Tunnel carpale: 5 posizioni yoga per alleviarlo

31 maggio 2017
Gli esercizi di yoga possono essere ottimi per alleviare il dolore e la rigidità causati dal tunnel carpale, aiutandoci, così, a migliorare questa condizione

La sindrome del tunnel carpale è una condizione molto comune ai giorni nostri, dato che l’uso di alcuni dispositivi elettronici influisce sulla sua comparsa.    

Consiste nell’infiammazione del nervo mediano, che ha il compito di conferire sensibilità e movimento a varie parti della mano.

Si produce quando si effettuano movimenti ripetitivi, anche se è anche relazionato ad alcuni problemi, a lesioni al polso e all’obesità.

Il sintomo principale è una sensazione di dolore e rigidità, di solito accompagnata da formicolio, debolezza muscolare e mano addormentata.

Sebbene nella maggior parte dei casi si presenti in maniera lieve e sporadica, la situazione può complicarsi a tal punto da richiedere un intervento chirurgico.

Per non dover arrivare a tanto, vale la pena mettere in pratica alcuni esercizi di yoga che favoriscono la guarigione di questo problema.

Di seguito vogliamo condividerne 5, affinché non dubitiate nel realizzarli quando si presenta.

1. La posizione della montagna

La posizione della montagna, comunemente conosciuta come Tadassana, è una delle posizioni fondamentali dello yoga e, nonostante la sua semplicità, apporta eccellenti benefici al nostro organismo.  

Leggete anche: Curare la depressione praticando yoga

Come fare?

  • Iniziate respirando profondamente.
  • Unite i piedi in modo che le dita e i talloni si tocchino.
  • In seguito, sollevate le dita, separatele ed esercitate, con cautela, una leggera pressione verso il basso.
  • Centrate il peso del corpo affinché venga correttamente suddiviso tra i due piedi.
  • Stringete le ginocchia tenendo tese le rotule e stirate la parte posteriore delle gambe.
  • Portate in dentro l’addome, espandete il petto e mantenete la schiena dritta.
  • Stendete le braccia lateralmente al corpo, con le dita verso il basso.
  • Espirate e rilassate le spalle con un movimento lento.
  • Per concludere, immaginate una corda legata alla fronte che tiri delicatamente il corpo verso l’alto.

2. Posizione dell’arco

La posizione dell’arco è un esercizio di stretching e concentrazione che aiuta a rilassare i muscoli tesi e rigidi.   È l’ideale per ridurre il dolore causato dal tunnel carpale e, allo stesso tempo, aiuta a rafforzare la zona lombare.

Come fare?

  • Sdraiatevi a pancia in giù, con le braccia lungo il corpo e la fronte appoggiata sul tappetino per gli esercizi.
  • Inspirate, piegate le gambe all’indietro e mantenete le caviglie con le mani.
  • Allo stesso tempo, sollevate la testa, il petto e le cosce dal pavimento, in modo che il corpo formi un arco.
  • Mantenete questa posizione per 20 secondi, respirando profondamente.
  • Espirate quando lasciate le gambe e riposate per 30 secondi.

3. Posizione del muso di vacca

Conosciuto nello yoga come Gomukhasana, si tratta di una posizione che aiuta a stirare le spalle e il petto, zona nella quale si estende il nervo mediano infiammato.

Grazie a questa posizione, si rilassano i muscoli della zona lombare e, al contempo, si stirano quelli del polso.

 Come fare?

  • Seduti sul tappetino, incrociate le gambe in modo tale che il tallone sinistro risulti unito al fianco destro.
  • Sovrapponete la gamba destra a quella sinistra, e appoggiatela lateralmente al fianco sinistro.
  • Sollevate il braccio destro al di sopra della testa e poi piegatelo all’indietro.
  • Intrecciate le dita e stirate, con cautela, i gomiti in direzione opposta.
  • Tenete la schiena dritta e lo sguardo in avanti.
  • Realizzate questa posizione per 15-20 minuti e poi riposate.

4. Posizione della preghiera

La posizione della preghiera è una delle più rilassanti per il corpo e per la mente e, difatti, contribuisce a combattere lo stress e il dolore.   

Come fare?

  • Sedetevi su un tappetino, preferibilmente in un luogo tranquillo e silenzioso e unite i palmi delle mani come se steste pregando.
  • Allargate un po’ le dita, per aumentare lo spazio nel canale del carpo e, respirando profondamente, preservate questa posizione per un minuto.

Leggete anche: Esercizi per dolori al nervo sciatico, bacino e schiena

5. Posizione dell’aquila

Questa posizione contribuisce a rilassare i muscoli e le articolazioni e, nel caso del tunnel carpale, aiuta a rilassare i polsi controllando l’infiammazione e la rigidità.         

Come fare?

  • Mettetevi in piedi, in un luogo rilassante e tranquillo. Flettete le gambe ed inclinatevi leggermente verso il lato sinistro.
  • Piegate la gamba destra e sovrapponetela a quella sinistra, in modo tale che la caviglia destra tocchi quella sinistra.
  • Allo stesso tempo, portate il braccio sinistro sotto quello destro ed incrociate le braccia all’altezza dei gomiti.
  • In seguito, unite i palmi delle mani.
  • Mantenete la posizione per 30 secondi, respirando profondamente.

Siete pronti per realizzare in casa questi esercizi? Cercate uno spazio tranquillo e provate a realizzarli come parte del trattamento per combattere questo problema. 

Guarda anche