I vermi intestinali: 5 rimedi casalinghi per eliminarli

9 Dicembre 2019
Il sintomo principale dei vermi intestinali è un forte prurito anale. Sono molto contagiosi, quindi tutti i membri della famiglia sono a rischio. Ecco alcuni rimedi per poterli eliminare

I vermi intestinali si annidano nella parte finale dell’intestino crasso e, in generale, ne soffrono soprattutto i bambini. Per evitare il contagio, bisogna innanzitutto trovare un rimedio adeguato e prestare estrema attenzione all’igiene.

L’infezione da vermi intestinali è molto contagiosa. Le femmine di questi parassiti migrano nella zona dell’ano di notte, depositando le uova. Se qualcuno in casa è stato contagiato, è importante che tutti i membri della famiglia realizzino un trattamento preventivo e prendano le misure adeguate. Il contagio, infatti, è immediato, ed avviene anche solo toccando le lenzuola, gli alimenti o gli oggetti

Finché ci saranno uova in giro, l’infezione non scomparirà. Considerate che le uova di questi parassiti possono sopravvivere fuori dal corpo umano fino a 2 settimane. Questo significa che la stessa persona può infettarsi più volte, perché le uova che restano in altre parti del corpo possono essere trasportate alla bocca accidentalmente. Scopriamo quali sono i rimedi naturali più efficaci per combattere i vermi intestinali.

Vermi intestinali: quali sono i sintomi?

Sintomi dei vermi intestinali

Sfortunatamente, la maggior parte delle infezioni da vermi intestinali sono asintomatiche. Ma il sintomo più tipico è un forte prurito nella zona anale, che aumenta di notte.

Osservate questi sintomi:

  • Inappetenza.
  • Rigidità addominale.
  • Mal di testa, nausea e giramenti di testa.
  • Debolezza.
  • Viso giallognolo.
  • Bruxismo.
  • Stitichezza o diarrea.
  • Infezioni intime.

Leggete anche: Eliminare i parassiti con semi di lino e chiodi di garofano

Quali misure di precauzione prendere in caso di vermi intestinali?

Una volta iniziato il trattamento prescritto dal medico, i vermi scompariranno in 15 giorni. Tuttavia, anche se non ci sono più gli adulti, le uova sopravvivono.

Pertanto, si consiglia di ripetere il trattamento dopo 2 settimane, visto che la possibilità di reinfettarsi sono molto alte. Seguite questi consigli:

  • Tagliate le unghie corte e siate particolarmente attenti all’igiene delle mani.
  • Lavate i vestiti del contagiato con acqua calda e pulite la casa con un disinfettante.
  • È indispensabile un bagno giornaliero, soprattutto nella zona anale.
  • Evitate di avvicinare le mani alla bocca.
  • Se qualcuno della famiglia ha i vermi, è importante che tutti realizzino il trattamento preventivo, al fine di ridurre le possibilità di infezione.

Rimedi naturali per combattere i vermi intestinali

Oltre a questi consigli che vi abbiamo appena dato, potete provare uno dei seguenti rimedi naturali, che vi aiuteranno a lottare contro i parassiti.

1. Aglio, semi di zucca e menta

Aglio, semi di zucca e menta

Fra le proprietà dell’aglio più conosciute c’è  il suo potere disinfettante ed antibatterico, capace di sconfiggere i vermi intestinali.

I semi di zucca, invece, sono una fonte di zinco, che rinforza il sistema immunitario. Mentre le qualità espettoranti della menta aiutano a far staccare i parassiti che aderiscono alle pareti intestinali.

Ingredienti

  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio di semi di zucca (10 g)
  • 3 foglie di menta

Preparazione

  • Per prima cosa, tritate l’aglio e mettetelo in un mortaio.
  • Successivamente, spellate i semi di zucca ed aggiungeteli all’aglio.
  • Aggiungete poi la menta.
  • Pestate finché non si sarà formata una pasta omogenea.

Prendetene 1 cucchiaio al giorno, per almeno una settimana. Se il sapore è troppo forte, scioglietelo in acqua.

