Si può superare la tristezza con rimedi naturali?

9 maggio 2018
Sapevate che alcuni alimenti come l'avena o il cacao possono aiutarci a regolarizzare il nostro sistema nervoso e favoriscono persino la produzione di endorfina per aiutarci a superare la tristezza?

Sapevate che si può superare la tristezza in modo naturale con l’alimentazione e ricorrendo ad alcuni rimedi naturali, come i fiori di Bach o gli oli naturali?

Scoprite come poter tornare a sentirvi pieni di allegria, di vitalità e di ottimismo senza dover ricorrere a medicinali.

Si può superare la tristezza?

La tristezza è uno stato d’animo negativo che possiamo provare puntualmente a causa di un evento concreto come, ad esempio, la morte di una persona cara o per non essere riusciti a raggiungere un obiettivo che ci eravamo prefissati.

Tuttavia, il problema nasce quando questa tristezza rimane in noi e diventa una specie di malattia cronica che ci danneggia a livello fisico, oltre al fatto che rende difficili le nostre relazioni interpersonali e sociali.

Quando ancora non siamo di fronte a un caso di depressione, è possibile superare la tristezza in modo naturale, con l’aiuto di alimenti e integratori che hanno la capacità di equilibrare il sistema nervoso e le emozioni senza nessun rischio di effetto collaterale.

In questo modo, con il trascorrere del tempo, ci sentiremo meglio e potremo smettere di adottare questi rimedi qualora lo vogliamo.

Rimedi naturali

1.Fiori di Bach

Fiori di Bach

I fiori di Bach sono essenze che si estraggono da diverse piante e che agiscono a livello energetico per trattare qualunque tipo di disturbo emotivo, come la paura, l’ira, la gelosia, l’apatia, l’ansia, lo stress, il senso di colpa, e così via.

Il grande vantaggio che apportano, a differenza di altri rimedi, è che sono privi di controindicazioni o di effetti collaterali, per non parlare del fatto che non provocano dipendenza.

Per superare la tristezza, possiamo optare per i seguenti tipi di Fiori di Bach:

  • Genziana (Gentian): da utilizzare in quei casi in cui sappiamo qual è la causa della nostra tristezza (ad esempio, per motivi di famiglia, lavorativi e così via).
  • Senape (Mustard): adatto a quei casi in cui per il nostro stato di tristezza non esiste apparentemente una causa.
  • Rosa silvestre (Wild Rose); è efficace in quei casi in cui la tristezza è accompagnata dalla mancanza di voglia di fare, senza che ci sia un motivo apparente.
  • Ginestrone (Gorse): in questo caso, la tristezza si è cronicizzata e il soggetto sente un profondo senso di disperazione.
  • Castagno dolce (Sweet Chestnut): può esserci di aiuto quando sentiamo una profonda angoscia e disperazione e nei casi in cui si piange facilmente.

Possiamo mescolare tra loro i fiori di cui abbiamo più bisogno e assurmerne 4 gocce, 4 volte al giorno.

2. Oli essenziali di agrumi

Gli oli essenziali sono ottimi per migliorare molti problemi fisici e psicologici grazie ai benefici che i loro potenti aromi apportano al nostro organismo.

Il gruppo di oli di agrumi che si estraggono dalla scorza del limone, dell’arancia, del mandarino e del pompelmo, spicca per la capacità di questi oli di apportare energia positiva, allegria, vitalità e creatività.

Allo stesso tempo, sono anche utili per combattere la depressione e per migliorare lo stato d’animo in generale.

Possiamo utilizzarli mettendone il contenuto in nebulizzatori aromatici, con profumi o mescolati ai nostri prodotti cosmetici, oppure ai nostri detergenti e ai prodotti di pulizia per ambiente. L’importante è lasciare che l’odore ci inebri.

3. L’Avena

Avena

L’avena è un alimento che non deve mancare nella dieta di chi è solito essere soggetto a stati di tristezza, e questo perché agisce da regolatore per il sistema nervoso.

Ha la doppia capacità di far migliorare l’umore e la vitalità dinnanzi allo sconforto e ciò perché calma il nervosismo e l’ansia.

Inoltre, l’avena ha un alto contenuto di fibre che regolarizzano il transito intestinale e che riducono i livelli di zucchero nel sangue. E’, inoltre, un ottimo alleato nelle diete dimagranti, in quanto è molto saziante e perché elimina la voglia di mangiare dolci.

Possiamo consumarla sottoforma di granola, di biscotti o gallette o persino nei nostri piatti salati, come zuppe o vellutate.

4. Il lievito di birra

Il lievito nutrizionale (o lievito di birra) è un integratore solitamente venduto sottoforma di polvere o in scaglie, che possiamo mescolare a qualunque bevanda o cibo per arricchirlo e per incrementare la quantità di vitamine e minerali.

Il lievito di birra ci aiuta a combattere la tristezza e altri disturbi del sistema nervoso, in modo naturale; oltretutto, è un potente rimedio di bellezza per la pelle, per i capelli e per le unghie.

5. Il Cacao

Cacao

Il Cacao puro, a differenza del cioccolato -che ricco di grassi e zuccheri- è un alimento medicinale che riduce il dolore, la tristezza e l’ansia e ci sorprende, visto che causa un’immediata sensazione di felicità.

Questo succede perché stimola la produzione di endorfina, la quale apporta piacere e benessere.

Guarda anche