovaio policistico sono prodotti dalla crescita delle cisti, cavità piene di liquido che si formano nelle ovaie.

Dottore spiega problema ovaio policistico a paziente

Sintomi dell’ovaio policistico:

  • Mestruazioni irregolari
  • Infertilità
  • Dolore pelvico
  • Aumento di peso
  • Acne o pelle grassa
  • Peli eccessivi sul viso, sul petto, nella zona delle cosce o sull’addome
  • Aree di pelle spessa di colore marrone o nera

Ciò che è noto con certezza è che la sindrome dell’ovaio policistico è dovuta ad un aumento di ormoni chiamati androgeni e una resistenza all’ormone insulina.

Gli alti livelli di androgeni, che rispondono principalmente al testosterone, sono i colpevoli di peli indesiderati su tutte le parti del corpo, così come la pelle più grassa o la comparsa di brufoli. D’altra parte, l’insulina controlla i nostri livelli di zucchero o glicemia, che genera più desiderio di mangiare quando questi livelli sono alti; quindi, queste persone tendono a soffrire di obesità e ingrassare facilmente.

Le donne con madri con questa sindrome hanno maggiori probabilità di soffrirne in futuro. Esami del sangue, un esame pelvico o un’ecografia possono essere fatti per diagnosticarla.

La sindrome dell’ovaio policistico ha una cura?

In molte occasioni, quando cerchiamo informazioni su questa sindrome, scopriamo che non ha cura; si consiglia solo di prendersi cura della dieta, dell’esercizio fisico e di assumere certe medicine che possono aiutare ad alleviarne i sintomi. La raccomandazione più comune è quella di prendere i contraccettivi per aiutare a regolare le mestruazioni, i livelli di ormoni maschili e tenere a bada l’acne.

Tuttavia, un recente studio pubblicato dalla rivista Nature Medicine mette in discussione il fatto che possa esserci una cura.

Cosa dicono gli studi?

È stato trovato un collegamento che mette in relazione lo squilibrio ormonale dell’utero e la PCOS, cioè la sindrome dell’ovaio policistico.

La ricerca ha rilevato che l’ormone anti-Müllerian (AMH) ha un impatto diverso sulle donne che sono in gravidanza e che presentano la sindrome, rispetto a coloro che non ne soffrono.

La concentrazione di questo ormone è del 30% più alta nelle donne che ne soffrono rispetto a chi non ha difetti riproduttivi. Tuttavia, sono stati effettuati test su topi in cui si è scoperto che l’eccesso di AMH che è stato iniettato ha indotto la loro prole a sviluppare la sindrome dell’ovaio policistico nell’età adulta.

Questa scoperta ha portato i ricercatori a concentrarsi su questo ormone per trovare una cura per la condizione. E’ stata trovata una cura per i topi, quindi ora si vogliono iniziare le sperimentazioni farmacologiche nelle donne entro la fine dell’anno.

Dolore alle ovaie

Questo studio è stato diretto da Paolo Giacobini presso l’Istituto nazionale di salute e ricerca medica della Francia, ed è stato lui a prendere coscienza di questi dati. Per quanto riguarda la cura, hanno iniettato nei topi con ovaie policistiche un farmaco FIV chiamato cetrorelix, che ha causato la scomparsa dei sintomi.

Questa potrebbe essere una grande notizia per i milioni di donne che soffrono di questa condizione ogni giorno e che convivono con i suoi sintomi, come i peli eccessivi, l’acne, l’obesità, la perdita dei capelli o il ciclo molto irregolare. Quasi tutte si vedono costrette in molti casi a prendere farmaci contraccettivi anche se non lo vogliono. Inoltre, se il farmaco avesse effetto, queste donne potrebbero anche aumentare il loro tasso di gravidanza.

Andate dal vostro medico se pensate di avere la sindrome dell’ovaio policistico. È importante prendersi cura della propria salute, senza vergognarsi di parlare apertamente.

Fate 5 pasti al giorno, mantenete una dieta equilibrata e realizzate esercizio aerobico per mantenere un corpo e una mente sani.

Guarda anche