Trattamenti naturali per curare l’orzaiolo rapidamente

· 17 luglio 2018
Siamo costantemente esposti ai batteri, per questo ci viene sempre raccomandato di non toccare gli occhi con le mani se queste non sono pulite o se abbiamo toccato dei soldi.

L’orzaiolo è un’infiammazione non dolorosa ma fastidiosa per aprire e chiudere gli occhi. Si tratta di una piccola lesione che compare normalmente sulle palpebre, nella loro parte esterna. Presenta molti sintomi fastidiosi che portano a voler eliminare tale disturbo il prima possibile.

In questo articolo apprenderete un po’ di più riguardo all’orzaiolo ed esporremo alcune opzioni naturali per combatterlo.

Cause dell’orzaiolo

Tra le cause più comuni, troviamo:

  • Infiammazione delle palpebre
  • Infezione di alcuni follicoli delle ciglia
  • Infiammazione delle ghiandole sudoripare delle ciglia
  • Infezioni causate da stafilococchi o batteri comuni della pelle
  • Mancanza di igiene
  • Cattiva alimentazione
  • Toccarsi troppo gli occhi
  • Uso di asciugamani infetti
  • Disidratazione
  • Immunodeficienza

Sebbene la causa più probabile sia la proliferazione di batteri della specie Staphylococcus aureus (stafilococco), alcune volte influiscono anche i patogeni precedentemente citati.

Non dobbiamo mai far scoppiare queste infezioni, in quanto l’unica cosa che otterremo sarà quella di far propagare il batterio. Di conseguenza compariranno nuovi orzaioli che saranno sempre più dolorosi.

La buona notizia è che essi si sviluppano velocemente e scompaiono dopo pochi giorni, oltre al fatto che non sono pericolosi per la salute.

Leggete anche: Combattere l’herpes labiale con 5 trattamenti naturali

Sintomi dell’orzaiolo

I sintomi che indicano la possibile comparsa di orzaiolo sono:

  • Sensazione di palpebre cadenti
  • Arrossamento lungo la linea delle ciglia
  • Sensibilità alla luce
  • Eccessivo battito di ciglia
  • Lacrimazione incontrollata
  • Visione offuscata

Quando l’orzaiolo compare sulla superficie delle palpebre, genera fastidio quando si vogliono aprire e chiudere gli occhi. Allo stesso tempo, possiamo percepire un lieve innalzamento della temperatura nella zona, a causa dell’infezione. 

Rimedi naturali per trattare un orzaiolo

Aloe vera

Gel di aloe vera

Grazie al suo effetto analgesico e cicatrizzante, l’aloe vera è uno dei rimedi naturali che possono risultarci molto utili al momento di far scomparire questa fastidiosa condizione. 

Cosa bisogna fare?

  • Prendiamo le foglie di aloe vera ed estraiamone la polpa, per averla a disposizione sotto forma di gel.
  • Bagniamo una garza con la polpa e applichiamola, dunque, direttamente sul gonfiore sopra la palpebra.
  • Lasciamo agire per mezz’ora e ritiriamo con acqua tiepida.
  • Asciughiamo con della carta.
  • Realizziamo il procedimento 2 o 3 volte al giorno per ottenere migliori risultati.

Aglio

Grazie alle sue proprietà antibatteriche e antimicrobiche, l’aglio risulta molto efficace per trattare questo tipo di infezioni, favorendo il recupero veloce dello stato delle palpebre.

Cosa bisogna fare?

  • Prendiamo due teste d’aglio e schiacciamole al fine di estrarne il succo.
  • Successivamente prendiamo un cotton fioc e inumidiamolo con la sostanza estratta dall’aglio.
  • Applichiamola con attenzione affinché non cada all’interno degli occhi.
  • Ripetiamo l’applicazione 2 o 3 volte al giorno.

Tè di camomilla

Si tratta di un’erba con grandi poteri medicinali, che ha anche effetti rigenerativi sulla pelle. La camomilla aiuta a ridurre i fastidi e l’infiammazione.

Ingredienti

  • 1 bustina di tè di camomilla
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Cosa bisogna fare?

  • Riscaldiamo l’acqua e, una volta arrivata ad ebollizione, aggiungiamo la bustina di camomilla e lasciamola riposare per circa 5 minuti.
  • Collochiamo la bustina di camomilla sull’occhio interessato, direttamente sulla protuberanza.
  • Lasciamola lì finché non diventa tiepida e poi ritiriamo.
  • Ripetiamo 2 volte al giorno. Ogni applicazione deve durare più o meno 10 minuti.
  • Il calore aiuterà ad eliminare l’orzaiolo.

Cipolla

Cipolla tritata

Contiene antiossidanti e agenti antibatterici che possono eliminare i batteri velocemente. Nonostante la cattiva fama che possiede per il fatto di farci piangere, sarà di grande aiuto per alleviare tale condizione.

Cosa bisogna fare?

  • Prendiamo una cipolla e tagliamola a pezzettini.
  • Mettiamola su un asciugamano pulito e chiudiamolo a forma di impacco.
  • Applichiamo direttamente sull’occhio, esercitando un po’ di pressione.
  • Dobbiamo farlo 3 volte al giorno per 5 minuti.
  • Non preoccupatevi se non smettete di piangere: ciò significa che il rimedio sta funzionando.

Leggete anche: Occhiali da sole: conseguenze del mancato uso

Curcuma

Anche la curcuma possiede proprietà antinfiammatorie e antibatteriche che possono aiutarci in maniera significativa a ridurre l’infiammazione di questo problema.

Ingredienti

  • 1 radice di curcuma (20 g)
  • ½ tazza d’acqua (125 ml)

Preparazione

  • Introduciamo entrambi gli ingredienti in un recipiente e riscaldiamo per circa 5 minuti.
  • Trascorso questo periodo, ritiriamo e imbeviamo un asciugamano pulito con il preparato.
  • Applichiamo quindi direttamente sulla zona da trattare, lasciando agire per circa 5 minuti.
  • Ripetiamo il procedimento 3 volte al giorno.

La vista è uno dei sensi più importanti e tutto ciò che la minaccia rappresenta un problema. Fortunatamente, grazie alla medicina naturale, possiamo disfarci in poco tempo dei segnali molesti che la compromettono.

Guarda anche