10 alimenti per trattare l’emicrania

· 17 aprile 2014
L'emicrania puo essere associata allo stress. È importante che correggiate il vostro stile di vita o che pratichiate qualche tipo di sport per rilassarvi.

Emicrania… Solamente la parola ci spaventa. Si tratta di un tipo particolare di cefalea associato ad un insopportabile dolore pulsante localizzato, solitamente, in una sola parte della testa, un disturbo che può provocare vomito e a causa del quale anche la luce può dare fastidio.

Quando soffriamo di emicrania, di solito preferiamo il silenzio di una stanza buia. Questo disturbo ci blocca dalle 6 alle 48 ore e, a volte, è preceduto da una serie di sintomi conosciuti come “aura”, segni che ci avvisano dell’imminente arrivo di un attacco di emicrania. A seguire vi diamo alcuni consigli per trattare l’emicrania.  

Possibili cause dell’emicrania

  • Di solito è più frequente nelle donne che a volte ne soffrono già in giovane età.
  • Il fattore ereditario ha un certo peso nella comparsa dell’emicrania.
  • L’emicrania in sé è dovuta ad un’attività cerebrale anormale, causata a sua volta da alterazioni di determinate vie nervose e i tessuti circostanti.
  • Lo stress è, senza dubbio, un fattore che può scatenare forti attacchi di emicrania.
  • Problemi al fegato.
  • Cambiamenti ormonali.
  • Problemi alla vista, causati ad esempio dal troppo tempo trascorso davanti al computer durante il lavoro.
  • Cattiva alimentazione.

Cosa può scatenare l’emicrania?

  • Una giornata molto stressante.
  • Cambiamenti nel ciclo del sonno.
  • Digiuno mattutino.
  • Passare troppo tempo al sole.
  • Le mestruazioni e anche l’uso di pillole anticoncezionali.
  • Alcuni alimenti come il cacao, i latticini e soprattutto cibi che contengono tiramina (vino rosso, formaggi stagionati, pesce, fegatini di pollo, fichi…).
  • Luci brillanti, odori molto forti, rumori o suoni alti.

Rimedi contro l’emicrania

Analgesici naturali

Zenzero: possibilmente è l’analgesico naturale più efficace che ci sia, senza dubbio molto utile contro gli attacchi di emicrania. Per esempio, potete preparare un tè allo zenzero due volte al giorno, fate bollire l’acqua e lasciate riposare per alcuni minuti, poi filtrate e bevetelo poco a poco.

Zenzero

Menta: è un eccellente sedativo. Potete preparare degli infusi a base di menta. Un massaggio al collo con olio di menta è perfetto per rilassarsi, ma anche inalarne i vapori è molto efficace.

Lavanda, melissa e tiglio: queste piante hanno tutte un’azione sedativa molto indicata in caso di emicrania. Se le mescolate e le ingerite ogni cinque ore, noterete gradualmente dei miglioramenti.

Unghia di gatto: ideale contro l’emicrania, riduce l’infiammazione e calma il dolore.

Calendula: perfetta per rilassare ed alleviare il dolore. È sufficiente preparare un infuso con una manciata di foglie di calendula e ¼ di acqua calda, filtrare il liquido e berlo poco a poco. Bastano due tazze al giorno.

Olio di lavanda: è un rimedio molto antico per alleviare il dolore dell’emicrania; potete applicarlo sulla fronte con un batuffolo di cotone.

Alimentazione consigliata per l’emicrania

Vitamina B2: molte ricerche portate a termine presso un’università belga hanno dimostrato che tutti gli alimenti contenenti vitamina B2 riducono in maniera significativa il mal di testa. Dove potete trovarla? In tutti gli alimenti che contengono riboflavina, come le sardine, le lenticchie, il salmone, il branzino, i funghi.

Vitamina B6: necessaria per aumentare la produzione di serotonina, la quale evita la comparsa del dolore. La potete trovare nel baccalà, nel tonno, nella trota, nelle patate al forno (con la buccia), nei broccoli, negli asparagi, nella rapa, nei cereali integrali, nei semi di girasole, nella crusca.

Magnesio: è indispensabile. In base a molti studi, quando ci troviamo in situazioni di stress si blocca la produzione di magnesio, ne consegue il dolore fisico e soprattutto il mal di testa. Dove lo potete trovare? Nel lievito di birra, nei semi di girasole, nelle noci, nel riso integrale, nelle castagne secche. In qualsiasi erboristeria potete anche trovare integratori di magnesio in forma di capsule che possono aiutarvi a prevenire l’emicrania.

Dieta da seguire per un giorno per prevenire o alleviare l’emicrania

  • A diguno: succo di limone spremuto, aiuta a pulire l’organismo.
  • Colazione: una tazza di avena e un frutto.
  • Pranzo: un brodo vegetale, insalata fresca e salmone.
  • Non dimenticate di bere molta acqua: eviterà la disidratazione
  • Cena: verdura al vapore, un sandwich integrale e una tazza di avena con latte di mandorle.
  • Prima di andare a letto: una mela fresca e un infuso tra quelli indicati in questo articolo.

Alimenti da evitare

  • Bevande zuccherate
  • Cioccolata

Cioccolato

    • Vino rosso
    • Carni conservate
    • Formaggi stagionati
    • Salsa di pomodoro e condimenti
    • Insaccati
    • Bevande energetiche
    • Tè nero

In conclusione, vi raccomandiamo anche di trovare un’ora di tempo per svolgere qualsiasi tipo di esercizio fisico: andare in bicicletta, camminare, etc. Cercate, inoltre, di rilassarvi un po’ di più, molto spesso gli attacchi di emicrania sono collegati al fattore stress, per questo è importante riprogrammare la propria routine in un modo più tranquillo.

Guarda anche