Unghie ingiallite e spesse: 6 rimedi

25 Luglio 2020
Perché a volte le unghie diventano gialle, spesse e, quindi, antiestetiche? Le cause possono essere diverse, di natura interna o esterna. La buona notizia è che esistono trattamenti naturali ed efficaci.

Le unghie ingiallite e spesse possono avere cause interne o esterne. In ogni caso, l’impatto estetico è piuttosto sgradevole. Non si tratta di tingerle per nasconderle, poiché a volte è lo stesso smalto a indebolirle. Vediamo, a seguire, sei rimedi che vi aiuteranno ad avere unghie sane e belle.

Quali sono le cause delle unghie ingiallite e spesse?

I fattori da valutare sono diversi, a partire da una carenza di vitamine A e B, che provoca un alone giallastro sulle unghie, a cause più serie come un problema a livello epatico.

Ragazza con sigaretta in mano
La nicotina e altre sostanze contenute nelle sigarette possono provocare l’ingiallimento delle dita e delle unghie.

Tra le cause esterne, il fumo è la più frequente. Reggere la sigaretta, infatti, finisce con il macchiare dita e unghie di nicotina. In questi casi, le unghie più colpite saranno quelle del dito indice e medio.

Un altro fattore di ingiallimento può essere la continua applicazione dello smalto o delle unghie finte. Ne consegue, tra le altre cose, una mancata ossigenazione dello strato superficiale dell’unghia, che resta sempre coperto, con danni alla cheratina e scarsa rigenerazione cellulare.

La formula chimica dello smalto può includere il toluene, l’acetato di etile o di butile, tossici per la pelle e per le unghie.

Infine, le unghie possono diventare più spesse e gialle in presenza di una micosi che si insinua sotto l’unghia e indebolisce la cheratina. Altre cause possono essere la psoriasi, il diabete o il semplice passare degli anni.

Leggete anche: Invecchiamento delle mani: 7 consigli di bellezza

Rimedi contro le unghie ingiallite e spesse

Quando la causa delle unghie ingiallite e spesse è interna – cioè mancanza di vitamine, infiammazione del fegato o altre malattie come la psoriasi – occorre prima di tutto affrontare il fattore scatenante. I seguenti rimedi possono essere in ogni caso efficaci.

Succo di limone

Il limone è il classico rimedio naturale per migliorare l’aspetto delle unghie di mani e piedi. L’acido citrico aiuta a esfoliare la superficie e combatte i funghi. Questo rimedio sarà utile, quindi, tanto quando la causa dell’ingiallimento è esterna quanto interna.

Immergete le unghie nel succo di limone per circa 5-10 minuti. Al termine, sciacquate con acqua e sapone. Questo trattamento deve essere ripetuto fino a completa scomparsa del colore giallo.

Potrebbe interessarvi anche: Le proprietà del limone e rimedi naturali

Altri trattamenti naturali

Mani con unghie curate

  • Olio essenziale di limone: possiamo sfruttare le proprietà del limone anche attraverso il suo olio essenziale, disponibile nei negozi di prodotti naturali. In questo caso, il vantaggio è duplice poiché, oltre a pulire le unghie, idrata le cuticole.
  • Acqua ossigenata. Efficace soprattutto se la causa è un’infezione micotica. Basta applicare alcune gocce su ogni unghia, per una o due settimane. Questo trattamento funziona meglio se le unghie vengono esfoliate ogni due o tre giorni.
  • Compresse effervescenti per protesi. Così come servono a sbiancare le protesi, possono essere d’aiuto nel trattamento dell’ingiallimento delle unghie. Immergete le unghie in una ciotola in cui avrete fatto sciogliere una compressa. Lasciate agire per il tempo indicato sulla confezione.
  • Bicarbonato di sodio. Un altro modo economico per sfoggiare di nuovo unghie sane consiste nel preparare una pasta a basi di bicarbonato e acqua. Applicatela con un pennello e poi strofinatela. Lasciate agire per qualche minuto, quindi risciacquate. Se lo farete a cadenza regolare, le macchie gialle presto scompariranno.
  • Olio d’oliva, bicarbonato e limone. Una combinazione infallibile per sbiancare le unghie, rafforzare la pelle e levigarla, tutto in uno. È sufficiente mescolare i tre ingredienti, stenderli sulle unghie e lasciarli agire.

Ricordiamo nuovamente che, sebbene questi rimedi siano molti efficaci, occorre prima di tutto risalire alla causa dell’ingiallimento. Per questo, sarà sufficiente una visita dal dermatologo che saprà consigliare bene in caso di mancanza di vitamine o di qualunque altro disturbo.