5 piante per migliorare l’umore

16 maggio 2014

Siamo tutti emotivi, anche chi vuole far credere di essere una persona fredda e calcolatrice a chi invece mostra di essere facilmente sopraffatto dalle emozioni.

Forse, però, non vi siete mai fermati a pensare alla quantità di emozioni che ci travolgono ogni giorno e al modo in cui influiscono sul nostro lavoro, sulle relazioni di coppia e sulla famiglia.

Possiamo dire che, come tutto nella vita ha aspetti positivi e aspetti negativi, le emozioni non fanno eccezione. Esistono le emozioni positive, che ci aiutano a sollevarci ogni giorno con ottimismo, e altre che invece ci bloccano e trasmettono paure e insicurezze.

Dovete sapere che uno stato di stress e nervosismo costante può provocare la comparsa di gastrite nervosa, conosciuta anche come gastrite emotiva, che consiste nell’infiammazione della parete dello stomaco, i cui sintomi principali sono bruciore e acidità. Questa patologia, che ha una base emotiva, con il tempo può provocare ulcere allo stomaco che potrebbero portare ad un tumore.

Dopo aver diagnosticato la gastrite nervosa, il medico valuterà la necessità di integrare la cura con una terapia psicologica. Detto ciò, perché non cercare di condurre una vita più rilassata, pensando positivo e allontanando le emozioni negative?

La mente è così potente che, se riempita di pensieri positivi, tutto sembrerà andare meglio, perché siamo ciò che pensiamo e dobbiamo attrarre a noi ciò che pensiamo.

La natura generosa ci offre ancora una volta delle piante che possono migliorare l’umore e favorire il nostro benessere emotivo, in grado di tranquillizzarci e di allontanare le emozioni negative causate dallo stress e dalle preoccupazioni di giorni di intensa attività.

Quali sono queste piante?

A continuazione vi elenchiamo le piante che possono essere utili per condurre una vita più rilassata e in armonia con noi stessi. Vi ricordiamo, comunque, che non bisogna mai abusare del loro utilizzo e che di fronte ai primi dubbi dovete consultare un medico specializzato in questo campo, soprattutto se state seguendo una cura medica.

Melissa

Possiede proprietà antispasmodiche, motivo per cui si utilizza anche nella rianimazione da svenimenti e come calmante naturale.
Possiede proprietà antispasmodiche, motivo per cui si utilizza anche nella rianimazione da svenimenti e come calmante naturale.

Conosciuta anche come melissa officinalis, è una pianta tranquillizzante, utilizzata in casi di stress, angustia, ansia, insonniautile, inoltre, per calmare gli spasmi dell’apparato digerente.

Lavanda

Ha effetti ansiolitici e rilassanti, ed è utile anche per alleviare le emicranie, lo stress, la stanchezza, la depressione e per aiutare a conciliare il sonno. Viene utilizzata internamente ed esternamente, sebbene questa seconda modalità sia la più utilizzata grazie all’aromaterapia, per mezzo di essenze o fiori di lavanda.

Borragine

Per calmare lo stress e il nervosismo potete assumerla sotto forma di infuso fatto con un cucchiaio di foglie secche di borragine per un bicchiere d’acqua, bevendone due bicchieri al giorno. Evitate i trattamenti prolungati a base di questa pianta, oltre ad evitarne l’utilizzo durante la gestazione, e la sconsigliamo anche per i bambini piccoli. Non consumatene quantità eccessive.

Valeriana

valeriana

Questa erba possiede proprietà sedative, aiuta nei disturbi nervosi e depressivi, oltre a favorire il sonno. Il suo utilizzo è controindicato durante la gestazione e l’allattamento, e non deve essere somministrata a bambini piccoli (consultate sempre il pediatra prima di curare i vostri figli). Evitate di combinarla con altri rimedi dagli effetti simili.

È sconsigliato assumere valeriana durante il giorno se il vostro lavoro consiste nel maneggiare macchinari pesanti o richiede molta attenzione e concentrazione. Per evitare dei problemi potete prenderla poco prima di andare a dormire in modo da beneficiare delle sue proprietà senza nessun inconveniente.

Camomilla

La camomilla apporta benefici per tranquillizzarci grazie al suo dolce effetto rilassante. Nei casi di nervosismo e insonnia è utile assumerla come infuso di fiori secchi di quest’erba.

Inoltre, potete anche fare un bagno con un infuso di camomilla: preparate un infuso di fiori secchi e aggiungetelo all’acqua nella vostra vasca da bagno oppure utilizzate quindici gocce d’essenza di camomilla.

Il suo utilizzo non è adatto per persone allergiche all’erba, e le donne incinte o i bambini piccoli devono consultare il medico prima di utilizzarla.

Guarda anche