Sposarsi: vantaggi e svantaggi legali

16 Agosto 2020
Sposarsi o non sposarsi? Con questo articolo speriamo di aiutarvi a risolvere alcuni dubbi riguardo ai vantaggi e agli svantaggi del matrimonio.

Perché alcune coppie decidono di sposarsi e altre no? Negli ultimi anni, oltre all’istituto del matrimonio, le coppie dispongono di altre modalità di unione, più o meno tutelate, come la convivenza di fatto e le unioni civili per le coppie dello stesso sesso. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi legali del matrimonio? Scopriteli in questo articolo.

Sposarsi: quali sono i vantaggi legali?

Il matrimonio presenta alcuni vantaggi che molte coppie potrebbero non conoscere. Non tutte le coppie vogliono sposarsi, ma alcune lo fanno anche per le ragioni che riporteremo qui di seguito. Scoprite perché questo tipo di unione può risultare conveniente.

Leggete anche: Arras matrimoniali, una tradizione ispanica

Detrazioni fiscali

Uomo che fa la dichiarazione dei redditi.
Il matrimonio può offrire alcuni vantaggi fiscali. Le deduzioni nella dichiarazione dei redditi ne sono un esempio.

Ogni anno bisogna presentare la dichiarazione dei redditi, salvo i soggetti che soddisfano determinati requisiti. Le coppie sposate possono presentare la dichiarazione dei redditi congiunta. Ciò rappresenta un vantaggio, soprattutto se uno dei due non lavora, in quanto si può godere di alcune detrazioni.

Anche avere figli corrisponde a una deduzione nella dichiarazione dei redditi. Più si hanno figli, maggiori saranno le deduzioni per i genitori. Oltre naturalmente agli assegni familiari o bonus previsti dal governo.

Ulteriori opportunità risiedono nei vantaggi fiscali relativi all’acquisto di una casa, nonché alle detrazioni sul mutuo.

Successione di eredità e pensione di reversibilità

Anche la pensione di reversibilità per il coniuge superstite, nonostante la triste circostanza, è uno degli aspetti positivi del matrimonio. A parte le unioni civili, nessun’altra forma di unione garantisce questa tutela.

In materia di eredità, la tassa di successione a carico dei figli ha la percentuale più bassa e prevede alcune detrazioni fiscali.

Può interessarvi anche: Matrimonio lampo e come organizzarlo al meglio

Sposarsi: quali sono gli svantaggi legali?

Abbiamo appena visto i motivi, non sentimentali, per cui molte coppie decidono di sposarsi. Ovvero, tutta una serie di vantaggi legali che risultano piuttosto allettanti.

Nonostante ciò, esistono anche aspetti  meno positivi da prendere in considerazione. Vediamo a seguire in quali specifiche circostanze il matrimonio risulta svantaggioso.

Coppia che firma il divorzio.
Gli svantaggi del matrimonio possono verificarsi dopo l’unione, in particolar modo quando si avvia una procedura di divorzio.

Problemi legati al divorzio

Il divorzio di una coppia tende a essere una questione piuttosto complicata. Tale dinamica non si presenta in nessun altro tipo di legame, fatta eccezione per le unioni civili.

Quando non si è sposati con il partner e non si vuole più stare insieme, è sufficiente chiudere la relazione, prendere i propri averi e finisce così. Ma quando si è sposati la situazione cambia e si complica.

  • Problemi con i debiti: qualora la coppia si trovi in regime di comunione dei beni, i creditori potranno rivalersi sui beni in comunione e anche sui beni personali per la metà del credito.
  • Disaccordi nella spartizione dei beni: quando i coniugi non sono d’accordo su chi dovrà tenere cosa.

Le problematiche che possono insorgere durante la procedura di divorzio ne rendo difficoltoso lo svolgimento e rischiano di protrarla più del dovuto. Se non ci si sposasse, ovviamente, ciò non accadrebbe. È un punto da tenere in considerazione.

In sintesi

Sposarsi presenta alcuni benefici legali, ma anche diversi svantaggi che non tutti sono disposti ad affrontare. In possesso di tutte le informazioni necessarie, adesso potete valutare la scelta migliore per voi.

In alcuni casi non ci si sposa per sancire il vincolo di amore della coppia, ma proprio per ottenere determinati vantaggio legali. Nel caso di un divorzio (che è decisamente impossibile da prevedere), tuttavia, la situazione può complicarsi seriamente. Per voi qual è l’aspetto più importante?

  • Amador, Diego, & Bernal, Raquel. (2012). ¿Unión libre o matrimonio? Efectos en el bienestar de los hijos. El trimestre económico79(315), 529-573. Recuperado en 12 de abril de 2019, de http://www.scielo.org.mx/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S2448-718X2012000300529&lng=es&tlng=es.
  • Estrada Vélez, Sergio. (2011). Familia, matrimonio y adopción: algunas reflexiones en defensa del derecho de las parejas del mismo sexo a constituir familia y de los menores a tenerla. Revista de Derecho, (36), 126-159. Retrieved April 12, 2019, from http://www.scielo.org.co/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S0121-86972011000200007&lng=en&tlng=es.
  • Magallón Gómez, María Antonieta. (2013). La dignidad del matrimonio en el siglo XXI: Amor como paradigma. Boletín mexicano de derecho comparado46(138), 1025-1056. Recuperado en 12 de abril de 2019, de http://www.scielo.org.mx/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S0041-86332013000300006&lng=es&tlng=es.
  • ORTEGA GIMÉNEZ, Alfonso. (2014). ESPAÑA: EL PROBLEMA DE LOS DENOMINADOS “MATRIMONIOS DE CONVENIENCIA”. Iuris Tantum Revista Boliviana de Derecho, (17), 74-93. Recuperado en 12 de abril de 2019, de http://www.scielo.org.bo/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S2070-81572014000100005&lng=es&tlng=es.