Vi stressate troppo spesso? Mettete in pratica questa terapia giapponese per rilassarvi

· 17 giugno 2015

Lo stress si è trasformato in un problema per numerosissime persone, che soffrono di questo disturbo come conseguenza dei molteplici impegni di lavoro e a casa, per problemi personali, malattie ecc. Spesso le persone stressate non riescono a svolgere bene le loro attività quotidiane e questo provoca altri problemi di salute, sia a livello emotivo sia a livello fisico.

Attualmente esistono diversi modi per combattere lo stress e impedire che si trasformi in un problema vitale. È molto importante imparare a controllarlo fin dall’inizio poiché, se non si sta attenti, può trasformarsi in un problema cronico che dovrà essere curato con maggiore precauzione, con medicine o con terapie.

Per evitare che lo stress abbia la meglio su di voi, oggi vogliamo parlarvi di una semplice terapia giapponese che permette di ristabilire l’equilibrio energetico del corpo e di alleviare il dolore fisico ed emotivo.

In cosa consiste questa terapia giapponese?

Per mettere in pratica questa terapia giapponese e combattere lo stress, è necessario sapere che ogni dito della mano rappresenta un sentimento o un atteggiamento. Si tiene ogni dito con la mano opposta, si esercita una pressione e si lavora per eliminare l’emozione di cui ci si vuole liberare.

Prima di passare al dito successivo, bisogna sentire che si sta lavorando ed avvertire le palpitazioni ogni volta più ritmiche. Per questo, tenete conto delle emozioni che ognuna delle vostre dita rappresenta:

  • Pollice: Aiuta a combattere emozioni come la preoccupazione e il nervosismo.
  • Indice: Può aiutare a combattere la paura.
  • Medio: Aiuta a controllare la rabbia, l’ira e l’indignazione.
  • Anulare: È relazionato alle emozioni di tristezza e depressione. Aiuta a prendere decisioni.
  • Mignolo: Aiuta a calmare l’ansia, aumenta il positivismo e allontana le pretese.

Questa tecnica molto semplice include vari concetti della medicina tradizionale orientale, integrandoli però con metodi semplici affinché qualsiasi persona possa realizzarli a casa. Questa terapia giapponese è davvero straordinaria, in quanto permette alle persone di trovare nelle dita della mano l’equilibrio fisico, mentale e spirituale. La sua pratica è una forma di autoconoscenza, di rilassamento e di armonizzazione tra corpo e mente.

Altre soluzioni naturali per alleviare lo stress

frullato

Oltre a questa terapia giapponese per alleviare lo stress, esistono altre alternative naturali che possono essere molto utili per combattere le emozioni negative.

  • Respirare: Vari studi hanno dimostrato che la respirazione profonda diminuisce i livelli del cortisolo e permette di liberare la tensione e l’ansia.
  • Aromaterapia: L’aromaterapia è un’altra eccellente opzione per rilassarsi ed eliminare le emozioni negative come lo stress. Aromi come la lavanda, la maggiorana, l’arancia o la camomilla, tra i tanti, possiedono proprietà benefiche per combattere lo stress e l’ansia.
  • Bere tisane: Il consumo di tisane è un ottimo modo per usufruire dei benefici delle piante che aiutano a combattere lo stress, la depressione e l’ansia. Le tisane alla lavanda, alla melissa, alla verbena odorosa, al tiglio, alla valeriana, alla camomilla o alla passiflora sono ottime nel trattamento contro lo stress, la depressione, l’ira, l’ansia, l’insonnia e altre emozioni negative
  • Ridere: Uno dei modi migliori per combattere lo stress è ridere. Vari studi hanno dimostrato che la risata diminuisce gli ormoni e le sostanze che causano lo stress, l’ansia e altri problemi. La risata possiede un lieve effetto analgesico, simile a quello dell’aspirina, ideale per alleviare il dolore e ridurre lo stress associato alla paura.
  • Ginnastica oculare: Lo stress attacca la vista e può provocare tensioni e mal di testa molto forte a chi ne soffre ogni giorno. Per evitare lo stress oculare è importante esercitare la vista e rilassarla. In questo caso, non state troppo vicini al computer e concentrate lo sguardo per 30 secondi su uno stesso oggetto, come un quadro, un albero o una pianta. Se distogliete lo sguardo, centrate nuovamente la vista sull’oggetto in questione. In seguito, sbattete le palpebre un paio di volte. Ripetete questo esercizio diverse volte durante il corso della giornata.
Guarda anche