Valori da insegnare a un figlio: 10 qualità per avere figli emotivamente sani

· 29 luglio 2018
Sono molti i valori che bisogna insegnare a un figlio, affinché impari a prendere le proprie decisioni e a inserirsi nel suo ambiente sociale. Ecco i più importanti.

I genitori occupano un ruolo cruciale nel processo di formazione del bambino. Dai primi anni hanno la responsabilità di insegnargli a distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato. L’apprendimento alla vita si prolungherà per molti anni, ma ci sono valori da insegnare a un figlio molto importanti.

Queste qualità sono determinanti non solo per uno sviluppo sano del comportamento, ma vanno a incidere anche sull’autostima e sulla capacità di inserirsi nel contesto sociale. Sono, inoltre, virtù che ci accompagnano per tutta la vita e che formano la personalità di ciascuno di noi.

Serve a poco cercare di far apprendere al bambino “qualcosa di buono” se non potrà vedere il riflesso di tale comportamento nella sua famiglia. Non si tratta quindi di inculcare i buoni valori, ma di dare il buon esempio. Quali sono perciò, i valori da insegnare a un figlio?

10 valori da insegnare a un figlio

1. Onestà

L’onestà è un valore che si apprende in tenera età. È normale che in alcuni momenti il bambino senta la necessità di mentire o di nascondere un atto compiuto per evitare la punizione. È in questo momento che occorre insegnargli l’importanza di dire la verità per essere degni di fiducia.

Madre abbraccia la figlia

2. Tolleranza

In un mondo dominato dalla varietà, la tolleranza è un valore fondamentale. È importante che i bambini capiscano e accettino le differenze legate alla cultura, la razza, la religione. Comprendere che non siamo tutti uguali è basilare per lo sviluppo di relazioni umane sane.

3. Rispetto

Un altro dei primi valori da insegnare a un figlio è il rispetto, una dote essenziale alla convivenza. Già dai primi anni il bambino deve imparare a non alzare la voce, a rispettare le persone anziane e a seguire le regole della casa.

4. Responsabilità

Insegnare il valore della responsabilità a un bambino significa fargli capire che tutto ha conseguenze positive e negative e ognuno deve rispondere delle proprie azioni. In primo luogo, lo sviluppo di questa qualità verrà incoraggiato chiedendogli di portare a termine precisi compiti e obblighi.

Leggete anche: Davvero i figli sono il riflesso dei genitori?

5. Gentilezza

La gentilezza è una qualità che rafforza le relazioni sociali e familiari. Per questo motivo i bambini devono imparare a essere gentili sempre, anche nelle loro giornate “no”. In altre parole, devono capire che il mal umore non è un buon motivo per smettere di comportarsi bene con gli altri.

Bambino condivide il gelato con una bambina

6. Carattere

Avere carattere, essere decisi non si ottiene dall’oggi al domani; richiede molto apprendimento. Si tratta, però, di un valore che aiuterà il bambino a prendere decisioni, nel rispetto di se stesso e degli altri.

7. Autostima

Una buona autostima è determinante in ogni ambito della vita. L’amor proprio incide sulla capacità di vivere senza eccessive pressioni. Per svilupparlo il bambino deve accettare se stesso e rifiutare comportamenti scorretti da parte degli altri. 

8. Cooperazione

Educare i figli al valore della cooperazione significa anche incoraggiarli a fare squadra quando è necessario. Unire le forze per raggiungere un obiettivo, insegna che in alcuni momenti della vita, per andare avanti, può essere necessario l’aiuto altrui.

9. Empatia

Sviluppare l’empatia del bambino significa incoraggiarne la sensibilità. In altre parole, aiutarlo a mettersi nei panni degli altri, a sentire quello che provano. L’empatia è una dote per lo più spontanea ma, a volte, va incoraggiata.

Bambino abbracciato alle gambe della mamma

10. Perdono

Imparare a riconoscere gli errori, chiedere scusa e saper perdonare sono qualità fondamentali nel processo di sviluppo del bambino. All’inizio è un valore complicato da capire, dal momento che si trova in una fase egocentrica della vita, in cui ancora non accetta di potersi sbagliare.

Può interessarvi anche: La “sindrome del bambino viziato” è generata dai genitori

Ciò nonostante, parlare ai figli con amore e confrontarsi sul significato del perdono, permette loro di comprenderne l’importanza. In questo modo, da adulti eviteranno di serbare rancore o altri sentimenti dannosi. 

In conclusione, state insegnando questi 10 valori ai vostri figli? Non dimenticate di metterli in pratica tutti i giorni. Sono, senza dubbio, il modo più sicuro per evitare l’acquisizione di “contro-valori” spiacevoli.

Guarda anche