Trattamento delle principali malattie delle unghie

16 novembre 2014
Anche se di solito i problemi alle unghie non comportano altri problemi e sono facili da trattare, dovete stare attenti perché potrebbero indicare qualcosa di più grave.

Le mani sono queste inseparabili amiche che abbiamo ogni giorno davanti a noi. Fanno parte del nostro modo di comunicare, le usiamo per lavorare e anche per sedurre. Le unghie, ovviamente, sono una parte indispensabile di questo equilibrio, di questa bellezza. Tuttavia, a volte non appaiono così sane come vorremmo. Come possiamo rimediare alla fragilità e alle malattie ad esse associate?

Principali malattie delle unghie

Per le donne si tratta della parte delle mani che vogliono sempre avere molto curata. Sono segno di salute e di bellezza. Tuttavia a volte a causa di una dieta scorretta, di un deficit di vitamine o per la presenza di qualche fungo o di un’infezione, possono apparire ogni giorno più deboli e rovinate. In questo caso cosa dovete fare? Non preoccupatevi, vi mostriamo quali sono le malattie più comuni che colpiscono le unghie e come intervenire.

1. L’onicomicosi

Vi è mai successo? Si tratta di un problema fastidioso e doloroso. Le micosi sono malattie infettive causate da funghi microscopici che colpiscono le nostre unghie. Per questo motivo, si parla di onicomicosi. Possono presentarsi in molti modi diversi: un estremità dell’unghia può sollevarsi e presentare una specie di ombra grigia oppure possono apparire macchie bianche che ci mettono fin da subito sull’attenti.

Un’altra caratteristica è, per esempio, una specie di ingrossamento della cute che circonda l’unghia. Le unghie diventano all’improvviso grosse, fragili e presentano delle striature.

Come trattare il problema?

Dovete rivolgervi subito al vostro medico in modo da effettuare i dovuti controlli e verificare così quale fungo è la causa della malattia; può essere un dermatofito, un lievito o una muffa. Se si tratta di un dermatofito, per esempio, si ricorre ad una specie di decapaggio chimico mediante apposite sostanze che ammorbidiscono le unghie per eliminare questo elemento. Bisogna, inoltre, assumere antimicotici per via orale.

Mentre seguite la cura prescritta dal vostro medico, potete anche ricorrere ad alcuni semplici rimedi da preparare in casa che vi esponiamo a seguire:

  • Mescolate tre gocce di tea tree oil con un cucchiaio di olio d’oliva e imbevetevi del cotone idrofilo. Applicate il batuffolo di cotone sull’unghia colpita per 20 giorni consecutivi. Molto semplice! Il tea tree oil lo potete acquistare in farmacia oppure in erboristeria.
  • Estraete il succo di un limone in cui immergere l’unghia, del piede o della mano, affetta da micosi. Ripetete per 20 giorni.
  • Potete ricorrere anche a mezzo vasetto di aceto di mele, in cui immergere l’unghia in cui è presente la micosi. Fatelo per 10 giorni, asciugando poi per bene le dita. È molto efficace.

2. Unghia incarnita

unghia incarnita

Una realtà molto comune, senza ombra di dubbio. Si presenta quando i bordi laterali dell’unghia (quasi sempre l’alluce) affondano nella pelle, provocando dolore e persino infezione. Può avvenire a causa di un urto, perché cade qualcosa sul piede, a causa di calzature inadatte, perché si praticano determinati sport oppure perché di natura la nostra unghia tende a presentare questo problema.

Come trattare il problema?

  • Il trattamento delle unghie incarnite richiede quasi sempre un piccolo intervento chirurgico per essere curato e risolto, poiché l’infezione può diventare molto grave.
  • Come consiglio fondamentale bisogna sempre sottolineare l’importanza di una corretta prevenzione e per questo bisogna ricordare, ad esempio, che è importante tagliare l’unghia conferendole una forma retta e mai ovale. Se date alla vostra unghia una forma ovale, infatti, è più facile che questa “sprofondi” nella pelle che la circonda. Lasciate sempre i bordi esterni paralleli alla pelle.
  • Per quanto riguarda i rimedi casalinghi per trattare le unghie incarnite, di solito si usano prodotti che agiscono come antibiotici naturali e che sono in grado di ridurre l’infiammazione e curare le infezioni. Prendete nota: mettete uno spicchio d’aglio sull’unghia incarnita e bendatelo al dito per tutta la notte. Potete anche immergere le unghie interessate nel succo di una cipolla per almeno 20 minuti. Fatelo tutti i giorni per una settimana, asciugando poi per bene le dita. Dall’altra parte, i bagni con acqua salata sono sempre molto efficaci: riempite una bacinella d’acqua e versate 5 cucchiai di sale marino, dopo di che mettete ammollo i piedi per 20 minuti. Noterete subito un immediato sollievo.

3. Unghie che si sfaldano

Unghie

Molte persone presentano unghie deboli che si sfaldano. Cosa succede esattamente? Si tratta di un fenomeno per cui le unghie si sgretolano in piccoli strati simili a squame. È fastidioso, i vestiti si impigliano e, sappiatelo, un’unghia sfaldata è indizio di un problema di salute.

E quale tipo di malattia indica? Problemi alla tiroide, mancanza di idratazione, eccessivo contatto con prodotti chimici, cattiva alimentazione, mancanza di riposo, ansia e persino stress. Dovete tenerlo in considerazione.

Come trattare il problema?

Vi consigliamo di andare da un dermatologo e, inoltre, di rivolgervi al vostro medico di base affinché vi sottoponga ad un check-in per verificare la causa di questo problema alle unghie. Nel frattempo, quando vi accorgete del problema, iniziate ad incrementare le dosi di calcio, vitamina A, B e D ed evitate gli alimenti che che ne ostacolano l’assorbimento come il caffè, ed esempio. 

Per evitare che le unghie si indeboliscano, l’ideale è, inoltre, assumere liquidi, frutta secca e verdure e ricordare i seguenti consigli:

  • Non utilizzate smalti economici o di scarsa qualità, poiché possono contenere prodotti chimici che possono danneggiare le vostre unghie.
  • Utilizzate smalti specifici per evitare la comparsa di “squame”, almeno 3 volte alla settimana. Potete acquistarli in farmacia.
  • Evitate di togliere le “squame” per non danneggiare ancora di più le unghie.
  • Prendete nota di un rimedio molto efficace e semplice: immergete le dita in un recipiente contenente aceto di mele per 3 minuti, almeno 2 volte alla settimana.
  • Per rimuovere le “squame” ed idratare le unghie, una soluzione molto semplice è quella di idratare le unghie con olio di oliva. Un rimedio tanto efficace quanto sano.

Guarda anche