Tumore al cervello: cause, sintomi e trattamenti

12 Giugno 2020
Il tumore al cervello è una patologia molto grave. Il trattamento così come la diagnosi precoce sono alquanto complicati. Inoltre, ne esistono di diversi tipi, tra benigni e maligni.

Il tumore al cervello è una massa di cellule che si sviluppano senza controllo. Ne esistono molti tipi diversi e possono essere sia maligni che benigni. In questo articolo vi diciamo tutto quello che c’è da sapere al riguardo.

Cos’è un tumore al cervello?

Il tumore al cervello è una massa formata da cellule che si riproducono in modo incontrollato. In altre parole, crescono e si moltiplicano in modo diverso dalle normali cellule dell’organismo.

Ciò accade perché  subiscono mutazioni tali da farle riprodurre a una velocità maggiore e non muoiono quando dovrebbero, accumulando mutazioni che le rendono maligne. Finiscono così per formare una massa di cellule mutate.

Possiamo distinguere due tipi di tumori: benigni e maligni. La differenza risiede nella loro capacità di produrre metastasi, ovvero di diffondersi in tutto il corpo. I tumori benigni hanno uno sviluppo locale, mentre i tumori maligni tendono a diffondersi.

Inoltre, possiamo distinguere tra tumori primari, ovvero quelli che hanno origine direttamente dal tessuto compromesso, che in questo caso è quello cerebrale. E tumori secondari, che hanno origine in altre parti del corpo e arrivano al cervello come metastasi.

Cervello illuminato
I tumori al cervello possono essere benigni e maligni, primari e secondari.

Tipi di tumore al cervello

Esistono diversi tipi di tumori al cervello secondo la classificazione tra maligno e benigno, primario e secondario. Gli uni o gli altri predomineranno in funzione dell’età o del sesso del paziente. A tal proposito, vi sono tumori che colpiscono soprattutto i bambini, mentre altri colpiscono adulti o anziani.

Tra i diversi tipi di tumore al cervello, i più frequenti sono i secondari. Tra questi prevalgono le metastasi del tumore del polmone, al seno e della pelle.

Riguardo ai tumori primari, ne esistono di diversi tipi in funzione della cellula dalla quale hanno origine. Il più frequente tra gli adulti è il meningioma, seguito dal glioblastoma. Altri tipi di tumore al cervello primario sono il neurinoma acustico, l’adenoma ipofisario, il medulloblastoma e il craniofaringioma.

Può interessarvi anche: Diagnosi di tumore: come affrontarla

Sintomi del tumore al cervello

I sintomi del tumore al cervello dipendono dalle dimensioni, dalla posizione e dal tasso di crescita, tra i diversi fattori. Giacché il cervello riveste un’importanza fondamentale nel controllo di molteplici funzioni, i sintomi possono essere tra i più disparati. Tra essi abbiamo:

  • Frequenti mal di testa di nuova insorgenza.
  • Nausea o vomito.
  • Perdita di sensibilità o di movimento di una parte del corpo.
  • Problemi di deambulazione o di equilibrio.
  • Perdita parziale o totale della vista a uno o a entrambi gli occhi.
  • Difficoltà di linguaggio o di comprensione
  • Attacchi di epilessia di nuova insorgenza.
  • Cambiamenti nella personalità o nel comportamento.

Di norma, tali sintomi tendono a manifestarsi in modo graduale nell’arco di settimane o mesi, poiché dipendono dall’entità della crescita tumorale in una specifica area cerebrale.

Leggete anche: Terapie antitumorali: quali effetti indesiderati?

Cause e diagnosi

A oggi non si conoscono le cause specifiche del tumore, sebbene sia possibile correlare la malattia ad alcuni fattori di rischio. Sappiamo che alcune forme tumorali possono essere ereditarie, ovvero codificate nei geni.

Tuttavia, in altri casi si manifestano spontaneamente. Tra i fattori che possono predisporre allo sviluppo di un tumore troviamo, ad esempio, l’esposizione alle radiazioni o al fumo di sigaretta.

La diagnosi richiede la valutazione clinica di un professionista. Saranno inoltre necessari diversi esami, sia di imaging – come la TAC – sia esami del sangue, o biopsie della massa. In questo modo, sarà possibile stabilire esattamente il tipo di tumore prima di iniziare il trattamento più opportuno.

Risonanza magnetica
Gli esami strumentali come la TAC o la risonanza magnetica sono fondamentali per la diagnosi dei tumori al cervello.

Trattamento dei tumori cerebrali

Sarà lo specialista a decidere il trattamento più appropriato al caso specifico. Esso potrà spaziare dalla chemioterapia alla radioterapia o alla chirurgia per asportare il tumore. Il trattamento dipenderà, inoltre, dal tipo di tumore, dalla posizione, dalle caratteristiche del paziente e da molti altri fattori che dovranno essere valutati nell’insieme.

Come per tutti i tipi di cancro, la ricerca sta lavorando instancabilmente per migliorare le proposte di trattamento e l’aspettativa di vita dei pazienti oncologici. Occorre tuttavia ricordare che quanto prima viene rilevato il tumore e la sua azione, migliori saranno le aspettative per il paziente.

  • Sinning M. CLASIFICACIÓN DE LOS TUMORES CEREBRALES. Rev Médica Clínica Las Condes. 2017 May;28(3):339–42.
  • Karlsson P, Holmberg E, Lundberg LM, Nordborg C, Wallgren A. Intracranial Tumors after Radium Treatment for Skin Hemangioma during Infancy: A Cohort and Case-Control Study. Radiat Res. 1997 Aug;148(2):161.
  • Contreras LE. EPIDEMIOLOGÍA DE TUMORES CEREBRALES. Rev Médica Clínica Las Condes. 2017 May 1;28(3):332–8.
  • Nayak L, Lee EQ, Wen PY. Epidemiology of brain metastases. Curr Oncol Rep. 2012 Feb;14(1):48–54.
  • Hottinger AF, Khakoo Y. Neurooncology of familial cancer syndromes. Vol. 24, Journal of Child Neurology. SAGE Publications Inc.; 2009. p. 1526–35.