Sindrome premestruale: come calmare i sintomi

26 luglio 2018
Sapevate che la dieta e una corretta gestione delle emozioni possono aiutarvi a calmare i sintomi della sindrome premestruale? Entrambi permettono di regolare gli ormoni in modo naturale

La sindrome premestruale (SPM) causa diversi sintomi nei giorni precedenti alle mestruazioni: dolore, gonfiore, emicrania, affaticamento, ecc.

Questi sintomi possono causare lievi disagi o essere così gravi da ostacolare persino la routine abituale.

In questo articolo vi suggeriamo alcune soluzioni naturali per calmare la sintomatologia della sindrome premestruale in modo permanente.

La sindrome premestruale può essere curata?

Sebbene molti ginecologi affermino che i dolori e il disagio sofferti nei giorni precedenti alle mestruazioni sono normali, la verità è che non dovremmo ignorare alcun sintomo del nostro corpo.

Anche se non si tratta di problemi seri, il dolore indica sempre uno squilibrio che dovremmo e possiamo correggere, se possibile, con soluzioni naturali.

La sindrome premestruale può essere curata se si è disposte ad apportare dei cambiamenti nel proprio stile di vita e vivere in modo più sano, dal momento che gli ormoni sono molto sensibili a stress, inquinamento, cattiva alimentazione, ecc.

Sebbene esistano diversi rimedi che calmano il dolore in modo tempestivo, il nostro obiettivo è quello di porre fine o minimizzare il più possibile la sindrome premestruale.

Leggete anche: Camomilla e prezzemolo per trattare l’amenorrea

Come porre fine alla sindrome premestruale?

1. Alimentazione

Frutta

L’alimentazione è la base del trattamento naturale da seguire per trattare la sindrome premestruale.

La dieta ha il potere di curarci o di farci ammalare, quindi dovrebbe essere il nostro punto di partenza per risolvere qualsiasi problema di salute cronico.

Quali sono gli alimenti che non possono mancare nei nostri menù giornalieri?

  • Frutta e verdura, cruda (in insalata, succhi e frullati) e cotta.
  • Cereali integrali come avena, quinoa, miglio, ecc.
  • Legumi
  • Frutta secca e semi
  • Super alimenti come canapa, erba di grano, cacao, maca, ecc.

Dobbiamo anche mangiare buone fonti di proteine di origine animale (carne, pesce, uova, latte), ma in quantità moderate e scegliere sempre la migliore qualità (se possibile, ecologica).

2. Emozioni

Le emozioni sono strettamente legate alla nostra salute, siano esse positive o negative.

Dobbiamo tenere a mente che il nervosismo, l’ansia, la rabbia o lo stress possono influenzare negativamente il nostro sistema ormonale. Anche la relazione e la comunicazione con il proprio partner influiscono notevolmente.

Per bilanciare le emozioni possiamo ricorrere ai fiori di Bach o all’omeopatia.

3. Attività fisica

Esercizio fisico

Fare sport non è solo un modo per mantenere il peso forma o ottenere una muscolatura tonica.

L’esercizio fisico attiva il metabolismo e molte altre funzioni del corpo che favoriscono la buona salute e il buonumore. Dopo aver fatto un po’ di sport, il corpo rilascia ormoni che infondono una piacevole sensazione di rilassamento, benessere e felicità.

  • Consigliamo di combinare esercizi di stretching e di rilassamento una o due volte alla settimana, con uno sport più intenso, ogni due o tre giorni.
  • Possiamo alternare esercizi in palestra con attività all’aperto, a seconda della stagione.

4. Integratori

Per porre fine alla sindrome premestruale, avremo sicuramente bisogno di alcuni integratori che alimentino e riequilibrino l’intero sistema ormonale:

  • Maca: tubero andino eccitante e antiossidante che agisce come un naturale regolatore ormonale.
  • Agnocasto: abbassa i livelli di estrogeni che causano stress.
  • Lievito alimentare o di birra: integratore ricco di vitamine e minerali che protegge la salute del sistema ormonale. Molto utile in caso di stress.
  • Artemisia: molto efficace quando si soffre di gravi dolori premestruali.
  • Magnesio: minerale essenziale per godere di buona salute e combattere tutti i tipi di dolore e disturbi nervosi.
  • Vitamina C: vitamina molto utile in caso di mestruazioni dolorose e con i coaguli.
  • Curcumina: questo componente della curcuma è antinfiammatorio, analgesico e migliora la funzione del fegato e della cistifellea.
  • Oli vegetali di lino, germe di grano ed enotera: ricchi di acidi grassi essenziali.

Vi consigliamo di leggere: Mestruazioni abbondanti? Ridurle in modo naturale

5. Tecniche naturali

Come controllare il dolore nel periodo premestruale

Alcune tecniche naturali possono aiutare a porre fine alla sindrome premestruale:

  • Cataplasmi di argilla sulla pancia.
  • Prendere il sole per 10 minuti ogni giorno, senza protezione solare.
  • Pediluvi con acqua molto calda.
  • Tenere sempre la pancia e la parte bassa della schiena ben coperte.
  • Allungamenti del bacino e dell’anca.
  • Applicare calore sulla pancia con un cuscino termico, una borsa dell’acqua, ecc.
Guarda anche