Sintomi che indicano una carenza di vitamina B12

· 22 giugno 2017
Poiché la vitamina B12 svolge un ruolo fondamentale per la nostra salute, non dobbiamo ignorare i sintomi inviatici dall'organismo quando soffriamo di una carenza della stessa

La vitamina B12 è una delle più importanti per l’organismo. Adeguati livelli di tale vitamina aiutano a godere di un metabolismo sano, a migliorare la funzione cellulare e lo stato d’animo.

Se si soffre di deficit di vitamina B12 per più di cinque anni, le conseguenze potrebbero essere particolarmente negative.

L’intervento di questa vitamina in determinati processi dell’organismo è così importante da conferirle il nome di “vitamina delle energie”.

L’assunzione di vitamina B12 di solito avviene tramite l’alimentazione. Tuttavia, ci sono casi specifici nei quali è necessario assumerne quantità extra, due volte all’anno, per mantenere ottimali i livelli.

Questa vitamina è importante perché:

  • È fondamentale per la produzione di DNA
  • Aiuta a mantenere sani i neuroni, i globuli e in generale tutto ciò che ha a che vedere con la genetica nell’organismo.

La vitamina B12 ha la particolarità di non venire espulsa dall’organismo tramite l’urina. Il fegato, i reni e gli altri organi la immagazzinano per poi utilizzarla.

Sintomi che indicano una carenza di vitamina B12

La carenza di vitamina B12 ha molti sintomi di diversa indole, per cui è probabile che non vengano relazionati direttamente ad essa.

Ci sono diversi studi che relazionano la mancanza di vitamina B12 con lo sviluppo dell’Alzheimer. Inoltre, possono verificarsi problemi di memoria, debolezza mentale, confusione o dimenticanza permanente.

Uno dei fattori determinanti nella comparsa di queste malattie degenerative riguarda la riduzione della massa cerebrale. La buona notizia è che regolando il consumo di vitamina B12, in poco tempo tali effetti possono essere bloccati.

L’80% dei casi di carenza di vitamina B12 hanno in comune tre condizioni:

  • Persone anziane
  • Assunzione superiore a 6 tazze di caffè al giorno
  • Alimentazione vegana

Un altro dei sintomi che può indicarci la mancanza di questa vitamina è la sensazione di formicolio costante a braccia e gambe, causato da una cattiva circolazione sanguigna.    

Anche se potrebbe essere causato da altri fattori, non è mai di troppo verificare che il consumo di vitamina B12 sia adeguato.

A volte si può presentare stanchezza quotidiana, tristezza, sensazione di apatia, mancanza di motivazione o sbalzi d’umore. La depressione è uno di questi sintomi, ma non l’unico.

Anche se è bene valutare la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo, potete provare ad incrementare i livelli di vitamina B12 per trovare una rapida soluzione al problema.

A volte possono presentarsi casi di stitichezza o diarrea, a seconda della situazione particolare di ogni individuo.

La comparsa di nausea, che può provocare anche svenimenti, può indicare la presenza di questo problema. Bisogna prestare particolare attenzione quando si passa da nausea e capogiri lievi a più frequenti ed intensi.

Anche se l’anemia è relazionata a carenze di ferro, queste possono trasformarsi da lievi a croniche se si ha carenza di vitamina B12. Questo comporta, di conseguenza, una riduzione dei globuli rossi che causano anemia e problemi al sangue.

Se a questo aggiungiamo altri sintomi, come la mancanza di appetito o la diarrea, potreste avere serie difficoltà nel realizzare le vostre attività quotidiane.

Tra gli altri sintomi meno preoccupanti, ricordiamo possibili cambiamenti nel tono della pelle (inizialmente pallida e poi giallognola), riduzione della risposta dei riflessi comuni causata da una riduzione dell’azione del sistema nervoso.

Nel caso di mancanza di vitamina B12, è probabile che anche la fame si faccia sempre meno presente. È importante fare attenzione, non solo quando si tratta di mangiare, ma anche di nutrirsi. Smettendo di mangiare a sufficienza, si rischia di soffrire di anemia.

Siete sempre state persone tranquille ed improvvisamente siete nervosi? Questa è una possibile conseguenza della mancanza di vitamina B12. Chi ne soffre, inoltre, perde l’orientamento e il senso dello spazio. Questi episodi si presentano in maniera discreta, ma possono divenire sempre più costanti. 

Un sintomo molto comune di questo problema è il dolore al petto. La mancanza di vitamina B12 produce carenze nei muscoli che circondano lo sterno.

Questo causa costocondrite, che provoca un intenso dolore, a causa della carenza di questa vitamina nelle articolazioni del petto.

Oltre a quanto già detto, ricordiamo:

  • Sentire continuamente freddo senza che si verifichino reali cambiamenti di temperatura. Questo sintomo potrebbe essere causato da mani e piedi addormentati.
  • Soffrire di episodi di diarrea. Si presentano poco a poco. Nei casi più gravi, si verificano evacuazioni quotidiane accompagnate da dolore.
  • Problemi di fecondazione. Dato che la vitamina B12 è relazionata all’informazione genetica, una carenza di questa vitamina aumenta il rischio di aborti spontanei, riduzione dello sperma e problemi all’apparato riproduttivo femminile.
  • Soffrire di dolori alla bocca. Non possiamo dimenticare la comparsa costante di infezioni dovute ai batteri e sanguinamento quotidiano. Ricordate che se non fate attenzione, potreste perdere i denti.

Leggete anche: Ecco perché i monaci tibetani hanno denti bianchi e forti

Medicinali che causano carenza di vitamina B12

  • Anti-contraccettivi
  • Medicinali per il trattamento del cancro
  • Medicinali per il trattamento della gotta, del Parkinson e della tubercolosi
  • Anticonvulsivanti
  • Integratori di potassio
  • Antidepressivi
  • Trattamenti per la riduzione del colesterolo
  • Trattamenti contro le malattie psicotiche

L’importanza di controllare i livelli di vitamina B12

leggendo questa lista, probabilmente vorrete eliminare alcuni medicinali.

Vi consigliamo di consultare il vostro medico riguardo al problema e di incrementare il consumo di:

  • Fegato e carne di manzo
  • Vongole
  • Pollo
  • Uova
  • Cereali
Guarda anche