9 benefici del kiwi che non conoscevate

22 marzo 2015

Si tratta di un frutto piccolo contraddistinto dal suo colore marrone nella parte esterna pelosa e verde acceso in quella interna. È originario di una valle cinese da cui è stato poi portato in Nuova Zelanda dove viene attualmente prodotto in ingenti quantità.

È stato denominato “kiwi” per via della sua somiglianza a un volatile omonimo molto comune in Oceania. È delizioso e, secondo alcune persone, il suo sapore è una combinazione perfetta tra banana, fragola e ananas. Scoprite i benefici del kiwi in questo articolo.

Antiossidanti e vitamina C

Sono i due nutrienti principali del kiwi. Nel caso della vitamina C, contiene 98 mg ogni 100 grammi, più delle arance e dei limoni (quasi il doppio). Questo valore è superato solo dal ribes. Un kiwi apporta più dell’80% del fabbisogno quotidiano di vitamina C.

Si consiglia di mangiarlo la mattina a colazione. Tra le proprietà di questa vitamina ci sono il rafforzare il sistema immunitario, l’abbassare l’ipertensione, l’aiutare a prevenire cancro, allergie e raffreddore.

frullato kiwi

La vitamina C è un potente antiossidante la cui capacità di neutralizzare i radicali liberi lo rende un perfetto neutralizzatore dei danni corporei di ogni tipo, soprattutto quelli che hanno a che fare con l’invecchiamento. Mangiare questo frutto permette di mantenere le cellule più giovani e di godere di buona salute in generale.

Viene consigliato ai fumatori e a chi beve molto alcol, ai diabetici o a chi soffre di allergie, alle donne incinte, agli anziani, a chi ha una frattura ossea o legamenti rotti, alle donne in menopausa, a chi ha problemi di vista come le cataratte e a chi ha malattie da immunodeficienza come l’AIDS o l’herpes.

Kiwi

Altre proprietà del kiwi

Riduce lo stress e il nervosismo

Il kiwi è un frutto ideale per i tempi moderni. Grazie alla sua abbondante quantità di vitamina C, può evitare il nervosismo e l’ansia. Inoltre, è perfetto per ridurre lo stress. Permette di sentirsi più tranquilli e di affrontare i problemi o gli ostacoli che si presentano nella vita. I medici consigliano di mangiare un kiwi prima di un colloquio di lavoro o di una riunione importante per ridurre la tensione.

Diminuisce la stitichezza

Trattandosi di un frutto ricco di fibra solubile, il kiwi aiuta nella digestione degli alimenti e migliora il transito intestinale prevenendo la stitichezza. Se consumato a colazione, aiuta ancora di più da questo punto di vista. Potete mangiarlo con altra frutta, con yogurt, kéfir o cereali. Favorisce l’espulsione delle feci.

Serve a dimagrire e a eliminare la ritenzione idrica

Dato che contiene un’alta percentuale di acqua e ha un livello calorico intermedio (63 Kcal ogni 100 grammi), permette di perdere peso e di sentirsi più sazi. In più, non contiene troppo sodio, risultando perfetto nelle diete dimagranti e per perdere liquidi, soprattutto durante le gravidanze. Il kiwi è molto diuretico e non deve mancare nell’alimentazione delle persone obese o in sovrappeso. È utile nei casi di insufficienza cardiaca o epatica.

Favorisce la digestione

Come detto prima, il kiwi fa digerire e permette di disgregare le proteine degli alimenti, evitando anche l’indigestione, la gastrite e i gas. La presenza di queste proteine permette di abbinare questo frutto a latte o gelatina.

Migliora la circolazione sanguigna

Visto che contiene vitamina E e acidi grassi omega 3 e 6, il kiwi fluidifica il sangue migliorando la condizione generale delle arterie. Ciò evita la formazione di trombi o coaguli nei vasi sanguigni. Questo frutto serve a proteggere contro trombosi, angine pectoris, emorragie cerebrali e infarti. Come se non fosse abbastanza, il kiwi e le sue fibre permettono di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

Fa bene alle ossa

Include ogni elemento osseo del corpo, ossia anche i denti. Questa proprietà si deve ai sali minerali presenti nel kiwi, come rame, magnesio e potassio. Un kiwi copre il 10% del fabbisogno di tutti e tre questi sali minerali. Essi permettono di migliorare lo sviluppo delle ossa e il funzionamento di nervi, muscoli e organi.

Rafforza il sistema immunitario

Significa evitare il raffreddore e aumentare le difese grazie alla grande quantità di acido folico presente nel kiwi, oltre alla vitamina C. Entrambi i nutrienti permettono di produrre più globuli rossi e bianchi, così come anticorpi che funzionano da barriera per le malattie causate da virus.

Combatte l’anemia

Combatte l’anemia anche grazie alla vitamina C che aumenta l’assorbimento del ferro di ciò che si consuma. Si consiglia di mangiare kiwi se si soffre di anemia ferropénica per accelerare il recupero.

Filtra i raggi del sole

Se siete molto sensibili ai raggi UV, non esitate a mangiare kiwi. La luteina che contiene (presente anche nelle bietole, nei broccoli e negli spinaci) agisce da filtro di protezione naturale per la pelle.

Chi non può mangiare kiwi?

Le persone che sono allergiche ad un enzima proteolitico chiamato actinidia non possono mangiare il kiwi, così come la papaya e l’ananas. Neanche chi ha la tendenza a sviluppare calcoli renali può mangiarlo perché questo frutto è ricco di ossalati di calcio. Proprio per questo motivo, i bambini devono ridurne l’assunzione sebbene non debbano eliminarlo del tutto dalla loro dieta. Per via del suo contenuto di calcio, il kiwi non è raccomandato per chi soffre di insufficienza renale.

I sintomi da intossicazione da kiwi includono: orticaria, problemi a deglutire e vomito.

Guarda anche