9 trucchi per mantenere gli alimenti freschi più a lungo

· 27 agosto 2017
Imparare a conservare i nostri alimenti in modo corretto ci permetterà di prolungare la loro conservazione. In tal modo, eviteremo che si decompongano prima del tempo ed eviteremo di sprecare i prodotti freschi.

Quando compriamo il cibo al supermercato, cerchiamo di conservarlo nel miglior modo possibile affinché non vada a male prima del tempo.

Sebbene alcuni alimenti si conservino in perfette condizioni anche dopo diverse settimane, altri tendono a decomporsi velocemente quando non vengono conservati nel miglior modo possibile.

Il problema è che non sempre facciamo attenzione al modo in cui li conserviamo e, dopo pochi giorni, ci accorgiamo che ormai non possono più essere mangiati.

Per questa ragione è bene conoscere qualche trucco di conservazione che risulterà utile per mantenerli freschi più a lungo ed evitare gli sprechi.

In questo articolo vi vogliamo rivelare i 9 migliori trucchi affinché cominciate ad applicarli a partire da ora.

Prendete appunti!

1. Congelate il latte

Avete comprato troppo latte e ancora non siete riusciti a consumarlo? Non fatelo andare a male!

Se non volete preparare altre ricette a base di latte, versatelo in un recipiente pulito e congelatelo seguendo queste regole:

  • Congelate solo il latte fresco.
  • Se lo conservate nella confezione originale, toglietene una piccola quantità, infatti il suo volume aumenterà una volta congelato.
  • Evitate di conservarlo per più di 6 settimane.

2. Avvolgete la lattuga con la carta

Le foglie di lattuga che tendono a decomporsi con facilità possono essere conservate più a lungo se vengono avvolte con della carta.

Possiamo usare a tale scopo fogli di giornale o cose simili. Questo materiale aiuta ad assorbire l’umidità ed evita che funghi e batteri prolifichino.

Visitate questo articolo: I rischi di pulire troppo la casa

3. Usate la pellicola trasparente per conservare le banane

Le banane sono tra gli alimenti che si danneggiano con più facilità, infatti maturano rapidamente e la loro consistenza cambia immediatamente.

Se volete che si conservino in ottime condizioni per più giorni, prendete un po’ di pellicola trasparente e ricoprite la parte in cui si unisce il casco.

Se però ormai è troppo tardi e le banane sono già troppo mature, prendete la polpa e congelatela per godervela in frullati e dolci.

4. Conservate le salse in sacchetti ermetici

Per non gettare via le salse casalinghe che preparate per i vostri piatti, dotatevi di diversi sacchetti con chiusura ermetica e conservatele nel congelatore.

Questa tecnica vi aiuterà a mantenere le salse in buono stato e, successivamente, potrete aggiungerle a stufati, zuppe e a qualsiasi altro piatto.

5. Mettete i cipollotti in un bicchiere d’acqua

I cipollotti possono essere conservati meglio se, dopo essere stati ben lavati, vengono immersi in un bicchiere o recipiente con acqua.

Tagliate le foglie di cui non avete bisogno, eliminate i residui di terra e immergeteli. Possono mantenersi anche fino a due settimane.

6. Introducete le erbe fresche in un contenitore di vetro

Affinché le erbe fresche si conservino più a lungo, pulite bene un contenitore di vetro e assicuratevi che il suo interno non rimanga umido.

  • Tagliate le erbe e introducetele all’interno.
  • In tal modo non dovranno essere buttate via né cambierà il loro aroma o la loro consistenza.

7. Conservate l’avocado con l’aiuto di una cipolla

Sebbene il consiglio sia quello di consumare l’avocado una volta maturo, esiste un semplice trucco che aiuta a conservarlo quando non si ha voglia di mangiarlo tutto in una volta.

Basterà conservare il frutto in un recipiente accanto a una cipolla tagliata in due.

Leggete anche: 5 buoni motivi per non gettare più il seme di avocado

8. Versate il miele in contenitori di vetro

Sapevate che il miele d’api non ha data di scadenza? Dato che i suoi componenti lo mantengono fresco e priva di microorganismi, il miele è uno di quegli ingredienti che possono essere conservati per anni senza che perdano le loro proprietà.

  • Il problema si verifica quando non viene trattato in modo adeguato (ad esempio se si conserva in frigo).
  • Le basse temperature tendono a cristallizzarlo e, successivamente, è difficile estrarlo per consumarlo.
  • Inoltre, non si consiglia di usare recipienti in alluminio o altri metalli perché possono ossidarlo e modificarne il sapore.
  • La cosa migliore è introdurlo in contenitori di vetro ermetici e lasciarlo a temperatura ambiente.

9. Conservate le mele nel frigo

Le mele sono frutti che solitamente durano diverse settimane senza subire grandi cambiamenti a livello di sapore, odore e consistenza.

Se però le conserviamo in frigo, possono durare anche mesi.

La cosa importante è lasciare un po’ di spazio tra una mela e l’altra (ad esempio usando della carta di giornali). Infatti, se per qualche ragione una si rovina, potrebbe danneggiare anche le altre.

Volete mantenere freschi i vostri alimenti a lungo? Tenete in considerazione i trucchi appena menzionati e verificatene l’efficacia in prima persona.

Guarda anche