Stress nel personale sanitario e mindfulness

La mindfulness è l'unica pratica che può aiutarci a gestire lo stress. Per questo motivo, è consigliata sia per il personale sanitario sia per le persone che soffrono di stress lavorativo. Vi interessa saperne di più?
Stress nel personale sanitario e mindfulness

Ultimo aggiornamento: 20 giugno, 2021

Lo stress nel personale sanitario è un problema crescente. La pressione e il sovraccarico di lavoro a cui questa categoria di lavoratori è sottoposta fa sprofondare in una condizione di costante stress lavorativo e personale.

Per questa ragione, si cerca di trovare contromisure che possano calmare, per quanto possibile, questo problema. Una delle possibilità proposte è la mindfulness, disciplina che intende fornire gli strumenti per essere consapevoli dei propri pensieri, in modo da analizzarli allo scopo di gestire determinate emozioni.

Quali vantaggi può offrire al personale sanitario? Nelle righe che seguono vedremo in dettaglio in cosa consiste la mindfulness e come può migliorare la salute mentale di questi lavoratori. Vi invitiamo a proseguire la lettura.

Che cos’è la mindfulness?

Stress nel personale sanitario e donna che medita.
La mindfulness, o piena attenzione, può aiutarci a gestire lo stress e altre emozioni.

La mindfulness rappresenta un concetto psicologico che significa “piena attenzione”. Si tratta di essere pienamente consapevoli del momento presente; in altre parole, dei pensieri, delle sensazioni, dell’ambiente circostante, delle emozioni, degli stimoli, ecc.

Consiste nel prestare attenzione al qui e ora, ma anche nell’evitare di giudicare, interpretare e giustificare qualunque aspetto vissuto. Ciò è possibile grazie a una serie di esercizi di meditazione, respirazione e yoga, che consentono di raggiungere un determinato stato di coscienza.

Una concezione pragmatica della meditazione tradizionale che possiede il semplice scopo di migliorare la qualità di vita di chi la mette in pratica. La mindfulness non è legata a nessuna religione o filosofia.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Praticare la meditazione antistress a casa

Lo stress nel personale sanitario

Le esigenze lavorative, la pressione a cui si è sottoposti e le responsabilità che ricadono sulle sue spalle rende il personale sanitario una categorie ad alto rischio di stress. Come conseguenza di questo stress, compare quella che conosciamo come sindrome da burnout, considerata ormai una malattia professionale.

Questa forma di disagio consiste in esaurimento emotivo, depersonalizzazione e assenza di motivazione, uniti alla sensazione di mancata realizzazione personale. Si manifesta attraverso la comparsa di alterazioni dello stato d’animo e cambiamenti che coinvolgono il metabolismo e il sistema cardiovascolare.

Il personale sanitario non è solo la categoria lavorativa più colpita da questo male: ne risente, di fatto, anche la pratica clinica. Un lavoratore sanitario affetto da questa sindrome può esprimere il proprio malessere in diversi modi.

Uno di questi è la difficoltà di gestire le intense emozioni dei propri pazienti e perfino quelle dei colleghi, che inducono a commettere errori nella pratica sanitaria.

Può causare anche la comparsa di un appiattimento affettivo, ovvero incapacità di riconoscere i sentimenti provati in prima persona, dal paziente o dai colleghi. Ciò si traduce in carenza di empatia, che si riflette anche in un peggiore trattamento dei pazienti e in un malessere che coinvolge tutti.

Vi consigliamo di leggere anche: Andare al lavoro in bicicletta riduce lo stress

In che modo può aiutare la mindfulness?

Madre e figlia dal medico.
La pratica mindfulness migliora lo stato d’animo del personale sanitario, con il conseguente miglioramento dei processi decisionali, nonché in migliori cure ai pazienti.  

Questa pratica è volta al raggiungimento di un alto grado di autocoscienza. Eseguire regolarmente la mindfulness, perfezionare la tecnica e raggiunge lo stato menzionato hanno effetti positivi sull’umore e il lavoro eseguito.

Quando una persona è autocosciente, il suo stato d’animo migliora. Allo stesso modo, si prova maggiore benessere, è possibile controllare meglio le proprie emozioni e si è più soddisfatti della vita.

Un quadro simile aiuta il personale sanitario a esercitare meglio la propria professione. I professionisti sono meno stressati, migliorano il trattamento riservato a pazienti e colleghi e sono in grado di prendere decisioni migliori. L’ambiente lavorativo, in generale, diventa più gradevole.

La mindfulness aiuta solo il personale sanitario nella gestione dello stress?

No. La pratica mindfulness è consigliata a qualunque persona con stress lavorativo o meno. Lo scopo è sempre lo stesso e i benefici sono applicabili a qualunque individuo disposto ad adottare questa pratica.

Come sempre, rivolgersi a un professionista esperto è una scelta saggia per poter godere di un’esperienza più appagante.

Potrebbe interessarti ...
Lo stress quotidiano può portare alla depressione
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Lo stress quotidiano può portare alla depressione

Essere consapevoli del fatto che lo stress quotidiano può portare alla depressione consente di adottare tutte le misure necessarie per evitarlo.



  • Mechanisms of mindfulness – Shapiro – 2006 – Journal of Clinical Psychology – Wiley Online Library [Internet]. [cited 2020 Mar 2]. Available from: https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/jclp.20237
  • Academic Mindfulness Interest Group M, Academic Mindfulness Interest Group M. Mindfulness-Based Psychotherapies: A Review of Conceptual Foundations, Empirical Evidence and Practical Considerations. Aust New Zeal J Psychiatry. 2006 Apr;40(4):285–94.
  • ¿Qué es Mindfulness? [Internet]. [cited 2020 Feb 27]. Available from: https://www.mindfulness-salud.org/mindfulness/que-es-mindfulness/
  • Mindfulness-based psychotherapies: a review of conceptual foundations, empirical evidence and practical considerations: Australian and New Zealand Journal of Psychiatry: Vol 40, No 4 [Internet]. [cited 2020 Mar 2]. Available from: https://www.tandfonline.com/doi/abs/10.1080/j.1440-1614.2006.01794.x
  • Laneri D, Schuster V, Dietsche B, Jansen A, Ott U, Sommer J. Effects of Long-Term Mindfulness Meditation on Brain’s White Matter Microstructure and its Aging. Front Aging Neurosci. 2016;7:254. Published 2016 Jan 14. doi:10.3389/fnagi.2015.00254