Fermare le emorragie con un gel, in soli 10 secondi

7 Marzo 2019

Joe Landolina, un imprenditore di soli 17 anni, era una matricola alla New York University scoprì qualcosa che avrebbe potuto salvare milioni di vite nel mondo. Landolina, particolarmente interessato all’ingegneria dei tessuti (o medicina rigenerativa), creò un gel per fermare le emorragie interne ed esterne in meno di 10 secondi, senza la bisogno di comprimere la ferita.

Joe iniziò il progetto per la creazione di questo prodotto, il Veti-Gel, quando era al primo semestre universitario. Grazie a esso ha vinto un concorso organizzato dalla New York University e, così, Landolina e Isaac Miller (il suo socio) hanno ottenuto i fondi necessari per dare vita alla loro società, la Suneris Inc.

Oggi, Joe Landolina è pronto a prendere le redini della sua azienda, grazie a una grande conoscenza dell’ingegneria biomedica e a un team di 10 persone. È tutto pronto per portare avanti questo progetto, che potrebbe rivelarsi un meccanismo fondamentale per fermare le emorragie e per salvare la vita di molte persone nei pronti soccorso e nelle sale operatorie di tutto il mondo.

Questo gel è stato testato in cliniche veterinarie e, al momento, ci sono circa altri 1.600 veterinari che sperano di poter ottenere un campione di questo prodotto da poter analizzare.

Come funziona Veti-Gel, il farmaco in grado di fermare emorragie?

Il gel inventato da Joe Landolina è composto da un vegetale analogo a ciò che si conosce come matrice extracellulare (MEC). Si tratta di una rete di proteine e zuccheri che circonda le cellule e che varia da un organo all’altro.

Questo gel si scompone in piccoli segmenti, come se fossero dei mattoncini Lego, e, quando si applica su una ferita, è in grado di ricostruire la MEC esistente. Può anche essere utile se applicato sulla pelle e in varie zone del corpo.

Veti-gel “copia esattamente ciò che gli sta accanto”, cioè, si adatta immediatamente alle proprietà dell’area del corpo sulla quale viene utilizzato. Stando a quanto afferma Landolina, “una volta applicato, il corpo inizia il processo di guarigione”.

Siringa-di-vetigel

I campioni di Veti-Gel verranno testati prima in cliniche veterinarie per poter dimostrare l’efficacia nel fermare le emorragie in pochi secondi.

Dopodiché, il prodotto verrà testato dal corpo militare statunitense per l’approvazione finale, prima di metterlo sul mercato e utilizzarlo nella chirurgia umana.

Landolina è molto ottimista e afferma che Veti-Gel sarà in commercio già entro la fine del prossimo anno. Questo prodotto sarà fondamentale per salvare vite umane nelle sale operatorie e durante interventi chirurgici.

Veti-Gel potrebbe persino fermare le emorragie durante la chirurgia vascolare per traumi epatici di IV grado. Questo tipo di operazione è molto complesso e, in caso di complicazioni, può scatenare un’emorragia molto difficile da fermare.

Con questo potente gel, i chirurghi saranno in grado di fermare questo tipo di emorragie in meno di un minuto, il che è fondamentale per una buona riuscita dell’operazione.

Proprio grazie a queste incredibili proprietà , lo sviluppo di questo prodotto è molto importante anche per curare scottature, ferite e altre malattie.

Leggete anche: Cosa fare in caso di bruciature?

Gli studi su Veti-Gel

Sono numerose le ricerche in corso per scoprire tutti i benefici di Veti-Gel e Suneris si sta occupando di vari studi per dimostrare tutti i benefici che esso può rappresentare per la salute.

Anche se il prodotto non ha ancora ricevuto il via libera per il mercato, i risultati ottenuti fin ora sembrano essere molto promettenti, soprattutto per quanto riguarda la sua efficacia nel fermare le emorragie.

Veti-Gel sarà un prodotto usato in molti campi della medicina e, si spera, anche nella veterinaria. I suoi inventori non hanno ancora parlato di un possibile prezzo del prodotto o delle condizioni di vendita, ma, comunque, si tratta di una scoperta molto importante per la medicina ed è probabile che, in futuro, sarà la chiave per salvare molte vite.

Potrebbe interessarvi: Frasi da non dire mai al medico: ecco quali sono

Uso del pepe di cayenna per smettere di sanguinare

Peperoncino-di-cayenna

Oltre al gel, esistono alternative naturali utili per farci smettere di sanguinare. Una di queste, e probabilmente la più efficace, è il peperoncino di cayenna o pepe di cayenna. Questa spezia è ricca di incredibili benefici per la salute e fin dall’antichità i nativi americani l’hanno utilizzata a scopi medicinali.

Usare il pepe di cayenna è molto semplice. Basta spolverare un po’ di questa spezia direttamente sul taglio o sulla ferita che sanguina. Dopodiché, aspettate 15-20 secondi perché l’emorragia si fermi. È importante ricordare che il pepe di cayenna va usato solo su piccoli tagli e graffi.

  • Reinke, J. M., & Sorg, H. (2012). Wound repair and regeneration. European Surgical Research. https://doi.org/10.1159/000339613
  • Wang, P. H., Huang, B. S., Horng, H. C., Yeh, C. C., & Chen, Y. J. (2018). Wound healing. Journal of the Chinese Medical Association. https://doi.org/10.1016/j.jcma.2017.11.002
  • Guo, S., & DiPietro, L. A. (2010). Factors Affecting Wound Healing. Journal of Dental Research. https://doi.org/10.1177/0022034509359125