Cosa fare in caso di bruciature?

· 31 marzo 2018
Le bruciature sono molto frequenti, si verificano per degli incidenti elettrici, chimici, ecc. È importante sapere come comportarsi in presenza di una bruciatura, quali conoscenze dobbiamo avere e come trattare la ferita.

Bruciarsi in casa è qualcosa di molto comune. Il livello della bruciatura può variare da lieve fino a importante e potrebbe arrivare ad essere fatale. Per questo, è fondamentale avere delle conoscenze su come trattare i diversi tipi di bruciature e cosa fare se ci capita questo genere di lesione.

Esistono tre tipi di bruciature a seconda della loro profondità

Bruciatura alla mano fasciata

  • Primo grado: sono superficiali e riguardano lo strato esterno della pelle; causano molto dolore.
  • Secondo grado: sono più profonde e riguardano il primo e il secondo strato della pelle. L’area danneggiata appare di color rosso intenso e possono esservi delle bolle.
  • Terzo grado: sono le più gravi fra le bruciature, riguardano tutti gli strati della pelle e sono il risultato di un danno permanente al tessuto.

Vedere anche: Che cosa fare quando si ha una bruciatura?

Trattamento per una bruciatura lieve o di primo grado

  • Raffreddate la pelle con dell’acqua fresca per un periodo compreso fra i 10 e i 30 minuti. Questo impedisce alla bruciatura di peggiorare e di bruciare altri strati della pelle.
  • Usate un bendaggio di garza o cotone, senza stringere, e avvolgete la tela attorno alla pelle bruciata. In questo modo manterrete l’aria fuori dalla zona bruciata e contribuirete a ridurre l’infiammazione e il dolore.
  • Non scegliete il ghiaccio o l’acqua gelata, un bagno fresco o una doccia per alleviare il dolore.
  • Se la ferita è dolorosa, potete prendere un analgesico come il paracetamolo o l’ibuprofene, che vi aiuteranno a mitigare il dolore.
  • Non toccate la bruciature, né cercate di scoppiare le bolle, poiché potrebbe verificarsi un’infezione.

Trattamento per una bruciatura di secondo grado

  • Lavate subito con acqua fredda per un periodo dai 5 ai 10 minuti.
  • Non dovete scoppiare la bolla, disinfettate con l’antisettico e applicate una pomata per le bruciature.
  • Collocate poi sulla ferita una garza pulita e asciutta.

Trattamento per una bruciatura di terzo grado

Questa bruciature riguardano le mani, i piedi, il volto, i genitali, o le articolazioni importanti.

In caso di bruciature di questo tipo, occorre richiedere immediatamente un intervento medico e, mentre aspettiamo i professionisti, faremo ciò che segue:

  • Togliere i vestiti bruciati dal corpo del paziente.
  • Controllare i segnali vitali della persona, come la respirazione, la circolazione, o il polso.
  • Avvolgere l’area compromessa con un panno umido o un asciugamano, assicurandosi che sia sterile.
Guarda anche