Tonificare le palpebre con ingredienti naturali

25 giugno 2018
La mancanza di cura o il consumo eccessivo di sostanze dannose possono rovinare la pelle, che appare spenta e cadente.

Le palpebre cadenti sono il risultato di una scarsa cura della pelle del viso, sempre più necessaria con il passare degli anni. Questo provoca una perdita di elasticità e il bisogno di intervenire per tonificare le palpebre.

Anche se è normale che il derma perda fermezza con l’età, talvolta sviluppa rughe premature a causa delle aggressioni ambientali:

  • Esposizione diretta al sole
  • Tossine
  • Scarsa cura

Le cause elencate sono una minima parte dei fattori che possono far apparire le palpebre cadenti e invecchiate. Possono presentarsi anche alterazioni dovute a fattori genetici o al consumo eccessivo di alcol e sigarette.

Chi ha le palpebre cadenti cerca di nasconderle, perché sono considerate antiestetiche. Esistono diversi interventi chirurgici che permettono di correggere questo difetto, indispensabili quando compromettono la vista.

Queste opzioni, però, possono avere prezzi elevati e non tutti hanno la disponibilità economica per ricorrervi. Inoltre, non è consigliabile farlo quando la situazione non lo richiede.

Ulteriori dati

Palpebre cadenti

Le palpebre cadenti conferiscono un aspetto invecchiato e, come già detto, possono compromettere la vista. Alcuni dati statistici rivelano che nel 2016 era uno tra i cinque motivi per cui ci si rivolge  al chirurgo.

Prima di ricorrere alla chirurgia estetica, è il caso di provare alternative naturali il cui uso costante può dare risultati incredibili.

A seguire vi illustreremo i rimedi di origine naturale le cui proprietà aiutano a tonificare i tessuti flaccidi, apportando preziosi nutrienti che evitano l’invecchiamento precoce.

Rimedi naturali per tonificare le palpebre

È sempre una buona scelta offrire alla pelle soluzioni che apportino vitalità e non causino effetti collaterali. Per questo motivo, conviene optare per le scelte naturali.

1. Mela e miele

Mela e miele

Grazie al suo significativo apporto di antiossidanti, acqua e fibre naturali, la maschera a base di mela e miele è uno tra i rimedi più efficaci contro la perdita di tonicità che compromette la bellezza delle palpebre.

La sua applicazione regolare riduce la flaccidità e previene il cedimento cutaneo e le rughe premature.

Ingredienti

  • 1 mela
  • 2 cucchiai di miele (50 g)

Cosa fare?

  • Tagliate la mela e frullatela fino a ottenere un purè
  • Dopo aver ottenuto la consistenza ideale, mischiate con i cucchiai di miele
  • Strofinate la maschera sulle palpebre e lasciate agire da 20 a 30 minuti
  • Sciacquate con acqua fredda e ripetete l’uso almeno tre volte alla settimana

2. Impacchi di camomilla

Gli impacchi di camomilla sono ottimi per tonificare le palpebre, poiché contengono agenti antinfiammatori.

Ingredienti

  • 2 bustine di camomilla

Cosa fare?

  • Dopo aver preparato l’infuso, non buttate le bustine di camomilla, ma conservatele frigorifero e lasciatele raffreddare tutta la notte
  • Il mattino seguente, tiratele fuori e mettetele sulle palpebre per 20 minuti

3. Avena, miele e uovo

Avena, miele e uovo

Gli ingredienti che combiniamo in questo trattamento tonificante contengono vitamine, minerali e amminoacidi essenziali che aiutano a riparare la pelle flaccida e cadente. Il suo assorbimento riduce la perdita di elastina delle palpebre e, di conseguenza, apporta un effetto tonificante e ringiovanente.

Consigliamo di leggere anche: Come preparare una crema rassodante per le palpebre

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di farina d’avena (15 g)
  • 2 cucchiai di miele (50 g)
  • 1 tuorlo

Preparazione

  • Unite la farina d’avena al miele e al tuorlo
  • Stendete il preparato sulle palpebre e, se desiderate, applicatelo anche sul resto del viso
  • Lasciate agire per 30 minuti e sciacquate con acqua fredda
  • Ripetete l’applicazione 2 o 3 volte alla settimana

4. Camomilla e cetriolo

Le proprietà antinfiammatorie e tonificanti della camomilla e del cetriolo si combinano in un tonico naturale che, oltre a tonificare le palpebre, riduce le borse e le occhiaie che rovinano l’aspetto del contorno occhi.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di fiori di camomilla (30 g)
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)
  • ½ cetriolo

Preparazione

  • Mettete i fiori di camomilla in una tazza d’acqua bollente e lasciate raffreddare
  • Quando è pronta, filtrate e frullate con mezzo cetriolo
  • Conservate in frigorifero per 2 o 3 ore
  • Applicate il tonico sulle palpebre e su tutto il contorno occhi
  • Lasciate agire per 30 minuti e sciacquate con acqua fredda
  • Ripetete l’applicazione due volte al giorno, la mattina e la sera prima di andare a dormire

5. Crema all’aloe vera

Crema casalinga all’aloe vera

L’aloe vera ha incredibili proprietà idratanti. Unendone il gel ad altri ingredienti d’origine naturale otterremo un grande alleato per recuperare la tonicità di questa zona del corpo.

Ingredienti

  • 2 cucchiai d’avena (30 g)
  • 4 cucchiai di yogurt al naturale (80 g)
  • 4 cucchiai di gel di aloe vera (60 g)
  • 5 fette di cetriolo senza buccia

Preparazione

  • Frullate tutti gli ingredienti insieme
  • Applicate questo impasto cremoso sulle palpebre e lasciate agire per 20 minuti
  • Trascorso questo tempo, sciacquate con abbondante acqua fredda

Ricordate che dovrete essere costanti per ottenere i risultati sperati. Non dimenticate che è più opportuno avere pazienza e aspettare i risultati che puntare subito ad alternative che possono essere controproducenti.

Guarda anche