Vene varicose: 3 rimedi naturali

27 febbraio 2018
Le vene varicose possono causare molti fastidi se trascurate, causando da un brutto aspetto fisico fino a crampi e lividi.

Quanta attenzione dedicate alla parte posteriore del vostro corpo? A causa della posizione, è difficile vederla, quindi non è raro scoprire per caso di avere le temute vene varicose. Questo succede anche con la parte anteriore delle gambe, ci avete fatto caso?

Se avete notato che le vene varicose stanno diventando un problema, provate questi rimedi naturali per liberarvene.

Cosa sono le vene varicose?

Esame vene varicose

Prima di parlare dei rimedi naturali per eliminare le vene varicose, è importante sapere che queste ultime sono capillari dilatati di solito di colore rosso o blu. Possono apparire in un’area molto piccola o essere presenti in grandi porzioni.

Per via di queste caratteristiche, sono simili a delle ragnatele. Di solito appaiono sui lati delle gambe e dei polpacci, ma potreste anche trovarne alcuni sul viso.

Normalmente, non presentano alcun sintomo e non rappresentano un grave rischio per la salute. Tuttavia, quando sono molto grandi, possono causare prurito e bruciore.

Quali sono le cause delle vene varicose?

La comparsa delle vene varicose dipende in larga misura dalla predisposizione genetica, ma è possibile adottare misure per ridurre le probabilità di svilupparle. I fattori da tenere sotto controllo sono:

  • Sovrappeso e mancanza di attività fisica.
  • Obesità.
  • Assunzione di contraccettivi per via orale.
  • Storia di coaguli di sangue.
  • Indossare abiti troppo attillati.
  • Problemi di circolazione.

Tenendo presente questa lista, potreste già avere un’idea generale dei rimedi naturali per dire addio alle vene varicose. In ogni caso, ve li presentiamo.

1. Esercizio fisico a bassa intensità che migliora la circolazione delle gambe

Esercizio fisico

Mantenere la corretta circolazione delle gambe con esercizi facili è il primo e il più semplice dei rimedi naturali per dimenticare le vene varicose. Questo è possibile eseguendo ogni giorno esercizi a bassa intensità. Se non sapete da dove iniziare, provate a:

  • Fare una passeggiata con il vostro cane la mattina e un’altra nel pomeriggio.
  • Fare 25 minuti al giorno di cyclette.
  • Eseguire le faccende domestiche che costringono a stare in piedi e camminare.
  • Andare su e giù per due rampe di scale al mattino e alla sera.

Oltre ad evitare le vene varicose, questi esercizi vi aiuteranno a rimanere in salute per molti anni.

2. Indossare calze a compressione

Indossare calze a compressione

Il secondo dei rimedi naturali per contrastare le vene varicose è perfetto se queste costituiscono già un problema visibile.

Le calze a compressione migliorano la circolazione mantenendo la forma naturale delle gambe e sostenendole. Potete trovarle a compressione alta, bassa e media in qualsiasi grande supermercato. Per scegliere quelle più adatte alle vostre esigenze, prendete le seguenti considerazioni:

  • A bassa compressione: sono ideali in caso di vene varicose molto piccole e  in poche. Queste calze sono molto simili ai collant standard usati tutti i giorni. Potete indossarle per un paio d’ore fino o tutto il giorno, come preferite.
  • A compressione media: vi consigliamo di indossarle se le vene varicose sono visibili, ma non troppo estese. Tenetele per almeno per 6 ore, soprattutto quando state in piedi o non dovete fare molta attività fisica.
  • A compressione alta: queste calze sono indicate per chi ha vene varicose molto evidenti e nota lividi che compaiono senza urti. È consigliabile indossarle quanto più a lungo possibile durante la giornata.

Potreste avvertire un certo fastidio nei primi giorni, specialmente con una compressione elevata. Se preferite, potreste iniziare a usarle per un paio d’ore e aumentare il tempo ogni settimana fino a sentirvi a vostro agio.

Per acquistare queste calze, non è necessaria prescrizione medica e la loro manutenzione è uguale a quella delle calze convenzionali: vanno lavate preferibilmente a mano usando un sapone per delicati. Il loro prezzo può essere leggermente superiore alla media, ma queste calze sono progettate per essere più durevoli, quindi ne vale la pena.

Se non volete comprare le calze, ma desiderate ottenere lo stesso effetto, provate a fasciare le gambe. Questo è un metodo più economico, ma meno pratico e confortevole.

3. Sollevare le gambe 

Sollevare le gambe

Un altro modo per attivare la circolazione delle gambe è di sollevarle per alcuni minuti.

A tale scopo, potete:

  • Sdraiarvi sul letto e appoggiare le gambe al muro o su due o tre cuscini
  • Sdraiarvi su una poltrona e poggiare le gambe sul bracciolo
  • Sedervi sul pavimento e appoggiare i piedi sul sedile di una sedia.

È importante mantenere le gambe in questa posizione per un massimo di 20 minuti e poi abbassarle lentamente per evitare dolore. Non si dovrebbe mai dormire tutta la notte in questa posizione poiché riabbassando le gambe si potrebbe avvertire una sensazione di dolore quando il sangue torna a circolare verso il basso.

Provate a fare questo esercizio almeno una volta al giorno. L’ideale è realizzarlo tre volte al giorno se le vene varicose sono molto grandi.

Cosa ne pensate di questi rimedi naturali per le vene varicose? Metteteli in pratica per avere belle gambe prive di inestetismi.

Guarda anche