Rimedi naturali per l’onicomicosi di mani e piedi

3 agosto 2014
Evitate di frequentare luoghi umidi e potenzialmente pericolosi, come le docce delle palestre e cercate di non utilizzare le scarpe di qualcun'altro, per minimizzare il rischio di infezioni.

Può darsi che il termine “onicomicosi” non vi sia familiare, ma si riferisce all’infezione delle unghie di mani e piedi a causa dei funghi.

I funghi sono dei microrganismi che in questo caso particolare possono colpire le unghie di piedi e mani; tuttavia, attaccano soprattutto le unghie dei piedi, visto che in quella zona è più facile che proliferino.

I piedi, infatti, sono spesso coperti e quindi sono più propensi a mantenere il calore e l’umidità, creando un ambiente ideale per questi invasori. Se inoltre soffrite di eccesso di sudorazione in quella zona, dovrete fare ancora più attenzione.

Le infezioni causate dai funghi solitamente non producono dolore, e questo può portare a non rivolgersi subito ad un medico. Il problema comporta soprattutto fastidi come prurito, arrossamento, desquamazione della pelle in qualsiasi zona del corpo.

In particolare nel caso delle unghie, bisognerà stare attenti a notare qualsiasi cambiamento: diventano di un colore più scuro, aumentano di spessore, si staccano dalla pelle, diventano più fragili o hanno un odore sgradevole.

È bene sapere che per chi già soffre di qualche malattia che debilita il sistema immunitario, un’infezione di funghi è abbastanza pericolosa. Se invece il vostro sistema di immunitario è forte, il problema non sarà grave, ma sì molto fastidioso.

È sempre raccomandabile trattare qualsiasi malattia sin dall’inizio anche se non presenta grossi rischi poiché, se lasciate passare il tempo, sarà sempre più difficile risolvere il problema e il trattamento diventerà più lungo e quindi più costoso.

In questo articolo vi illustreremo alcuni rimedi naturali che vi aiuteranno nel trattamento dei casi iniziali. Se i funghi sono presenti nelle vostre unghie, sia delle mani che dei piedi, da più tempo e il problema è più grave, l’opzione migliore è quella di recarsi da un medico specialista.

Prevenzione

In questo caso la prevenzione è la migliore delle opzioni. Dovete fare molta attenzione alla vostra igiene personale: ricordate che questi microrganismi adorano l’oscurità, il calore e l’umidità. Non create un ambiente favorevole alla loro proliferazione, ma mantenete una corretta igiene di mani e piedi.

Onicomicosi

Tenete le unghie corte e pulite e ricordate che se le preferite lunghe dovrete fare ancora più attenzione all’igiene. Realizzate delle pulizie periodiche e non dimenticate di asciugarle, anche utilizzando un phon. Pulite bene anche sotto le unghie ma senza farvi delle ferite, perché i funghi potrebbero approfittare anche di queste lesioni per riprodursi. Non condividete con altri il materiale che usate per la pulizia, e nemmeno le scarpe, i calzini, ecc.

Il trattamento medico per i funghi delle unghie va dalle applicazioni topiche alle medicine da assumere per via orale, fino all’estirpamento dell’unghia colpita nei casi più gravi.

A seguire vi presentiamo alcuni rimedi naturali che aiutano a combattere l’onicomicosi.

Aceto

Immergete i piedi per 20 minuti in un litro di acqua tiepida con una tazza di aceto di mele. Poi togliete i piedi dall’acqua e asciugateli minuziosamente.

Bicarbonato di sodio

Preparate un impasto con bicarbonato e acqua tiepida. Potete spalmarlo nelle zone colpite, lasciarlo agire per alcuni minuti e poi sciacquare e asciugare con cura.

Cipolla

Frullate una cipolla e con del cotone mettetene il suo succo sull’unghia o unghie colpite. Lasciate agire per circa mezz’ora e poi sciacquate e asciugate.

cipolla

Olio d’origano

Mischiate due gocce di olio di origano con un cucchiaio di olio di oliva e applicatelo direttamente sulle unghie colpite.

Questi rimedi naturali possono essere impiegati per un paio di settimane, sempre se non producono reazioni negative. Se i sintomi persistono, consultate il vostro medico.

Guarda anche