Come trattare la sindrome del tunnel carpale

· 11 gennaio 2016
Per evitare problemi quando state lavorando con il computer, fate una pausa ogni tanto e stirate le braccia; effettuate degli esercizi con le mani e con i polsi.

La sindrome del tunnel carpale è un problema di cui di solito soffrono le persone che passano tutto il giorno utilizzando la tastiera e il mouse. Questo problema ha origine nell’osso del polso (il carpo). Oggi vi parliamo di questo problema e di come curarlo.  

Cose da sapere

Da un punto di vista medico, si tratta di un “trauma cumulativo provocato da movimenti costanti e ripetitivi che mantengono in continua tensione la mano e il polso“.

Quando svolgiamo alcune attività quotidiane che richiedono il movimento continuo di questa zona, quindi, è possibile soffrire della sindrome del tunnel carpale.

Potrebbe anche verificarsi perché si dorme tenendo le mani piegate sotto il corpo o sotto il cuscino. Esistono, inoltre, attività sportive che provocano questa sindrome, come, ad esempio, il tennis o il sollevamento pesi.

Questo problema infiamma i tendini e comprime il nervo, proprio nel punto intermedio tra l’osso del polso e i legamenti della mano.

mano sul mouse

I sintomi più frequenti di questo problema sono:

  • Indolenzimento di pollice, indice e medio
  • Formicolio e dolore alle mani e ai polsi
  • Addormentamento notturno della zona
  • Debolezza quando si sostengono oggetti
  • Sensazione di calore alle dita
  • Dolore che si estende fino ai gomiti
  • Problemi di coordinazione e movimento delle dita
  • Mani sempre fredde

Anche se chiunque può soffrire di questo problema, le persone più a rischio sono le donne tra i 40 e i 60’anni.

Guardate anche: 9 cose interessanti che le mani dicono sulla nostra salute

dolore al polso

Consigli per evitare la sindrome del tunnel carpale

Se riconoscete alcuni dei sintomi precedentemente indicati, e non volete che il problema peggiori con il passare del tempo, vi consigliamo di modificare alcune abitudini che potrebbero causare questa sindrome.

È vero che è molto difficile cambiare lavoro o non utilizzare di continuo le mani. Tuttavia, potete migliorare la situazione se:

Mantenete le mani in una posizione neutra

La posizione ideale del polso e della mano è quella stesa. Per questo, la tastiera dovrà essere posizionata in modo tale che gli avambracci riposino, e non si senta la necessità di piegarli.

Questo provocherà anche meno dolori alle braccia, alle spalle, al collo e alla schiena.

Afferrate gli oggetti con tutta la mano

Evitate che siano solo un dito o due ad afferrare, spostare o sollevare gli oggetti. Usando solo l’indice, il pollice o il medio, aumenterà la pressione sul polso. Cercate di utilizzare tutta la mano e di alternare la sinistra e la destra.

ruotare il polso

Conducete uno stile di vita sano

È molto importante che le vene siano in buone condizioni e che il sangue circoli nel corpo senza problemi. In questo modo, passerà per le mani e per i polsi senza incontrare ostacoli.

Non dimenticate, inoltre, che per migliorare questa condizione, bisogna dormire bene, fare attività fisica regolare, non fumare, evitare la sedentarietà e seguire una dieta equilibrata.

Scegliete oggetti ergonomici

Esistono diversi oggetti disegnati per un maggiore confort delle mani e dei polsi. Ad esempio, le tastiere o i tappetini per il mouse. In questo modo, ridurrete un po’ la pressione mentre lavorate.

Se la vostra azienda non ve li fornisce, comprateli voi stessi, per la vostra salute!

Realizzate esercizi localizzati

Chi ha detto che i polsi non possono essere allenati? È necessario farlo, per evitare la sindrome del tunnel carpale. Alcune opzioni che potrebbero interessarvi sono:

  • Fare dei cerchi con i polsi. Con i palmi delle mani verso il basso e in fuori, ruotate entrambi i polsi a destra (5 volte) e poi a sinistra (altre 5 volte).
  • Stirate le dita. Quanto più potete, mantenendo la posizione per 10 secondi. Ripetete almeno 3 volte al giorno.
  • Tirare il pollice. Dovete afferrare il pollice con la mano opposta. Tirate verso l’esterno e verso l’interno, fino ad avvertire una lieve pressione. Fate attenzione a non realizzare movimenti bruschi, perché l’osso potrebbe spostarsi e provocarvi molto dolore.
  • Stringete il pugno. Chiudete il pugno con tutta la forza che avete. Potete stringere una pallina di gomma se volete. Stringete e poi rilassate i pugni circa 10 volte. Potete farlo mentre parlate al telefono, mentre guardate un film oppure viaggiate in metro.
  • Sollevate qualche peso.  Tenete sempre a vostra disposizione un peso di non più di 2 kg. Potete comprarlo, oppure realizzarlo voi stessi riempiendo una bottiglia di sabbia. Sedetevi di fronte ad un tavolo. Appoggiate gli avambracci e lasciate pendere le mani. Sollevate e abbassate i polsi. Ripetete il movimento 10 volte.

Rimedi naturali per la sindrome del tunnel carpale

Sapevate che esistono frullati curativi che possono aiutarvi a ridurre i sintomi della sindrome del tunnel carpale? Scopritene alcuni!

Frullato di ananas, arancia e pompelmo

Dovete bere un bicchiere di questo frullato ogni 3 giorni per prevenire questo problema. Se soffrite già di alcuni sintomi, vi consigliamo di berlo tutti i giorni.

Ingredienti

  • 1 fetta di ananas
  • 1 arancia
  • 1 pompelmo

Preparazione

  • Spremete il succo degli agrumi e tagliate l’ananas a pezzi.
  • Mettete tutto nel frullatore e frullate per bene. Potete aggiungere qualche cubetto di ghiaccio.
  • Colate e bevete subito.

Volete saperne di più? Leggete anche: Succo di pomodoro e prezzemolo contro la ritenzione idrica

Frullato di cavolo, mela verde e lime

Un’altra buona idea per combattere i sintomi di questo problema e usufruire di tutte le proprietà di questi ingredienti.

Ingredienti

  • 1 foglia di cavolo
  • 2 mele verdi
  • Un po’ d’acqua

Preparazione

  • Pelate e tagliate le mele.
  • Mettetele nel frullatore e aggiungete un po’ d’acqua (a piacere).
  • Mescolate e filtrate prima di bere.
polso dolorante

Guarda anche