Malattia da reflusso gastroesofageo: 5 rimedi naturali

· 12 maggio 2015
È possibile contrastare i sintomi del reflusso gastroesofageo cambiando alcune abitudini alimentari e ricorrendo ai rimedi naturali che proteggono lo stomaco.

La malattia da reflusso gastroesofageo, chiamata comunemente acidità di stomaco, è un problema molto diffuso. Si verifica quando i succhi gastrici risalgono verso la gola, provocando bruciore. A volte il malessere è talmente forte, da essere confuso con un attacco di cuore.

Molto spesso, il bruciore e l’acidità di stomaco sono collegati ai disturbi del sonno e alla roncopatia. Oppure possono causare asma, digestione difficile, alito cattivo, infiammazione dell’esofago, ulcere e, nei casi più gravi, il cancro esofageo.

Per combattere efficacemente i sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo è importante, prima di tutto, cambiare abitudini alimentari. Occorre ridurre il consumo di cibi industriali, zuccheri, farine raffinate, caffeina, alcol e grassi. Sarà, invece, bene aumentare il consumo di frutta, verdura e cereali integrali.

Oltre alla dieta, possono essere utili i rimedi naturali che contrastano il bruciore e tutti i fastidiosi sintomi.

Leggete anche: Trattare il reflusso gastroesofageo: 7 consigli di nutrizione

Succo di aloe vera

Foglie di aloe vera viste in sezione

Il succo di aloe vera è ricco di proprietà per la nostra salute. In questo caso, sfruttiamo il suo potere antinfiammatorio.

Vi consigliamo di bere almeno ½ tazza di succo di aloe vera insieme ai pasti. Dovete però ricordare che questo succo ha anche effetto lassativo.

Aceto di mele biologico

L’aceto di mele biologico è un altro rimedio tradizionale in caso di malattia da reflusso gastroesofageo. Basta aggiungere un cucchiaio di aceto di mele a un bicchiere grande d’acqua. Bevete questa soluzione quando avvertite i sintomi.

Bicarbonato di sodio

cucchiaino con bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un prodotto molto economico ma utile per regolare il pH del nostro corpo. È sufficiente diluire un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere grande d’acqua.

Liquirizia

La liquirizia agisce come gastro-protettore, poiché crea una specie di rivestimento all’interno dello stomaco. È perfetta per ridurre e prevenire i fastidiosi sintomi del reflusso. Vi consigliamo di usarla per preparare un tè o di assumere l’estratto di liquirizia.

Zenzero

Zenzero in polvere e a fette

Diversi studi hanno scoperto che la radice di zenzero è un gastro-protettore, poiché contrasta l’acidità di stomaco e combatte il batterio Helicobacter pylori.

Lo zenzero ha dimostrato di essere fino a 8 volte più efficace del lansoprazolo, un farmaco utilizzato per prevenire la formazione di ulcere.

Per combattere i sintomi da reflusso, basta preparare una tisana con un cucchiaino di zenzero fresco grattugiato e una tazza di acqua bollente. Lasciate in infusione per 5 minuti e bevetela prima dei pasti.

Leggete anche: Usare lo zenzero ogni giorno: 13 motivi

Glutammina

La glutammina è un aminoacido utile per curare i danni gastrointestinali causati dal batterio H. pylori. Anche se l’organismo produce la glutammina in modo naturale, può anche essere assunta tramite il consumo di carne bovina, pollo, pesce, uova, prodotti caseari, alcuni frutti e verdure come il prezzemolo o gli spinaci.

La glutammina ha un effetto antinfiammatorio e riduce il gonfiore addominale causato dal reflusso.

Malattia da reflusso gastroesofageo: norme essenziali

Oltre a provare i rimedi menzionati, è molto importante rispettare alcune norme, fondamentali per combattere il reflusso:

  • Mangiate lentamente e masticate bene il cibo, in modo da evitare infiammazioni e pressioni allo stomaco.
  • L’ultimo pasto della giornata deve essere un piatto leggero. Inoltre va consumato almeno tre ore prima di andare a dormire.
  • Evitate i cibi che causano irritazione e acidità, le bevande gassate e la caffeina.
  • Evitate di iniziare il pasto con cibi ricchi di amido. L’ideale sarebbe iniziare con la verdura o la carne e mangiare per ultimo patate o pane.
  • Se soffrite di obesità, è molto importante perdere perso. Il sovrappeso, infatti, impedisce allo sfintere esofageo di restare chiuso, causando il reflusso.
  • Evitate un consumo eccessivo di bevande alcoliche, poiché causano irritazione.
Guarda anche