Un angolo relax in casa: ecco alcune idee

11 Marzo 2021
Creare un angolo rilassante in casa è l'ideale per dimenticare i problemi quotidiani. Oggi vi diamo alcune idee per realizzarne uno in poco tempo e spendendo poco.

Il lavoro, lo studio, le responsabilità finanziarie o l’educazione dei più piccoli ci portano ad avere bisogno di dedicare un paio di minuti alla nostra tranquillità e alla nostra pace mentale. Creare un angolo relax in casa è la cosa migliore da fare per gestire al meglio i problemi quotidiani.

Al contrario di quanto potreste pensare, non avete bisogno di molti sforzi o di soldi per la sua realizzazione. Oggi vi dimostreremo alcune idee da realizzare in casa vostra o nel vostro appartamento.

Idee per creare un angolo relax in casa e per decorarlo

In effetti, è molto comune che le persone trascurino la propria salute fisica e mentale. Fare sport, seguire una dieta bilanciata e abbandonare le cattive abitudini sono solo alcune delle cose che contribuiscono a contrastare il problema.

Al tempo stesso, è importante dedicare del tempo al relax. Leggere, ricamare, bere un tè in silenzio o conversare piacevolmente con una persona cara, sono attività che non potete trascurare se ci tenete alla vostra salute mentale.

Sfruttate lo spazio

Uno dei primi dubbi che possono sorgere quando progettiamo uno spazio per rilassarci in casa riguarda l’angolo di casa da scegliere. Fortunatamente non avete bisogno di molti metri quadri per creare uno spazio accogliente e armonico.

Un sottoscala, una soffitta, un angolo di una stanza, di fronte a una finestra, sono opzioni ideali. Non preoccupatevi se avete a disposizione solo 1 o 2 metri di spazio; avete bisogno solo di iniziare la trasformazione. Ad esempio, pensate che molte decorazioni zen vengono realizzare in luoghi poco spaziosi.

Se volete che l’angolo rilassante di casa sia solo per voi, allora è tutto a vostro vantaggio, visto che avete bisogno di una superficie limitata. Se volete aggiungere più elementi, pensate a organizzare l’arredamento in modo da guadagnare qualche metri extra.

Un angolo di casa rilassante.
Ci sono spazi domestici che non vengono utilizzati e possono essere l’ideale per ricreare un’oasi di pace.

Leggete anche: Decorazione degli interni: trucchi di tendenza

Scegliete dove sedervi

A questo punto, avrete selezionato la vostra zona di comfort; ora è il momento di scegliere dove sedervi. Ci sono diverse opzioni, ma dovete tenere a mente sempre quanto segue: deve essere pratico, versatile e trasmettere la pace di cui avete bisogno quando siete stanchi.

Tra le migliori opzioni, vogliamo parlarvi delle più valide: i pouf,  i divano-letto e quelli cosiddetti chaise longue (agrippina). Se optate per il minimalismo, utilizzate solo un paio di cuscini da posizionare per terra oppure installate un’amaca.

Per scegliere, ricordate che l’oggetto deve permettervi di allungare le gambe, di cambiare posizione o di muovervi. Dopotutto, quando vi sedete è perché volete liberarvi dalla tensione accumulata dopo una giornata frenetica e stressante.

Circondatevi di obiettivi in grado di darvi pace

Cosa è che vi rende felici? Per caso una piccola libreria, un tipo di pianta in particolare, un odore specifico? Pensateci attentamente e, quindi, provate ad aggiungere 1 o 2 elementi che facciano la differenza per ritrovare armonia e relax.

Incenso, candele, oli essenziali, musica e alcuni tessuti possono essere utili a completare i vostri spazi interni. A questo punto, iniziate a personalizzare il vostro angolo di relax domestico. Evitate, però, di esagerare con le decorazioni.

L’ideale è optare per un paio di oggetti discreti, che pur essendo al centro dell’attenzione, riescano a trasformare questo angolo di casa in uno spazio per rilassarsi per un paio di minuti o per qualche ora.

Decorate con colori chiari o neutri

Esiste un rapporto stretto tra i colori e le emozioni. In sostanza, le tonalità che andrete a scegliere per decorare questo nuovo spazio dedicato al relax influirà sul vostro stato d’animo ogni qualvolta deciderete di sfruttarlo. Per andare sul sicuro, scegliete colori neutri o chiari.

Se usate stoffe, tende, cuscini o coperte dai toni molto scuri, non esagerate con le decorazioni. Ricordate che è uno spazio piccolo: fate in modo che tutto fluisca liberamente. Scegliete in base ai vostri gusti, sempre che coincidano con le opzioni suggerite.

2 dei toni più azzeccati sono il blu chiaro e il verde chiaro. Il primo ricorda il mare o il cielo, per cui diffonde una sensazione di spazio e di sollievo. Il secondo richiama immediatamente la natura.

Potrebbe interessarvi anche: Tecniche di rilassamento per i momenti di crisi

Aggiungete un bel tappeto

Una delle prime cose che facciamo alla fine di una lunga giornata è toglierci le scarpe non appena rientrati in casa. Questo significa che nel vostro angolo rilassante non può mancare un tappeto, preferibilmente di un tessuto morbido e piacevole.

