Sintomi della cataratta e trattamenti naturali

· 25 gennaio 2018
Quando si ha la cataratta gli oggetti possono sembrare meno nitidi o colorati. Per fortuna, ci sono alternative naturali che ne evitano o riducono al minimo i sintomi

Con il passare del tempo la vista si deteriora, soprattutto al giorno d’oggi dato che siamo così esposti alla luminosità degli schermi di computer e cellulari. Anche l’inquinamento influisce poiché la luce del sole colpisce gli occhi con maggiore intensità. Oggi parliamo dei sintomi della cataratta, uno dei problemi di vista più diffusa in età avanzata.

Quando ci accorgiamo di avere problemi di vista, pensiamo che sia sufficiente aumentare le diottrie (unità di misura che esprime la potenza ottica di una lente) degli occhiali. Tuttavia, la perdita della vista non sempre è conseguenza di un problema di miopia o ipermetropia. A volte è dovuta alla cataratta.

La sensazione che si prova è simile a quella che si ha quando si guarda attraverso un vetro concavo. Tuttavia, vi consigliamo di proseguire la lettura per conoscere meglio i sintomi della cataratta.

Sintomi della cataratta

1. Vista offuscata

Come già detto, all’inizio facciamo fatica ad accorgerci di avere questo problema. Soprattutto le persone presentano già una patologia. Ma ci sono situazioni che ci possono aiutare a individuarlo.

In generale, se abbiamo un problema alla vista, ce ne accorgiamo quando vogliamo mettere a fuoco un oggetto da lontano o da vicino. Riscontriamo un miglioramento quando diminuiamo o aumentiamo la distanza.

La vista offuscata è uno dei tipici sintomi della cataratta.  

Vi consigliamo di leggere anche: Pellicola di idrogel per riparare la cornea e restituire la vista

2. Alterazione della percezione di luminosità e colore

Alterazione della percezione della brillantezza e del colore

Leggete di notte? Potreste aver notato che la lampada ha una luce più intensa o è possibile che le luci delle auto vi abbaglino.

Distinguere i colori, d’altro canto, vi risulta più difficile. Improvvisamente è più difficile riconoscere quelli che appartengono alla stessa gamma cromatica.

Entrambi i sintomi, soprattutto se si verificano insieme, sono sintomi della cataratta.

Trattamenti naturali per le cataratte

1. Mangiare alimenti ricche di vitamine

La vitamina A è molto utile per prendersi cura della salute dei propri occhi. Agisce direttamente sulla membrana su cui poggia il bulbo oculare e che genera la rodopsina, una sostanza che ci aiuta a gestire la luce in modo più efficace. Alcuni degli alimenti più efficaci in tal senso sono:

  • Carota,
  • Broccoli,
  • Cavolo,
  • Spinaci,
  • Patata dolce o patata americana,
  • Latticini,
  • Melone,
  • Albicocca,
  • Mango,
  • Vitello,
  • Pollo.

D’altra parte, le vitamine B e C sono ottime per proteggere il cristallino, la parte che ci permette di mettere a fuoco con precisione. Per ricevere un apporto di queste vitamine, si consigliano:

  • Uova,
  • Molluschi,
  • Polpo,
  • Granchio,
  • Salmone,
  • Sardina,
  • Agrumi,
  • Aglio,
  • Prezzemolo,
  • Pepe rosso,
  • Acerola,
  • Guava.

2. Ridurre il consumo di sale

Ridurre il consumo di sale

In altri articoli abbiamo già visto che il sale assorbe i liquidi. Questo fenomeno si verifica anche con la mucosa che protegge i nostri occhi. Quando consumiamo sale in eccesso, aumentano le probabilità di lesionarla.

Quando abbiamo gli occhi secchi, anche solo battere le ciglia è un rischio. Succede perché tra le funzioni della mucosa vi è quella di coprire questi organi con una pellicola protettiva.

Se ne siamo sprovvisti, dunque, la palpebra entra in contatto diretto con il bulbo oculare, di conseguenza possiamo in qualche modo ferirci.

3. Fare attenzione alle ore di esposizione al sole

Come abbiamo sottolineato, la luce del sole è dannosa quando in caso di cataratte. Da sempre si suggerisce di evitare il contatto con il sole, in quanto i raggi UVA deteriorano gli occhi. Ma al giorno d’oggi lo stato di avanzamento dell’inquinamento fa sì che i raggi UVA siano molto più aggressivi.

Tuttavia, ciò non significa che dobbiamo fuggire dal sole. L’ideale è prenderlo nelle ore in cui l’illuminazione è più debole. In questo modo, potremo trarre vantaggio dalle sue vitamine e dai suoi benefici.

Leggete anche: 5 consigli per evitare che il sole vi bruci e macchi la pelle

4. Osservare per mezz’ora qualcosa che ci piace

Donna che osserva qualcosa che le piace

Il rilassamento è molto importante per trattare la cataratta. A tale scopo, chiudere gli occhi non è l’unica soluzione. Anche una vista piacevole è molto utile. In questo senso, è interessante fissare lo sguardo su un paesaggio, un quadro, una foto che ci piace.

In questo modo, abbassiamo la tensione oculare e del resto dei tessuti coinvolti. Liberarci dello stress è essenziale per il corretto funzionamento del corpo. E la nostra vista non fa eccezione.

Le cataratte sono molto fastidiose e soprattutto invalidanti. Per questo motivo, bisogna seguire questi consigli, in quanto completano alla perfezione il trattamento medico.

Immagini per gentile concessione di © wikiHow.com

Guarda anche