Tripla terapia per l'artrite reumatoide: vantaggi e svantaggi

Esistono diverse opzioni di trattamento per l'artrite reumatoide. Una delle più utilizzate è la tripla terapia orale. Ecco in che cosa consiste.
Tripla terapia per l'artrite reumatoide: vantaggi e svantaggi

Ultimo aggiornamento: 11 ottobre, 2022

L’artrite reumatoide (AR) è una malattia infiammatoria autoimmune caratterizzata da dolore cronico in varie articolazioni, in particolare i polsi e le dita. Un ritardo nella diagnosi e il fallimento dell’approccio sono associati a disabilità a lungo termine. Ecco i vantaggi e gli svantaggi della tripla terapia per l’artrite reumatoide.

Attualmente, colpisce tra lo 0,4 e l’1% della popolazione, ed è fino a 6 volte più comune nelle donne, secondo gli studi. In generale, i trattamenti per questa malattia cercano di alleviare il dolore e la rigidità articolare, oltre a prevenire la progressione del danno.

La terapia più utilizzata è a base di farmaci antireumatici modificanti la malattia. È comune l’uso di un singolo farmaco per la gestione di questa condizione; tuttavia, se ciò non migliora i sintomi, potrebbe essere necessaria una terapia combinata o tripla terapia per l’artrite reumatoide.

Farmaci utilizzati

I farmaci che possono essere utilizzati nella gestione dell’AR sono numerosi. La ricerca considera il metotrexato uno dei farmaci di prima linea.

Possiamo trovare i seguenti gruppi:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS): ibuprofene e naprossene. Riducono il gonfiore e i dolori articolari.
  • Farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD): metotrexato, idrossiclorochina, leflunomide e sulfasalazina. Alleviano i sintomi e ritardano l’evoluzione.
  • Corticosteroidi: prednisone e desametasone. Riducono l’infiammazione rallentando la risposta immunitaria.
  • Farmaci biologici: Abatacept, adalimumab, certolizumab, etanercept, infliximab, rituximab, sarilumab, tofacitinib e tocilizumab. Sono proteine biologiche che inibiscono la cascata infiammatoria nei tessuti interrompendo i segnali.

In generale, questi farmaci possono essere indicati in monoterapia o in terapia combinata, a seconda delle caratteristiche dell’artrite reumatoide. I medici sono le uniche figure formate per la loro prescrizione.

Che cos’è la tripla terapia?

La tripla terapia prevede l’assunzione in parallelo di tre farmaci orali per il sollievo dei sintomi dell’AR. In generale, questo schema terapeutico è prescritto quando non c’è risposta all’approccio con uno o due farmaci.

Di solito vengono combinati il metotrexato, la sulfasalazina e l’idrossiclorochina. Altri schemi accostano invece il metotrexato a farmaci biologici.

Dolore da artrite reumatoide.
Il dolore cronico è difficile da affrontare. I pazienti si scoraggiano con il passare del tempo e la persistenza dei sintomi.

Vantaggi e svantaggi della tripla terapia nell’artrite reumatoide

Ciascuno dei farmaci utilizzati nella gestione dell’artrite reumatoide offre grandi benefici. Il principale vantaggio associato alla tripla terapia è una maggiore efficacia nel sollievo. Gli studi dimostrano, infatti, che un piano combinato ha una maggiore potenza e offre risultati migliori.

Allo stesso modo, le persone con artrite reumatoide che ricevono una tripla terapia sono in grado di ottenere un miglioramento clinico in meno tempo, in modo sostenuto e con meno rischi di peggioramento dei sintomi. Inoltre, la ricerca ha dimostrato che la combinazione di metotrexato, sulfasalazina e idrossiclorochina è utile nell’attacco precoce di questa condizione.

Questa opzione terapeutica mostra importanti vantaggi dal punto di vista dei costi. Secondo gli studi, la tripla terapia per l’artrite reumatoide è una strategia più economica rispetto all’uso di farmaci biologici di nuova generazione.

Un rapido sollievo è inoltre associato a un minor assenteismo dal lavoro.

Sebbene i farmaci utilizzati siano relativamente sicuri, il principale svantaggio della tripla terapia sono gli effetti secondari. L’idrossiclorochina è associata a eruzioni cutanee, dolore addominale e diarrea.

Secondo alcune ricerche, la sulfasalazina spesso provoca mal di testa, vertigini, nausea e vomito. Da parte sua, il metotrexato mostra tossicità a livello epatico, polmonare ed ematologico.

Il metotrexato è associato alla tossicità epatica.
L’effetto avverso della tossicità epatica deve essere monitorato con esami periodici.

Tripla terapia per l’artrite reumatoide: una strategia che offre grandi benefici

L’artrite reumatoide è una malattia cronica che si può affrontare con un’ampia varietà di opzioni terapeutiche. L’uso del metotrexato e dei farmaci antinfiammatori nella fase iniziale della patologia è comune. Tuttavia, la terapia combinata e la tripla strategia mostrano una maggiore efficacia nel rapido sollievo dei sintomi e nell’arresto del danno articolare.

I reumatologi sono gli specialisti indicati per la prescrizione di questi farmaci; la scelta dipende dall’età, dalla costituzione, dalle condizioni generali e dalla gravità della malattia.

Potrebbe interessarti ...
6 consigli per prevenire l’artrosi
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
6 consigli per prevenire l’artrosi

L'artrosi è causata dalla degenerazione progressiva delle cartilagini che proteggono le ossa. Prendersene cura è importante per evitare complicazio...



  • Massardo Loreto. Artritis reumatoide temprana. Rev. méd. Chile. 2008;  136( 11 ): 1468-1475.
  • Secco A, Alfie V, Espinola N, Bardach A. Epidemiología, uso de recursos y costos de la artritis reumatoidea en Argentina. Revista Peruana de Medicina Experimental y Salud Pública. 2020;37(3):532-40.
  • Abásolo Alcázar L. Triple terapia en la artritis reumatoide. Reumatología Clínica. 2014;10(5):275-277.
  • Moreland LW, O’Dell JR, Paulus HE, Curtis JR, et al. A randomized comparative effectiveness study of oral triple therapy versus etanercept plus methotrexate in early aggressive rheumatoid arthritis: the treatment of Early Aggressive Rheumatoid Arthritis Trial. Arthritis Rheum. 2012 Sep;64(9):2824-35.
  • De Jong PH, Quax RA, Huisman M, Gerards, et al. Response to glucocorticoids at 2 weeks predicts the effectiveness of DMARD induction therapy at 3 months: post hoc analyses from the tREACH study. Ann Rheum Dis. 2013 Oct;72(10):1659-63.
  • Mulero Mendoza J. Tratamiento de la artritis reumatoide. Revista Clínica Española. 2004; 204(5): 273-282.