Possibilmente, procuratevi un tappeto che si abbini agli altri colori e alle fantasie scelte per questo ambiente e di grandi dimensioni, affinché possiate stirare i piedi. Adottate l’abitudine di togliervi le scarpe quando usate questo angolo speciale, così vi libererete dello stress.

Aggiungete delle opere d’arte al vostro angolo relax in casa

Non dovete trasformare la vostra area relax in un museo, ma è importante che incorporiate un quadro o una piccola scultura.

Avete due opzioni: selezionarne una che trasmetta una sensazione di libertà oppure sceglierne uno che trasmetta calma. Dipende dalla vostra personalità.

Il consiglio è quello di evitare clichés, come un cavallo al galoppo o una silhouette in spiaggia. Ricordate che siamo alla ricerca di quell’elemento distintivo che trasforma lo spazio in un luogo unico per canalizzare i momenti di tensione.

Aggiungete un tavolo d’appoggio

Infine, potreste aggiungere un tavolo d’appoggio, preferibilmente piccolo, in modo che non interferisca sull’armonia creata dagli altri oggetti. Questa vi servirà ad appoggiare libri, tazzine di caffè o tè, fiori freschi, dispositivi mobili e anche il giornale.

Un tavolo d’appoggio è di grande aiuto, visto che non dovrete sistemare le vostre cose sul pavimento o mettervele addosso. Non deve essere nuovo né tantomeno deve avere una fantasia particolarmente bella. In ogni caso, potete usare una coperta di lino o di cotone per darli un tocco in più.

Consigli per dare armonia e per personalizzare l’angolo relax in casa

Ora che sapete come creare una zona relax in casa è il momento di svelarvi alcuni consigli da mettere in pratica mentre la progettate. Prendete appunti, perché sono molto difficili da attuare e vi saranno utili per rendere più facile la fase di arredo.

Riciclate oggetti che avete già in casa

Se state progettando un’area relax in casa probabilmente starete pensando che sia necessario investire una grande somma di denaro. Non è per forza così. In effetti, potreste sfruttare ciò che avete già in casa per ridurre al minimo il vostro investimento.

Scegliete l’illuminazione naturale

Come sapete bene, l’illuminazione naturale offre una serie di vantaggi rispetto alle fonti artificiali. Non solo dal punto di vista del risparmio energetico o di sostenibilità ambientale, ma anche del benessere della vista, della depressione, dello stress e del relax.

Se potete, quindi, sfruttate la luce naturale nella progettazione di questa zona di comfort. Pensarla in modo da avere una finestra o un lucernaio è la soluzione migliore. Tuttavia, dovreste installare un impianto di illuminazione artificiare da azionare a sera.

Applicate i principi del feng shui al vostro angolo relax in casa

Che siate o meno sostenitori di questa pratica cinese, i benefici dal punto di vista emotivo del feng shui si relazionano strettamente all’obiettivo che volete raggiungere in questo spazio di relax.

Non c’è bisogno di ingombrare lo spazio con centinaia di oggetti né tantomeno di applicare concetti che vadano contro le vostre convinzioni.

In realtà, questo sistema filosofico si basa sull’armonia con lo spazio in cui vivete. Applicate suoi principi e vedrete come si collegano perfettamente per trovare la pace di cui avete bisogno.

Elementi decorativi con le piante.
Non esagerate con gli elementi decorativi per non sovraccaricare lo spazio.

Tenete lo spazio sempre ordinato

Non ha senso avere un angolo relax in casa se questo è sempre disordinato. Fissatevi un obiettivo, ogni qual volta che lo utilizzate, lasciatelo in perfetto stato, per esempio togliete la polvere e lo sporco per tenerlo pulito.

In questo modo, eviterete momenti sgradevoli in futuro, soprattutto se una notte arrivate stanchi e non potete disporre di quest’area come si deve. Se altri componenti della famiglia hanno accesso a questo spazio, fissate questa regola come fondamentale.

Scegliete tessuti e oggetti naturali per il vostro angolo relax in casa

Come già spiegato, alcuni tessuti e colori che richiamano la natura trasmettono una sensazione di libertà, pace e di angoscia. Potreste riuscirci con l’aiuto di una pianta o di una pianta da interni da usare come elemento decorativo di quell’angolo, ma anche con alcune stoffe.

La tovaglia da tavolo, il dorso di alcuni libri e le tende che scegliete sono un buon inizio per ottenere questa sensazione naturale. Alcuni odori, soprattutto il profumo degli agrumi, la intensificano ulteriormente.

Non solo questo angolo può essere un’oasi di pace

Infine, ricordate di applicare alcuni di questi concetti alle altre stanze di casa. Ad esempio, è poco indicato mantenere questo angolo di casa ordinato, trascurando gli altri che lo circondano. Non aiuterà ad alleviare la tensione.

  • Arora, R. Importance of Interior Decoration in Home. J. Civ. Eng. Environ. Technol. 2015; 2(3): 219-220.
  • Payne, R. A. Técnicas de relajación. Editorial Paidotribo. 2005.
  • Ventura, A. T., & González, S. C. Ideas prácticas en decoración. Lexus Editores, Lima (Perú). 2006.