Lo sapevate? Semi di zucca: 3 ricette gustose e salutari

2. Menta e acqua minerale

Anche la menta agisce come disinfettante naturale, che aiuta a sterilizzare l’organismo e a ridurre i vermi intestinali.

Ingredienti

  • Foglie di menta (10 g)
  • Acqua minerale (150 ml)

Preparazione

  • Mettete a bollire l’acqua minerale e aggiungete le foglie di menta.
  • Lasciate bollire a fuoco lento per 5 minuti, finché non sia ben concentrato.
  • Togliete dal fuoco e lasciate riposare per 10 minuti a temperatura ambiente.
  • Successivamente, filtrate l’infuso.

Bevete una tazza di tisana al giorno a digiuno. Ripetete per 2 settimane.

3. Il timo

Tisana di timo contro i vermi

Il timo è una delle piante che contiene timolo, una sostanza che ha effetti antibatterici, capace di eliminare funghi e parassiti.

Inoltre, aiuta a ridurre flatulenze e problemi dell’apparato digerente.

Ingredienti

  • ½ litro d’acqua
  • 2 cucchiai di foglie di timo (20 g)

Preparazione

  • Innanzitutto, mettete l’acqua sul fuoco e aggiungete le foglie di timo.
  • Quindi, lasciate bollire a fuoco lento per 10 minuti.
  • Poi, aspettate che diventi tiepido.
  • Infine, filtrate la tisana e bevetela a digiuno.

È fondamentale che non mescoliate questo rimedio con nessun’altra bevanda e che evitiate gli zuccheri e le farine. Bevetela per una settimana.

4. Succo di carota e limone

Le carote sono un eccellente alleato per la digestione, perché sono ricche in fibra. Ma forse non sapevate che le loro proprietà antiossidanti aiutano a depurare l’organismo.

A sua volta, il limone, possiede proprietà antifungine che aiutano ad eliminare le sostanze estranee dall’organismo.

Ingredienti

  • Carote (300 g)
  • Il succo di un limone (5 ml)

Preparazione

  • Innanzitutto, lavate e disinfettate gli ingredienti.
  • Successivamente, con l’aiuto di un estrattore di succo, ottenete il succo di carota.
  • Aggiungete il succo di limone.

Dovete bere il succo immediatamente. Ripetete per 3 giorni.

5. Succo di cavoletti di Bruxelles

Centrifufa di cavoletti di Bruxelles

È arrivato il momento di guardare i cavoletti di Bruxelles con altri occhi.

Hanno un effetto depurativo, capace di eliminar liquidi e tossine, aiutando l’equilibrio del vostro sistema digestivo.

Ingredienti

  • Cavoletti di Bruxelles (100 g)
  • Carote (100 g)
  • Foglie di lattuga (100 g)

Preparazione

  • Lavate le verdure e mescolatele nella centrifuga.
  • Aspettate qualche minuto, in modo che il succo acquisisca una consistenza omogenea.

Bevete il succo immediatamente dopo averlo preparato. Ripete il procedimento per 1 settimana.

Ricordate che tutti siamo esposti ai parassiti, ma la cosa importante è prevenire o, se siamo stati contagiati, trovare la cura rapidamente. Infine, questi rimedi vi aiuteranno a far sì che i vermi intestinali non siano più un problema.

  • Lanzotti, V., Scala, F., & Bonanomi, G. (2014). Compounds from Allium species with cytotoxic and antimicrobial activity. Phytochemistry Reviews. https://doi.org/10.1007/s11101-014-9366-0
  • Ahmed Wafaa F.A, Bahnasy Rasha M, Z. A. M. G. (2015). Parasitological and Biochemical parameters in Schistosoma mansoni infected mice and treated with aqueous thymus leaves and Citrus maxima (pomelo) peels extracts. Journal of American Science.
  • Wilkinson, G. R. (1997). The effects of diet, aging and disease-states on presystemic elimination and oral drug bioavailability in humans. Advanced Drug Delivery Reviews. https://doi.org/10.1016/S0169-409X(97)00040-9