Evitare la ritenzione idrica grazie a 10 consigli

6 Aprile 2014
La ritenzione idrica può essere causata da cattive abitudini alimentari e, anche se non è grave, bisogna prestargli attenzione, poiché potrebbe segnalare altri problemi.

La ritenzione dei liquidi appare come causa diretta di alcune situazioni fisiologiche quali la menopausa, la gravidanza e il ciclo mestruale. Ma è indispensabile evitare la evitare la ritenzione idrica perché è responsabile anche di malattie renali, epatiche, cardiache e molte altre.

Scoprite: Alimenti concessi e proibiti durante le mestruazioni

Le donne sono le più propense a soffrire di questo problema.

Siete ingrassati all’improvviso senza un apparente motivo? Avete notato che le gambe e le mani sono spesso gonfie? Sentite molta stanchezza e avete spesso crampi muscolari? Se è così, questi potrebbero essere i primi sintomi di una possibile ritenzione idrica.

evitare la ritenzione idrica

Anche se non sempre, nei casi più gravi si tratta di una condizione di salute che può degenerare in gravi conseguenze. Bisogna fare attenzione, poiché potrebbe essere una manifestazione di qualche malattia che merita di essere controllata, come nel caso di ipertensione o di una cardiopatia. 

Abitudini da abbandonare per evitare la ritenzione idrica

Per evitare la ritenzione idrica nella maggior parte dei casi basta rinunciare alle cattive abitudini alimentari. Ecco perché oggi vi offriamo alcuni consigli molto importanti per prevenire questo disturbo.

  • Aumentate il consumo giornaliero di tutti quegli alimenti ricchi di acqua ed elettroliti, preferendo frutta e verdura
  • Programmate alcune attività fisiche che vi aiutino a migliorare la circolazione per quanto possibile, dovete praticare questi esercizi o queste attività ogni giorno e per almeno mezz’ora. Tra esse potete includere camminate, passeggiate in bicicletta e persino ballare.
  • Dovete bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno, se per qualche motivo non siete dei veri fan dell’acqua, potete sostituirla con succhi naturali (centrifughe) senza aggiunta di zucchero, infusi di erbe o semplicemente acqua aromatizzata, che non è altro che acqua a cui si aggiunge un po’ di succo di qualche agrume, come il limone o l’arancia.
  • È importante controllare il consumo di sale, che bisogna aggiungere agli alimenti a piccole dosi o sostituire con erbe aromatiche e condimenti.
  • Per evitare la ritenzione idrica controllate, e se possibile evitate, il consumo di tutti gli alimenti ricchi di zucchero.
  • Dovete assumere una buona quantità di proteine, infatti se queste mancano nella dieta, si riduce in maniera drastica la produzione di albumina provocando l’accumulo di liquidi nei tessuti.

Leggete: 10 buoni motivi per andare in bicicletta

Il tarassaco e la ritenzione idrica

Altri consigli preziosi da tenere a mente

  • Inoltre fate tutto il possibile per assicurarvi il giusto riposo, poiché è molto importante per prevenire la ritenzione idrica, soprattutto se questa si concentra negli arti inferiori.
  • Per eliminare la ritenzione idrica è conveniente bere tè e infusi di erbe che abbiano effetti diuretici
  • Infine è sconsigliato rimanere molto tempo seduti. Se per motivi di lavoro siete costretti a farlo, potreste fare una pausa ogni ora facendo una piccola camminata in ufficio per sgranchire le gambe.
  • Forse non lo sapevate, ma è molto importante non utilizzare indumenti troppo aderenti.

Se oltre a seguire tutti questi consigli, evitate il consumo di bevande gassate, di caffè e farine raffinate, i miglioramenti saranno assicurati!