6 tisane naturali per alleviare i sintomi della menopausa

28 ottobre 2015
Se state seguendo una terapia farmacologica per tenere sotto controllo i sintomi della menopausa, prima di bere queste tisane, anche se naturali, consultate uno specialista.

La menopausa non arriva all’improvviso, ma a volte coglie impreparate; i primi sintomi vengono associati ad altri problemi: la stanchezza, la classica insonnia, etc.

Non esiste, oltretutto, un’età prestabilita in si possa aspettare con certezza l’arrivo di questa fase. Esistono donne che soffrono di menopausa precoce e altre che, al contrario, possono godere di qualche anno in più dell’azione protettiva degli ormoni femminili.

In linea di massima, tra i 45 e i 50 anni cominciano a fare la comparsa i primi sintomi della menopausa, tra cui la sudorazione, l’ansia, il senso di soffocamento.

In questa fase della vita, il sostegno medico sarà di grande aiuto; potranno anche dare sollievo alcune tisane naturali che aiutano a combattere molti dei sintomi. Vi consigliamo di prenderne nota.

1. L’erba di san Giovanni

L’erba di san Giovanni o iperico è una pianta officinale molto utile in menopausa, soprattutto per curare i problemi legati ai cambiamenti di umore, la tristezza, l’irritabilità.

  • L’uso interno è consigliato nel trattamento dell’ansia, dei problemi digestivi, del colon irritabile, della fragilità capillare e altri disturbi.
  • Si può assumere sotto forma di infuso o applicando localmente il suo olio essenziale.
  • È una pianta ricca di tannino ad azione antisettica, oltre che di vitamine.
  • L’erba di san Giovanni contiene ipericina, un principio attivo dalle proprietà antidepressive, utile per migliorare l’umore in caso di leggera depressione o indebolimento temporaneo. Nel caso, invece,  di problemi emotivi più gravi come una forte depressione, l’erba di san Giovanni non è di nessuna utilità.
  • Potete assumere l’erba di san Giovanni sotto forma di olio, in questo caso la quantità necessaria sarà di 3 ml al giorno, oppure potete fare un infuso con 5 grammi di quest’erba, secca, in un bicchiere di acqua (200 ml).
  • Se già state prendendo medicinali per dormire, antidepressivi o antiacidi, non è consigliabile bere questo infuso, almeno in modo regolare.

Leggete anche: Come affrontare la menopausa?

2. La liquirizia

Liquirizia

La liquirizia contiene una sostanza chiamata glicirrina che ha il potere di regolare gli estrogeni nel nostro corpo e, quindi, di combattere i sintomi della menopausa.

  • La liquirizia è una buona fonte di magnesio, vitamina C, calcio, flavonoidi e betacaroteni, molto utili per alleviare il senso di fatica, gli sbalzi di umore o la depressione lieve.
  • Grazie al suo principio attivo, in grado di agire come estrogeno naturale, la liquirizia aiuta a compensare la diminuzione degli ormoni naturali.
  • Per godere delle sue virtù, è necessario assumere, tutti i giorni, un’infusione con 3 grammi di polvere di liquirizia in un bicchiere di acqua.

3. Infuso di passiflora e valeriana

infuso-500x313

  • La passiflora
  • Migliora il rendimento, regola il ciclo del sonno e agisce come calmante muscolare.
  • La passiflora può essere mescolata alla valeriana: in questo modo il trattamento sarà ancora più completo e potrete godere di un sonno ristoratore più profondo.
  • La combinazione delle due piante, inoltre, allevia il mal di testa, il senso di malessere causato dall’ansia e riequilibra il ritmo cardiaco.
  • Potete bere una tisana di valeriana e passiflora un’ora prima di andare a dormire. Preparate un infuso con un bicchiere di acqua (200 ml), due grammi di valeriana e due grammi di passiflora. Addolcite con un cucchiaino di miele.
  • Ricordate che, se state già assumendo medicinali che contengono benzodiazepina, questo infuso non fa per voi.

Scoprite anche gli altri consigli psicologici per combattere l’insonnia

4. Tisane per la sudorazione notturna legata alla menopausa

1. Infuso di tiglio

  • L’infuso con i fiori di tiglio è molto indicato per trattare la sudorazione notturna e il senso di soffocamento legati alla menopausa.
  • Per prepararlo, mettete a bollire un bicchiere di acqua (200 ml). Versatevi 10 grammi di fiori di tiglio. Spegnete il fuoco e lasciate riposare per 10 minuti e, se volete, addolcite con un po’ di miele.
  • Bevetelo un’ora prima di andare a dormire.

2. Infuso di salvia

Salvia

  • Nota come pianta delle donne, la salvia può diventare la vostra alleata quotidiana contro molti dei sintomi della menopausa, in special modo la sudorazione notturna.
  • Uno dei modi migliori per trarne beneficio è quello di far scaldare un litro di acqua. Quando bolle, aggiungete 20 grammi di foglie di salvia. Spegnete e lasciate riposare per una ventina di minuti. Potete addolcirla con un po’ di miele e il succo di mezzo limone. Bevete questa tisana dopo i pasti, per tre giorni di seguito. Fermatevi una settimana e ricominciate.

Scoprite anche l’Infuso di salvia per un ventre piatto

3. Infuso di amamelide

  • L’amamelide è un’altra preziosa pianta che aiuta a farvi godere di un buon sonno ristoratore, prevenire il senso di soffocamento e gli attacchi di sudorazione improvvisa.
  • Assumetela un’ora prima di andare a dormire. Per ottenere un buon infuso, è sufficiente aggiungere 10 grammi di foglie secche ad un bicchiere di acqua (200 ml). Addolcite con il miele e godetevi una nottata serena.
Guarda anche